Champions Cup: La Rochelle stende Leinster e vola in finale per la prima volta nella sua storia

I transalpini si impongono 32-23, ed affronteranno Tolosa a Twickenahm il 22 maggio

La Rochelle’s lock Skelton runs with the ball during the Champions Cup semi-final rugby match La Rochelle-Leinster (Photo by XAVIER LEOTY/ AFP)

La Rochelle scrive la (sua) storia nelle semifinali di Champions Cup: Leinster al tappeto 32-23 in riva all’Atlantico e prima leggendaria finale della massima competizione europea, in programma nel tempio di Twickenham il prossimo 22 maggio contro i connazionali di Tolosa.

Una vittoria maturata nella ripresa, in particolare nell’ultimo quarto di gioco, quando Alldritt e compagni hanno pigiato sull’acceleratore, scrollandosi di dosso degli irlandesi apparsi decisamente meno brillanti rispetto alle edizioni migliori del team di Cullen, anche solo di quanto visto nei quarti di finale contro Exeter.

E dire che l’inizio è appannaggio proprio degli ospiti, che, approfittando anche del nervosismo francese in apertura – sintomo l’indisciplina, che porterà ben presto i locali a raggiungere i 10 penalty concessi -, marcano la prima meta del pomeriggio al 9′, con Tadhg Furlong che va oltre dopo una serie di cariche irlandesi a ridosso della linea di meta. Byrne converte per il 7-0 e sembra poter essere quasi tutto in discesa per i ragazzi di Cullen, ma l’inerzia della partita cambia lentamente, con l’indisciplina che diventa ben presto un problema anche per McGrath e compagni. Così, al termine di un primo tempo senza eccessive fiammate, con poca qualità e troppi errori – alcuni nelle prese aeree transalpine dettati dal sole fastidioso – per il lussuoso palcoscenico, Leinster va alla pausa lunga sul 13-12, dopo una serie di botta e risposta dalla piazzola tra West e Byrne, con i locali che nel finale campeggiano nei 22 ospiti, ma Healy e Henshaw piazzano un paio di placcaggi importanti, fermando il momentum atlantico.

Nella ripresa, però, la musica cambia, con i transalpini che sono dominanti sul punto d’incontro – Bourgarit e Vito sugli scudi – e fanno la voce grossa sia in termini di possesso che di territorio, grazie all’ottima regia del duo neozelandese West-Kerr Barlow, all’energia ed al fosforo di Alldritt ed all’impressionante efficacia, palla in mano, di un monumentale Skelton, che garantisce avanzamento costante e palloni di qualità per una trequarti elettrica e spesso minacciosa come quella franese.

Dopo un paio di botta e risposta dalla piazzola, lo strappo francese – con pressione continua che lacera la difesa irlandese minuto dopo minuto – arriva al 65′, quando sul punteggio di 18-16, dopo che poco prima non era stata convalidata una meta a Kerr-Barlow tenuto alto da van der Flier, Alldritt – aiutato da Skelton – carica ed arriva oltre, portando i suoi oltre il break, con il vantaggio che si dilata al 74′. Pallone vinto in rimessa laterale da La Rochelle, maul avanzante e meta di Skelton, che si stacca al momento opportuno e certifica la vittoria locale, inutile infatti la meta nel finale di Byrne, per il 32-23, che manda La Rochelle nel paradiso di Twickenham, e fa sprofondare Leinster in un oceano (Atlantico) di delusione.

Leggi anche: Zebre, Andrea Zambonin verso la franchigia federale

Il tabellino di La Rochelle-Leinster 32-23  –  Champions Cup, semifinale

La Rochelle: 15 Brice Dulin, 14 Dillyn Leyds, 13 Geoffrey Doumayrou, 12 Levani Botia, 11 Raymond Rhule, 10 Ihaia West, 9 Tawera Kerr-Barlow, 8 Victor Vito, 7 Wiaan Liebenberg, 6 Grégory Alldritt, 5 Will Skelton, 4 Romain Sazy (c), 3 Uini Atonio, 2 Pierre Bourgarit, 1 Reda Wardi
A disposizione: 16 Facundo Bosch, 17 Dany Priso, 18 Arthur Joly, 19 Thomas Lavault, 20 Kevin Gourdon, 21 Arthur Retiere, 22 Jules Plisson, 23 Pierre Aguillon

mete: Alldritt (66′), Skelton (74′)
trasformazioni: West (67′, 75′)
punizioni: West (16′, 20′, 34′, 37′, 46′, 56′)

Leinster: 15 Hugo Keenan, 14 Jordan Larmour, 13 Garry Ringrose, 12 Robbie Henshaw, 11 James Lowe, 10 Ross Byrne, 9 Luke McGrath (c), 8 Jack Conan, 7 Josh van der Flier, 6 Rhys Ruddock, 5 James Ryan, 4 Devin Toner, 3 Tadhg Furlong, 2 Rónan Kelleher, 1 Cian Healy
A disposizione: 16 James Tracy, 17 Ed Byrne, 18 Andrew Porter, 19 Scott Fardy, 20 Ryan Baird, 21 Rowan Osborne, 22 Ciarán Frawley, 23 Rory O’Loughlin

mete: Furlong (9′), R. Byrne (78′)
trasformazioni: R. Byrne (10′, 79′)
punizioni: R. Byrne (21′, 27′, 53′)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Champions Cup: ecco il calendario dell’edizione 2022/23 con le sudafricane

Edizione molto attesa la prossima: si parte subito con un Munster-Tolosa interessantissimo in mezzo al debutto delle tre africane

21 Luglio 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Il sorteggio della Champions Cup 2022/2023

La regina delle coppe europee ospiterà per la prima volta tre squadre sudafricane

28 Giugno 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: la meta dell’anno l’ha segnata Joe Marchant degli Harlequins

Un concentrato di abilità, velocità e spettacolo

9 Giugno 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

La Rochelle: anche l’italiano Tommaso Boldrini è campione d’Europa

Responsabile della "prep" atletica di La Rochelle

29 Maggio 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

La Rochelle è campione d’Europa. Leinster battuto nella finale di Champions Cup

Impresa in rimonta della squadra di Ronan O'Gara, decide Retiere all'ultimo minuto

28 Maggio 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: la preview della finale Leinster-La Rochelle

Dalle 17.45 a Marsiglia i francesi proveranno l'impresa contro la corazzata di Dublino, in caccia del quinto titolo continentale

28 Maggio 2022 Coppe Europee / Champions Cup