Nick Mallett: “Il rugby in Sudafrica è deludente se paragonato a quello neozelandese”

Secondo l’ex allenatore azzurro il rugby sudafricano è attualmente incapace di offrire partite spettacolari

Un'immagine di Sharks-Stormers. Nick Mallett ha criticato il rugby attualmente giocato in Sudafrica. PH: AFP

Un’immagine di Sharks-Stormers. Nick Mallett ha criticato il rugby attualmente giocato in Sudafrica. PH: AFP

L’ex allenatore dell’Italia Nick Mallett si è dichiarato preoccupato per la qualità del rugby espresso nel Super Rugby Unlocked e nell’attuale Currie Cup, definendolo “insufficiente rispetto allo standard visto nel Super Rugby Aotearoa”. Intervenendo a Final Whistle, un programma dell’emittente SuperSport, Mallett ha detto “È difficile parlare bene delle nostre squadre, purtroppo. Il confronto con l’Aotearoa non regge: lì ogni squadra giocava palla in mano, la velocità era sempre al massimo e si vedevano partite con punteggi alti nonostante delle difese forti. In questa Currie Cup sto vedendo tantissime squadre che adottano la tattica della finale del Mondiale 2019: lavorare con la maul, cercare falli in mischia per piazzare, e utilizzare un sacco di calci alti da parte dei mediani”.

Leggi anche: Nuova proprietà per gli Sharks di Durban, c’è anche Jay-Z

Secondo Mallett il rugby deve essere uno sport capace di intrattenere il pubblico, non come accaduto (parole sue) “Nella semifinale del Mondiale 2019 contro il Galles. Non è stato un bello spettacolo, va bene per il Sudafrica che ha vinto, ma gli spettatori non si saranno certo goduti la sfida”.

Mancanza di rugby offensivo e eccessivo affidamento su calci piazzati e gioco in maul sono le principali carenze attuali del rugby giocato in Sudafrica secondo Mallett. Allo stesso programma era presente anche Swys De Bruin, ex allenatore dei Lions di Johannesburg, che ha sottolineato come: “Nel Super Rugby 2017 e 2018 abbiamo avuto mediamente 35 minuti a partita di gioco con palla viva. Parlando ora con gli analisti della Currie Cup questo minutaggio è sceso tra i 24 e i 26 minuti, decisamente troppo poco. Se un match dura 80 minuti, e se ne vedono solo 25 di gioco non può certo uscirne uno spettacolo memorabile”.

Ricordiamo intanto che la Currie Cup ha visto sinora disputarsi sei turni, e la classifica è questa:

Bulls 39, Western Province 37, Sharks 35, Lions 34, Cheetas 31, Pumas 17 e Griquas 8..

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Il ritorno in campo di Ma’a Nonu (e Hosea Gear) in un contesto unico tutto neozelandese

La leggenda degli All Blacks ha giocato in un match di Heartland Championship, divertendosi come un bambino il giorno di Natale...

19 Ottobre 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

L’infinito Ma’a Nonu torna in campo a 39 anni. E con lui un altro ex-All Black…

Sabato ci saranno due debutti molto particolari nell'Heartland Championship, con il centro che è tornato a una condizione...

14 Ottobre 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

La redenzione di Quade Cooper

Il mediano d'apertura racconta del suo ritorno fra i Wallabies e di come è stato tornare in campo a livello internazionale

11 Ottobre 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

All Blacks: il capitano Sam Cane è tornato in campo dopo sei mesi

Il terza linea ha giocato quasi un'ora in un match dell'Heartland Championship. Ecco la sintesi e le sue parole

9 Ottobre 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

In Nuova Zelanda sono preoccupati per la salute di Sam Cane

Le condizioni del terza linea sono sempre sotto la lente d'ingrandimento. Si solleva il tema dell'essere capitano

7 Ottobre 2021 Emisfero Sud
item-thumbnail

Rugby Championship 2021: ecco il XV del torneo secondo Planet Rugby

Quade Cooper "si prende" la maglia come miglior apertura della manifestazione

5 Ottobre 2021 Emisfero Sud / Rugby Championship