Pro14: Benetton ancora all’asciutto, a Monigo vincono i Dragons 19-26

Indisciplinati e sterili nella ripresa, per i Leoni – in campo con una formazione adattata – arriva la sesta sconfitta filata

Benetton v Dragons - Pro14

Benetton v Dragons – Pro14 ph. Ettore Griffoni

A Monigo, Benetton – in campo con una formazione piuttosto forzata, con tanti debuttanti e innumerevoli assenze tra nazionale ed infortunati – e Dragons – fermi da tre settimane per i noti motivi sanitari – si affrontano nell’ottava giornata di Pro14 2020/2021.

In un avvio caratterizzato da una grande quantità di errori di handling, Fairbrother è costretto ad uscire al 4′, per un duro colpo. Al 6′, gran calcio guadagnato in mischia, in zona rossa difensiva, dal Benetton Rugby, che esce dai guai dopo una lunga fase dei gallesi dento o a ridosso i 22 offensivi.

Proprio da un pallone perso malamente dal Benetton tra 10 e 22 difensivi, con il calcio dalla base d Rhodri Williams, che schizza dalle mani del difensoree biancoverde, si genera un multifase gallese, nel corso del quale arriva un fischio contro Traorè, pescato in fuorigioco. Davies centra i pali, ed è 3-0 all’11’.

Subito dopo il calcio di restart, Hibbard passa un pallone in avanti, dentro l’area dei 22, concedendo così una mischia con introduzione Benetton in posizione molto interessante, al centro del campo: possesso mantenuto, serie di cariche che arrivano corte, su tutte quelle di Duvenage e Pasquali, ma poi ci pensa Traorè a risolvere la faccenda, quasi sull’out di destra, andando oltre al 14′. Keatley converte, ed al 15′ il punteggio è di 7-3 in favore dei locali.

Al 20′, Sam Davies accorcia dalla piazzola (7-6), capitalizzando un penalty generatosi per un fallo dei leoni, nel tentativo di difendere il carrettino avanzante dei gallesi. Al 22′, su un allargamento forzato del Benetton sin su Sarto, l’ala ex Glasgow finisce per isolarsi ed arriva il tenuto, che consente ai Dragons di tornare in zona rossa e di marcare poco dopo al 23′, quando il team di Newport, giocando su un vantaggio per fuorigioco di Favretto, trova la soluzione vincente. Carica di Harris poco fuori i 22 sul lato sinistro, e poi Rhodri Williams, dando grande ritmo, trova la gran linea di corsa di Hewitt, verso il centro del campo, con l’ala gallese che trova il buco e vola sin sotto i pali, prima della trasformazione di Davies per il 7-13.

Treviso, che difetta in eccessiva imperizia gestuale e in troppi palloni persi a contatto, non è senza desiderio e voglia di mettere tutto quello che ha a propria disposizione sul campo, e ritorna davanti prima della mezzora. Penaltouche sui 22, per un placcaggio senza spalla di un gallese. Sul lancio, Ruzza viene toccato in area, e i Leoni hanno così una nuova rimessa laterale con lancio biancoverde, su cui si genera un carrettino avanzante, ma una volta portato a terra, sull’allargamento e sul successivo multifase, Ruzza perde l’ovale in avanti.

Grazie ad un nuovo fallo su Sgarbi, placcato alto, Treviso si riscatta subito: penaltouche, drive e sigillo di Faiva, prima della conversione di Keatley per il 14-13 al 34′.

Il vantaggio dura purtroppo molto poco, perché i Leoni, piuttosto leggeri e distratti in difesa, subiscono la seconda meta: possesso mantenuto dai Dragons su una touche attorno alla metà di campo, sponda interna di Williams per Hewitt, che infila un altro buco sin troppo facilmente, prima di premiare il sostegno di Roberts, che sigla il 14-18 al 36′, con cui si va anche alla pausa lunga, per la splendida meta di Sarto nel finale viene annullata per un’ostruzione di Pettinelli, a favorire la corsa di Keatley.

In avvio di ripresa, grande indisciplina biancoverde, con i leoni che spendono un paio di falli. Il secondo è in zona centrale, sui 22 metri, con un giocatore locale che gioca il pallone non sui propri appoggi. Davies centra i pali. Al 55′, dopo una lunga fase di stanca, arriva la terza meta dei Dragons con Rhodri Williams: dopo un in avanti volontario trevigiano di Sgarbi, per sventare una situazione estrema alla bandierina, il 9 batte velocemente e marca per il 26-14.

Grande protagonista nel finale di gara è l’indisciplina leonina su tutti i fronti, anche in chiusa, dove al 63′ arriva un calcio contro il pack biancoverde. Sam Davies prova a calciare da distanza siderale, ma centra il palo destro. Situazione che si ripete poco dopo, con il 10 ospite che va largo dalla piazzola.

Nel finale, a tempo rosso e a buoi scappati, gran meta di Menoncello – 18enne al debutto con i Leoni – che al largo batte Josh Lewis nell’uno contro uno e vola in meta alla bandierina destra, regalando il bonus al team di Crowley, che infila la sesta sconfitta stagionale, capitolando 19-26 al cospetto dei Dragons.

Il tabellino di Benetton Rugby v Dragons 19-26 – Pro14 2020/2021

Benetton Rugby: 15 Jayden Hayward, 14 Angelo Esposito, 13 Joaquin Riera, 12 Tommaso Benvenuti, 11 Leonardo Sarto, 10 Ian Keatley, 9 Dewaldt Duvenage (c), 8 Riccardo Favretto, 7 Giovanni Pettinelli, 6 Alberto Sgarbi, 5 Federico Ruzza, 4 Matteo Canali, 3 Tiziano Pasquali, 2 Hame Faiva, 1 Cherif Traoré
A disposizione: 16 Tomas Baravalle, 17 Thomas Gallo, 18 Zac Nearchou, 19 Davide Ruggeri, 20 Marco Barbini, 21 Callum Braley, 22 Tommaso Menoncello, 23 Luca Petrozzi

Marcatori Benetton Rugby

mete: Traorè, Faiva, Menoncello
trasformazioni: Keatley (2)
punizioni:

Dragons: 15 Josh Lewis, 14 Owen Jenkins, 13 Adam Warren, 12 Jamie Roberts, 11 Ashton Hewitt, 10 Sam Davies, 9 Rhodri Williams (c), 8 Ollie Griffiths, 7 Harrison Keddie, 6 Ben Fry, 5 Matthew Screech, 4 Joe Davies, 3 Lloyd Fairbrother, 2 Richard Hibbard, 1 Brok Harris
A disposizione: 16 Ellis Shipp, 17 Conor Maguire, 18 Aaron Jarvis, 19 Joe Maksymiw, 20 Taine Basham, 21 Tavis Knoyle, 22 Jack Dixon, 23 Jared Rosser

Marcatori Dragons

mete: Hewitt, Roberts, Williams
trasformazioni: Davies (2)
punizioni: Davies (3)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram. Per studiare, ripassare o verificare il regolamento del gioco del rugby, invece, clicca qui.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Padovani dopo Lione-Benetton: “A tratti superiori, ci è mancato il breakdown”

L'estremo dei leoni dopo il match di Challenge: "Dovevamo portare a casa più punti, ma sono orgoglioso della squadra e della prestazione"

item-thumbnail

Benetton, Bortolami: “orgoglioso della squadra per 80′”

L'analisi a caldo dell'head coach trevigiano

item-thumbnail

Challenge Cup: non basta un bel Benetton, Lione passa 25-10

Niente da fare per i leoni, che dopo 70 minuti di battaglia cedono nel finale, complice anche un discutibile cartellino giallo

item-thumbnail

Challenge Cup: esame di francese a Lione per il Benetton

Leoni a caccia di punti preziosi in terra transalpina

item-thumbnail

Benetton: la formazione per la sfida di Challenge Cup contro Lione

Negri sarà il capitano di giornata. In mediana spazio a Braley e Marin dal primo minuto, mentre in panchina ritorna Albornoz dopo un lungo infortunio

item-thumbnail

Benetton Rugby: dal mercato arrivano due rinforzi per il resto della stagione

La compagine veneta innesta nel proprio roster un utility back e un terza linea