Autumn Nations Cup: 2 grandi assenze nella Scozia per la sfida all’Italia

Emergenza nel reparto mediano per Gregor Townsend

Autumn Nations Cup Scozia

Autumn Nations Cup Scozia- Ph. Sebastiano Pessina

Il modo in cui sono stati costretti ad uscire dal campo, nel corso della sfida tra Galles e Scozia – vinta 14-10 dagli ospiti – di sabato a Llanelli, valida per la quinta giornata del Sei Nazioni 2020, non lasciava spazio a grandi speranze di recupero, ma a distanza di quattro giorni, è arrivata anche l’ufficialità: Finn Russell e Adam Hastings, le prime due scelte all’apertura per il coach scozzese Gregor Townsend, salteranno tutta l’Autumn Nations Cup, a cominciare dunque dalla sfida contro l’Italia (qui le indicazioni per seguirla in tv), in programma il prossimo 14 novembre.

Leggi anche: Autumn Nations Cup, il calendario completo

A confermarlo, in un’intervista a BBC Scotland, è stato proprio il capo allenatore della selezione del Cardo, dettagliando meglio la situazione dei due trequarti in questione. Russell, uscito alla mezzora con un problema all’adduttore della gamba, potrebbe recuperare in tempo per l’inizio del prossimo Sei Nazioni, mentre Hastings – infortunatosi alla spalla (due sublussazioni nella ripresa della sfida) – rischierebbe addirittura di dover saltare integralmente non solo l’Autumn Nations Cup della Scozia, ma anche il Six Nations 2021.

Due grosse perdite, dunque, per Townsend, che potrebbe puntare – a numero 10 – su Lang degli Harlequins, o rilanciare Duncan Weir. Scelte importanti, su cui l’head coach scozzese ha 10 giorni di tempo per riflettere, prima dell’esordio in Autumn Nations Cup con gli azzurri.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Antoine Dupont il numero uno al mondo? Non per Wayne Smith

Il coach di lungo corso del rugby neozelandese ha espresso la sua preferenza su un mostro sacro degli All Blacks

item-thumbnail

Autumn Nations Series: il Giappone di Eddie Jones aggiunge una nuova sfida al tour europeo

I Brave Blossoms affronteranno un 2024 ricco di impegni stimolanti

item-thumbnail

All Blacks: Scott Robertson dovrà rinunciare al suo astro nascente in mediana

Il talentuoso Cameron Roigard era il maggior indiziato per la numero 9, ma è incappato in un brutto infortunio

item-thumbnail

L’Australia di Schmidt costruisce il suo staff pescando in Nuova Zelanda

Non solo Laurie Fisher al fianco del nuovo tecnico dei Wallabies: ci sarà anche Mike Cron, leggendario tecnico della mischia ordinata degli All Blacks...

item-thumbnail

Un bi-campione del mondo lascia il rugby a fine stagione

Sam Whitelock si ritirerà alla fine della stagione a 36 anni

item-thumbnail

Test Match estivi: tre sfide impegnative per la Georgia

Una prima partita in casa e due in trasferta per i Lelos