Sei Nazioni 2020, Jones: “Inghilterra in campo per restituire al rugby la sua reputazione”

L’head coach degli avversari dell’Italia vuole una squadra che cancelli la memoria di quanto accaduto con i Barbarians

Eddie Jones, head coach dell'Inghilterra

Eddie Jones, head coach dell’Inghilterra – ph. Sebastiano Pessina

L’Inghilterra scenderà in campo a Roma con la voglia non solo di portare a casa il trofeo del Sei Nazioni 2020, dice Eddie Jones, ma anche di restituire una sorta di dignità al rugby, calpestato nei suoi valori dal comportamento dei 12 giocatori dei Barbarians che hanno sabotato lo svolgimento della partita di Twickenham originariamente prevista per domenica scorsa.

“In questo momento il rugby è un po’ lo zimbello della situazione. A nessuno piacere vedere partite cancellate per l’infrazione dei protocolli in vigore al momento, ma è quello che è successo – ha dichiarato l’head coach della nazionale inglese – Non è una cosa buona per il nostro sport, ma abbiamo l’opportunità di ribaltare le cose. E’ un peso che portiamo e che ci piace portare.”

“Siamo abbastanza fortunati da giocare al massimo livello possibile e vogliamo assicurarci di rimettere il nostro sport al suo posto, dove deve stare.”

“Abbiamo un grande sport e non ci piace vederlo ridotto a qualcosa di poco serio, com’è accaduto. E’ nostra responsabilità offrire una performance che faccia dimenticare quanto accaduto nell’ultimo paio di settimane.

L’Inghilterra è attualmente in seconda posizione in classifica, a pari merito con la Francia, ma lo scontro diretto di Parigi la lascia nella posizione di principale favorita al titolo finale. Il gap fra gli inglesi e la squadra italiana è tale che ottenere cinque punti a Roma sembra quasi scontato per gli uomini di Eddie Jones, che potranno però ipotecare ulteriormente la vittoria del Torneo segnando più punti possibile.

“E’ un periodo difficile. Le persone perdono i loro lavori e i loro familiari, siamo assolutamente privilegiati ad avere l’opportunità di giocare a rugby al massimo livello – ha aggiunto il tecnico – La nostra responsabilità è portare un sorriso sulle facce delle persone e ci piacerebbe renderle felici per un momento, portando via un po’ di dolore. I giocatori hanno approcciato questo ritiro con un gusto per il gioco che non avevo mai visto prima, c’è un vero, gran desiderio di farlo.”

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Autumn Nations Cup: la formazione della Francia per Edimburgo

Fabien Galthié opera una serie di cambiamenti rispetto all'ultima partita, oramai tre settimane fa

20 Novembre 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: cancellate le partite rimanenti

Il torneo si è così chiuso nella notte di Parma, con il successo dell'Inghilterra

10 Novembre 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Galles: si dimette il tecnico della difesa Byron Hayward

Alla vigilia della Autumn Nations Cup, qualcosa inizia a scricchiolare nella gestione Pivac?

8 Novembre 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni: si ponderano ipotesi di spostamento del torneo

La necessità di riaprire gli stadi al pubblico è il principio che guida le discussioni sul tema al momento

6 Novembre 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: Antoine Dupont eletto miglior giocatore del Torneo

Il mediano di mischia della Francia è il primo transalpino ad aggiudicarsi il titolo. Emily Scarratt miglior giocatrice.

6 Novembre 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Sei Nazioni, Italia-Inghilterra: al via il rimborso dei biglietti

Scatta oggi la procedura che consentirà ai possessori dei tagliandi di avere diverse possibilità in vista del futuro

3 Novembre 2020 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni