Pro14: Zebre sconfitte in casa dai Cardiff Blues. I gallesi si impongono 6-16

Gli emiliani non sfruttano la superiorità numerica venendo battuti dagli ospiti. Decisivi Jarrod Evans e Josh Adams

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Bariddu 2 Ottobre 2020, 20:56

    Se il buongiorno si vede dal mattino…

  2. LiukMarc 2 Ottobre 2020, 21:01

    Manco il punto di bonus. Okay, prima partita della stagione, ma partire cosi non è un gran segnale. Bradley ne ha da lavorare…

    • geo 2 Ottobre 2020, 21:03

      Per quanto anni ancora ha da lavorare? Poi era la prima per entrambi, giocata in casa con l’uomo in più per un tempo.

      • LiukMarc 2 Ottobre 2020, 21:37

        Appunto, ormai sono un po’ di anni che lavora… La cosa quindi lascia abbastanza frustrati

  3. geo 2 Ottobre 2020, 21:02

    Mi spiace ma sono veramente stanco di questi proclami di inizio stagione e poi si sciolgono come neve al sole. Ridicolo perdere in questo modo una partita così. E vogliamo iniziare a mettere in dubbio la guida tecnica? Ne abbiamo macinati per molto meno…

  4. Ventu 2 Ottobre 2020, 21:04

    Brutta partita, soprattutto in attacco e in touche. Peccato perché anche loro erano abbastanza scarsi.

  5. tobat7 2 Ottobre 2020, 21:12

    mah. anche loro non un gran che. Più organizzati e più solidi hanno avuto anche il favore del cu… ehm vento… sulla meta rimbalzo in bocca all’ala e sciao, nel secondo tempo un bellissimo calcio di violi da dentro i 22 soffiato fuori di poco. Però se ci deve essere di mezzo anche la fortuna è giusto che premi chi ha messo qualcosa in più e loro erano pure in 14.
    chi si aspetta che in qualche mese cambi chissà cosa è un po’ ingenuo, giovani nuovi e di valore ci sono, per loro si può avere pazienza. per altri invece è esaurita, ma mi fermo qui.

  6. nico1968 2 Ottobre 2020, 21:23

    Ero a Legnano in quella freddissima e ultima serata di febbraio…a prendere sberle….mi sembra stasera di non essermi ancora alzato da quel seggiolino.. che tristezza !!

  7. demon1981 2 Ottobre 2020, 21:31

    Non l’ho vista..
    Da quello che ho letto nei commenti, credo di non essermi perso nulla di nuovo.
    Purtroppo…

  8. olly69 2 Ottobre 2020, 21:44

    Onestamente una partita imbarazzante. Perdere in casa con la superiorità di un uomo per un tempo e in quel tempo non marcare neanche una meta e prendere pure sei punti é imbarazzante. É imbarazzante vedere le Zebre da anni giocare sempre alla stessa maniera: evoluzione tattica pari a zero. Ci sono limiti che vanno al di lá degli uomini in campo. È imbarazzante vedere la touche gestita in quel modo. É preoccupante e avvilente vedere una squadra infarcita di Nazionali perdere in questo modo. Ragazzi qui serve un cambio radicale a tutti i livelli o qs anno si collezioneranno figuracce a nastro. A che serve una franchigia così. É brutto dirlo, ma é così. Fa male dirlo, ma é così. Ammettiamolo e facciamo qualcosa.

    • nico1968 2 Ottobre 2020, 21:58

      Forse holly sei stato un po’ troppo lapidario, io non ho visto SEMPRE le zebre giocare così male…adesso è comunque tanto, veramente tanto. E questo modo di giocare – che ha tanti piace e chiamano spumeggiante- di punti in cascina ne ha sempre portati pochi. E qualcuno un esamino di coscienza se lo deve fare. Ci sarà stato anche il vento x le touche ma, porca v…. , c’era anche x gli altri! Fabiani ne avesse messa una che sia una!

      • olly69 3 Ottobre 2020, 09:05

        Intendevo giocare sempre con lo stesso game plan, fatto di un gioco alla mano infinito, di pochissimi lanci filtranti, di sportellate e di uno smisurato sforzo rapportato a un improduttivo gioco di attacco. Più o meno questo lo si vede sempre. Non sono d’accordo che gli uomini sono così scarsi. I Blues non mi sono sembrati, presi singolarmente, dei fenomeni.
        PS: Nico: Olly non Holly ?

  9. demon1981 2 Ottobre 2020, 22:07

    La questione é molto semplice.
    Le Zebre giocano o meglio cercano di giocare un rugby che non é nelle loro corde.
    Semplicemente perché il livello qualitativo é medio basso.
    L’unico che ancora non l’ha capito é.il c.t.
    Anche perché poi vedi il primo tempo di Treviso e capisci che siamo su un altro pianeta.
    In tutto.

  10. Toto 2 Ottobre 2020, 22:11

    Non capisco poi tutti questi passaggi, talvolta inutili, la frenesia in un secondo tempo che bisognava gestire con pazienza e fiducia in sé stessi, con la consapevolezza di avere un uomo in più. Sono basito. Comunque, mi sto rifacendo gli occhi con la Benetton, che con Ulster ha dato vita a un primo tempo elettrizzante. E anch’io comincio a chiedermi se non sia nello staff uno dei problemi.
    Oggi la touche non andava e, guarda caso, Benetton ha Bortolami come coach delle touche, le Zebre chi hanno?

  11. matt82 2 Ottobre 2020, 22:15

    Mi spiace ma ci sono giocatori non adatti al livello come fabiani altri modesti come krumov e i centri, tanto vale è meglio mettere mori centro almeno hai uno che avanza con il pallone in mano

  12. bangkok 2 Ottobre 2020, 23:13

    Credo che l’allenatore, per primo, dovrebbe mettersi un po’ in dubbio.
    In 4 anni ha costruito una squadra che non crea gioco ma confusione in campo.

  13. olly69 2 Ottobre 2020, 23:14

    …e lasciatemi dire un’ultima cosa: é questa passiva accettazione dell’inevitabile e ineluttabile disastro annunciato che fa inkazzare. Si gioca sempre così, si perde spesso così. Ma che senso ha? Perché? Dove si vuole arrivare? Cosa si vuole dimostrare? Boh…

  14. ivo romano 3 Ottobre 2020, 09:37

    Inutile nasconderlo (senza i King) l’allenatore si trova a guidare una macchina di cilindrata inferiore a tutte le altre,non ha nessun straniero a aprte (forse) l’estremo che alza un po’ l’asticella a differenza di treviso dove gli sette otto stranieri alzano di tantissimo la qualità,budget modesto.Siccome ha tanti giovani italiani veramente interessanti consideriamola come franchigia di sviluppo augurando loro che possano vincere piu’ partite possibili.Nulla toglie che ieri sera hanno giocato male e seza criterio.

  15. pippuzzo 3 Ottobre 2020, 10:10

    Certo che se i due mediani di mischia sbagliano ogni scelta e se il tallonatore non azzecca un lancio neanche per errore, si fa dura. Sì salvano la difesa e alcuni singoli. 20 minuti di Mori a centro poteva farli vedere.

Lascia un commento

item-thumbnail

URC: Zebre, altra beffa. Gli Ospreys rimontano e vincono 28-24 al Lanfranchi

Dopo una partenza horror, la squadra di Roselli guadagna un massimo vantaggio di 10 punti, rimontato però dai gallesi nell'ultimo quarto di gara

item-thumbnail

La preview di Zebre-Ospreys: le formazioni e dove si vede in tv e streaming

Occasione importante per la squadra di Fabio Roselli, che deve fare a meno di 6 nazionali ma ritrova Pani dal primo minuto

item-thumbnail

URC, Zebre: la formazione per la sfida contro gli Ospreys

Ritorna in campo Lorenzo Pani dopo la squalifica. Il capitano sarà Tommaso Boni

item-thumbnail

La preview di Tolone-Zebre: le formazioni e dove si vede in tv e streaming

La squadra di Roselli deve fare l'impresa in Francia per passare il turno

item-thumbnail

Zebre, Roselli: “Dopo Bristol vogliamo riscattarci, ma a Tolone la panchina dovrà fare meglio”

Il tecnico spiega cosa serve ai suoi ragazzi per tentare l'impresa nell'ultima giornata di Challenge Cup

item-thumbnail

Fabio Roselli: “Le Zebre fanno e disfano, ci manca la continuità”

Il tecnico ha analizzato il crollo nel finale del match contro Bristol