Saracens: l’anno prossimo di nuovo in Premiership?

Il club e i suoi giocatori vivono un momento di profonda incertezza, ma anche di cauto ottimismo

Saracens_Owen Farrell

Saracens: rimarranno in Premiership? (Photo by Glyn KIRK / AFP)

La situazione economica dell’Inghilterra ovale sta ponendo sui tavoli dirigenziali, a tutti i livelli, diversi temi di dibattito. I management coinvolti stanno cercando di capire come venire a capo di una situazione complicata e per questo stanno vagliando diverse ipotesi fra cui quella di una Premiership 2020/2021 a 13 squadre, con i Saracens non retrocessi. Ma andiamo con ordine.

Novembre 2019
Ai Saracens viene comminata una pena severissima per aver infranto le regole sul salary cap del Campionato Inglese: 35 punti di penalizzazione in classifica per la stagione 2019/2020 e la retrocessione automatica in Championship (la seconda divisione inglese) nella stagione 2020/2021.

Lo scenario
Nel frattempo succede di tutto, dentro e fuori dal campo. Le discussioni sul parco giocatori del club londinese aumentano, visto anche il significativo apporto che i Saracens danno alla nazionale, sino a quando la società non inizia a confermare una grande parte del suo roster per il 2020/2021.

“Giocheranno in Championship?”, si chiede qualcuno, “Si”, rispondono altri vedendo i comunicati ufficiali dei rossoneri.

Nell’ultimo mese
Dopo il lungo stop forzato, i campionati nazionali riprendono e con essi anche le coppe europee. I Saracens scendono in campo in Champions Cup battendo Leinster in un match spettacolare guadagnandosi la semifinale continentale: “Il futuro? Sabato abbiamo un’altra grande partita, poi due sfide di Premiership e poi chissà. – afferma Mark McCall, Director of Rugby del club – Inizialmente ci avevano detto che l’inizio della Championship sarebbe stato programmato, al netto di tutto, per il prossimo dicembre, ma capiamo il momento e attenderemo sviluppi”.

Cosa può succedere
Bill Sweeney, il CEO della Federazione Inglese (RFU), è stato molto chiaro nelle scorse ore tratteggiando attualmente un quadro molto cupo per il rugby d’oltremanica.
La Championship 2020/2021 in questo momento è un grosso punto di domanda e l’iscrizione dei Saracens, inutile nasconderlo, non avrebbe senso: nè dal punto di vista sportivo nè dal punto di vista economico. Devasterebbero un torneo che ha – in primis – bisogno di ripartire.

L’idea che sta prendendo piede è quindi quella di una Premiership a 13 squadre bloccando le retrocessione e aggiungendo alla carovana il nome dei Newcastle Falcons, che si sono guadagnati il loro diritto sul campo. Aumentare il numero di partite per aumentare gli introiti generati dai diritti tv e mantenere ad alti livelli un elevato numero di giocatori per la prossima stagione internazionale, che vedrà tanti inglesi (Itoje e Farrell, solo per dirne due) fare parte anche dei British & Irish Lions.

Vedremo quali saranno gli sviluppi della vicenda: ennesimo ribaltone in vista?

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Sei Nazioni 2021: Matteo Minozzi rinuncia al torneo

La Nazionale azzurra dovrà così fare a meno del suo estremo

24 Gennaio 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Video: la superba meta di Larmour, per la vittoria del Leinster in casa del Munster

In seconda fase, il team di Dublino punisce i rivali con un'esecuzione degna di nota

24 Gennaio 2021 Foto e video
item-thumbnail

Leonardo Ghiraldini si ritira ufficialmente dalla Nazionale italiana

Il 36enne ex capitano dice basta con l'azzurro al termine di una carriera gloriosa, da 107 caps

24 Gennaio 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Pro14: Leinster rimonta e vince una battaglia durissima in casa di Munster. Oggi si chiude il round dei recuperi

Sotto 10 a 0, gli uomini di Leo Cullen hanno ribaltato una situazione che sembrava compromessa

24 Gennaio 2021 Pro 14
item-thumbnail

Italia femminile: tutte le schede biografiche del nuovo gruppo delle Azzurre

Tanti pilastri, ma anche diverse facce nuove nel team che cercherà di approdare al Mondiale neozelandese

24 Gennaio 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile