Incredibile episodio in Pro D2: giocatore squalificato per doping scende in campo 5 volte

Romain Soquet, terza linea di Valence, è riuscito a giocare nonostante due anni di squalifica. Com’è riuscito a beffare tutti?

Il Pro D2 è la seconda serie francese

Il Pro D2 è la seconda serie francese

È semplicemente incredibile quanto successo in Francia, dove il terza linea Romain Soquet è stato licenziato in tronco dal suo club per aver giocato delle partite nonostante fosse stato squalificato per doping. Andiamo però con ordine, perché la storia di questo imbroglio è semplicemente assurda. Il 23 marzo del 2019 il giocatore del Valence-Romans, squadra di Pro D2 che aveva chiuso all’ultimo posto la scorsa stagione, viene sottoposto a controllo antidoping e le analisi rivelano la presenza di prednisolone e prednisone (corticosteroidi), due sostanze vietate.

Leggi anche: Top14, la nuova stagione inizia con botto

Si parte allora con la procedura disciplinare e, dopo tre mesi, viene comunicata al giocatore una squalifica di due anni. La notifica arriva a Soquet per raccomandata il 23 ottobre e la squalifica parte dal 25, per terminare il 25 ottobre 2021. Il 15 novembre però Soquet appare in lista gara e giocherà altre quattro partite, dal momento della squalifica, senza che nessuno se ne accorga e senza cambiare identità o camuffandosi con dei baffi finti alla Montgomery Burns in una celebre puntata dei Simpson. Nessuno lo ha “stanato” di persona, ma complice la sospensione dei campionati per i noti motivi a marzo si è andato a fare luce sul caso. Il suo club, Valence-Romans, ha detto di non aver saputo assolutamente nulla riguardo alla squalifica, che gli è stata comunicata solo lo scorso 4 agosto dalla Federazione francese, con l’agenzia antidoping che non ha comunicato alla società né la positività ne la squalifica. La FFR si è smarcata dicendo di come queste situazioni siano a carico dell’AFLD (agenzia antidoping) che deve comunicare le sue decisioni esclusivamente al giocatore interessato, e non alla sua società o alla federazione dello sport che rappresenta.

Leggi anche: Com’è andato il weekend degli italiani in Francia?

A quanto sembra però sono stati commessi degli errori da parte della FFR, che non ha considerato come le decisioni dell’AFLD non siano segrete ma consultabili da tutte, e come da codice dello sport francese la federazione dovesse essere a conoscenza del fatto. In tutto questo continuo rimpallarsi di responsabilità, chiaramente spicca la colpevolezza di Soquet, che pur avendo ricevuto la squalifica si è ben guardato dal fermarsi e avvisare il suo club, ma anzi è andato avanti a giocare. E anche in questa stagione avrebbe fatto parte della nuova versione del Valence-Romans, pronto a debuttare in Pro D2. Ora che il caso però è venuto fuori il giocatore è stato licenziato in tronco dal suo ex-club, e rischia il raddoppio della squalifica, che salirebbe così a quattro anni.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

TAG:
item-thumbnail

Danny Cipriani: “Potrei non giocare più, ma intanto mi alleno con Jonny Wilkinson”

L'apertura inglese è senza squadra, al di là della parentesi Barbarians, ma non ha ancora mollato: "Posso ancora giocare ad alti livelli"

27 Gennaio 2023 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Premiership: Mike Brown pronto a tornare con i Leicester Tigers

L'estremo si sta allenando con i campioni d'Inghilterra, non gioca dallo scorso marzo

25 Gennaio 2023 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Bernarde Laporte è stato arrestato per frode fiscale aggravata

Il dirigente transalpino è coinvolto in un'altra vicenda giudiziaria

24 Gennaio 2023 Emisfero Nord
item-thumbnail

Danny Care: “Conor O’Shea è stato come un secondo padre per me”

Il mediano di mischia degli Harlequins, insieme ad Ugo Monye, ha ricordato il particolare rapporto che li legava al loro ex tecnico

23 Gennaio 2023 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Inghilterra: la RFU fa chiarezza sui placcaggi bassi in mezzo alle critiche di club e giocatori

Le linee guida della RFU non piacciano ai giocatori dilettanti, ma anche ad illustri protagonisti della scena internazionale

21 Gennaio 2023 Emisfero Nord / Premiership
item-thumbnail

Inghilterra: le nuove regole sui placcaggi dalla prossima stagione

Tutto il rugby giovanile e comunitario (dalla National One in giù) seguirà le nuove linee guida della RFU

20 Gennaio 2023 Emisfero Nord / Premiership