Super Rugby AU: i Reds ne rifilano cinquantasette a Western Force

Vittoria tonante per i Reds trascinati da un ottimo O’Connor, 8 mete e vetta della classifica. Western Force demolita senza pietà

Nel Super Rugby AU grande vittoria dei Reds di Toupu ph. Sebastiano Pessina

Nel Super Rugby AU grande vittoria dei Reds di Toupu ph. Sebastiano Pessina

L’ottava e terz’ultima giornata del Super Rugby AU si apre al Cbus Super Stadium di Gold Coast, città del Queensland che ospita la partita casalinga di Western Force che sfida proprio i Reds. “Padroni di casa” ancora senza vittorie nel torneo, ospiti decisamente in corsa per assaltare il primo posto della classifica, detenuto al momento dai Brumbies. L’inizio del match è equilibrato, con le Force che scelgono di non piazzare per andare in una touche sui 5 metri poi non concretizzata. I Reds col passare dei minuti salgono di livello e, dopo una bella azione alla mano lancerebbero Toupou in meta, ma il TMO non annulla per un avanti. Un fuorigioco nella stessa azione da comunque ai Reds la possibilità di una touche ai 5, e in prima fase O’Connor trova all’interno Daugunu che slalomeggia fino in meta. Western Force cerca di reagire ma non crea mai nessun vero pericolo, mentre i Reds dimostrano di avere belle mani ma tante volte non concretizzano per errori di trasmissione. Questo fino al 28esimo, quando l’asse O’Connor (assist) – Daugunu (sprint facile in bandierina) vale la seconda meta per lo 0-12, punteggio ingrassato nel finale da un piazzato dello stesso O’Connor. 0-15 alla pausa, tutto sommato meritato per la squadra del Queensland.

Leggi anche: Super Rugby AU: classifica AGGIORNATA, risultati, calendario e diretta tv

Nel secondo tempo però bastano poco più di 120 secondi alle Force per colpire, visto che l’indisciplina dei Reds li mette a ridosso dell’area di meta, e un carretto avanzante è chiuso in maniera vincente da Ready. Prior non trasforma e si resta sul +10 ospite, che non si muove quattro minuti dopo quando a Wright viene annullata una meta per movimento irregolare da terra. I Reds comunque dominano in mischia e dunque hanno tanti possessi, e da uno di questi arriva la terza meta. Con Western Force schiacciata a ridosso della sua meta (e in 14 per un giallo a Longbottom), O’Connor si inventa uno straordinario offload per McReight, che raccoglie e sprinta fino in fondo. 5-22 dopo la trasformazione, ma la musica non cambia. Solo quattro minuti dopo ancora ospiti in meta: ruck appena dentro i 22 sul lato sinistro del campo, McDermott controlla e parte dritto a mille all’ora, volando fino in fondo per la quarta marcatura dei suoi. Cinque minuti dopo è ancora lo stesso mediano di mischia Reds a volare fino in fondo, contro una difesa però ormai allo sbando. La facile trasformazione blinda la vittoria sul 5 a 36, e praticamente fa dire “missione compiuta” ai Reds che si prendono anche il punto di bonus. Il finale di gara ha oggettivamente poco senso, coi giocatori di Western Force che dimostrano di soffrire il ritmo alto e praticamente non placcano più: segna ancora O’Connor al 69esimo coronando la sua bella partita, sfiora il tris McDermott, quindi al 73esimo Hegarty passa nel burro e vola comodo comodo sotto i pali portando a quota 50 i suoi. Il finale vede anche la meta di Tuaii, che chiude i giochi sul 5 a 57. Con questo successo i Reds salgono in classifica a quota 20, e momentaneamente si prendono la vetta della classifica, in attesa della risposta dei Brumbies.

Il tabellino di Western Force-Reds 5-57, Super Rugby AU:

Western Force: Pek Cowan, Andrew Ready, Kieran Longbottom, Jeremy Thrush, Ollie Atkins, Fergus Lee-Warner, Kane Koteka, Brynard Stander, Ian Prior (c), Jono Lance, Brad Lacey, Richard Kahui, Kyle Godwin, Byron Ralston, Jack Stachan.

A disposizione: Heath Tessmann, Chris Heiberg, Tom Sheminant, Johan Bardoul, Ollie Callan, Nick Frisby, Jack McGregor, Henry Taefu

Marcatori Western Force:

Meta: Ready (42’)

Reds: Jack Straker, Brandon Paenga-Amosa, Taniela Tupou, Angus Blyth, Lukhan Salakaia-Loto, Liam Wright (c), Fraser McReight, Harry Wilson, Tate McDermott, James O’Connor, Filipo Daugunu,Hamish Stewart, Josh Flook, Jordan Petaia, Jock Campbell.

A disposizione: Josh Nasser, Harry Hoopert, Zane Nonggorr, Tuaina Taii Tualima, Angus Scott-Young, Moses Sorovi, Bryce Hegarty, Jack Hardy

Marcatori Reds:

Mete: Daugunu (15’, 28’), McReight (54’), McDermott (58’, 63’), O’Connor (69’), Hegarty (72’), Taii (81’)

Trasformazioni: O’Connor (16’, 55’, 59’, 64’, 70’, 73’)

Calcio piazzato: O’Connor (37’)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Nemani Nadolo lascerà l’Europa per tornare in Australia

Dopo sei stagioni consecutive tra Francia e Inghilterra, l'ala figiana ripartirà dal Super Rugby per ragioni familiari

10 Agosto 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby: un ex Aironi alla corte dei Crusaders

James Marshall sarà il nuovo allenatore dei trequarti della franchigia neozelandese

31 Luglio 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Il c.t. Dave Rennie controcorrente: “L’Australia deve rimanere nel Super Rugby”

Il tecnico dei Wallabies ha detto la sua sulla questione che sta investendo le franchigie australiane

20 Giugno 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Pacific: i Crusaders tornano sul trono, Blues demoliti in finale – video

I rossoneri vincono all'Eden Park e trionfano per l'11esima volta nel Super Rugby in tutti i suoi formati

18 Giugno 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

L’Australia e le sue franchigie potrebbero lasciare il Super Rugby Pacific

Alla base una valutazione economica verso la Rugby World Cup 2027

16 Giugno 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Pacific: le formazioni della finale Blues-Crusaders

Diverse novità dal primo minuto per i rossoneri che schierano a numero 6 Pablo Matera. Beauden Barrett guiderà i Blues

16 Giugno 2022 Emisfero Sud / Super Rugby