Super Rugby Aotearoa: i Crusaders superano i Chiefs

Match combattuto e in equilibrio a lungo, poi l’ultimo quarto di partita vede i Crusaders entrare in modalità imbattibili, e i Chiefs sono piegati

Super Rugby Aotearoa: Richie Mo'unga ha guidato i Crusaders all'ennesimo successo - AFP

Super Rugby Aotearoa: Richie Mo’unga ha guidato i Crusaders all’ennesimo successo – AFP

Ad Hamilton i Chiefs, dopo tante sconfitte estremamente risicate, cercano il colpaccio ospitando i Crusaders, sinora padroni del torneo ma battuti nell’ultima giornata dagli Hurricanes al termine di una grandissima sfida. Tanti motivi d’interesse in una partite infarcita di All Blacks, ed è proprio uno di loro (McKenzie) a sbagliare al quarto un calcio fattibile per portare avanti i suoi. Come sempre la reazione dei Crusaders è micidiale, e al sesto una bella volata di Tom Sanders sulla sinistra vale la prima meta, col terza linea che sfonda sino a schiacciare in bandierina. Otto minuti più tardi i Crusaders mettono insieme una lunga azione offensiva, fatta di tanti efficaci avanzamenti, e liberano Will Jordan che non può sbagliare e segna l’ennesima meta del suo torneo. La trasformazione di Mo’unga porta il match sullo 0-12 e sembra indirizzarlo, ma i Chiefs non ci stanno e di colpo si destano. Azione prolungata, diverse cariche efficaci di Sowakula e, dopo la revisione del TMO per un possibile avanti, meta convalidata a Boshier, sicuramente uno dei più in forma della squadra di Gatland. McKenzie trasforma e accorcia con un calcio poco dopo, ma allo scoccare del 40esimo gli ospiti trovano la terza meta con Taylor, bravo a finalizzare un drive avanzante perfettamente organizzato. Si va alla pausa sul 10 a 17.

Leggi anche: Risultati, calendario e classifica AGGIORNATE del Super Rugby Aotearoa

Due minuti di secondo tempo e ancora McKenzie piazza il 13-17 riportando sotto i suoi, ripetendosi poi al 50esimo e rimettendo pienamente in partita i Chiefs (che intanto hanno recuperato Stevenson dopo 10 minuti di sin bin) sul meno 1. Due minuti dopo un tenuto dei padroni di casa permette a Mo’unga di segnare il nuovo +4 per il 16-20, prima che McKenzie continui la battaglia al piede col nuovo -1. Chiefs ampiamente in partita dunque, per l’ennesima volta nella loro stagione, coi Crusaders che al 60esimo segnano con Reece una meta pensatissima e quasi rocambolesca. Strange pasticcia col pallone e sembra che lo perda in avanti, invece così non è, l’ala rossonera è la più pronta a raccogliere e volare sotto i pali per l’importantissimo 19-27. Mo’unga al 65esimo sbaglia un calcio per lui piazzabile, ma un minuto dopo Fainga’anuku chiude definitivamente i giochi finalizzando un’azione veloce infarcita di errori nei placcaggi Chiefs. Fuga definitiva da parte dei Crusaders che volano sul 19-32, e dimostrano per l’ennesima volta di saper essere micidiali nell’ultimo quarto di partita. L’orgoglio Chiefs è rappresentato da un finale comunque alla ricerca della meta, con grande pressione intorno al 70esimo, ma la difesa degli ospiti non regala nulla, come di consueto. Finisce 19-32, vittoria importante per i rossoneri che si prendono anche un pesante punto di bonus offensivo, mentre per i Chiefs arriva la settima sconfitta consecutiva.

Il tabellino di Chiefs-Crusaders 19-32, Super Rugby Aotearoa:

Chiefs: 15 Damian McKenzie 14 Shaun Stevenson, 13 Anton Lienert-Brown, 12 Alex Nankivell, 11 Sean Wainui, 10 Aaron Cruden, 9 Brad Weber, 8 Pita Gus Sowakula, 7 Sam Cane (c), 6 Lachlan Boshier, 5 Mitchell Brown, 4 Tupou Vaa’i, 3 Nepo Laulala, 2 Bradley Slater, 1 Reuben O’Neill
A disposizione: 16 Samisoni Taukei’aho, 17 Ollie Norris, 18 Angus Ta’avao, 19 Naitoa Ah Kuoi, 20 Simon Parker, 21 Lisati Milo-Harris, 22 Kaleb Trask, 23 Quinn Tupaea

Marcatori Chiefs:

Mete: Boshier (22’)

Trasformazioni: McKenzie (23’)

Calci piazzati: McKenzie (25’, 42’, 50’, 55’)

Crusaders: 15 Will Jordan, 14 Sevu Reece, 13 Fetuli Paea, 12 Jack Goodhue, 11 George Bridge, 10 Richie Mo’unga, 9 Mitchell Drummond, 8 Tom Sanders, 7 Tom Christie, 6 Sione Havili, 5 Mitchell Dunshea, 4 Samuel Whitelock, 3 Michael Alaalatoa, 2 Codie Taylor (c), 1 George Bower
A disposizione: 16 Andrew Makalio, 17 Isileli Tu’ungafasi, 18 Oliver Jager, 19 Quinten Strange, 20 Billy Harmon, 21 Bryn Hall, 22 Brett Cameron, 23 Leicester Fainga’anuku

Marcatori Crusaders:

Mete: Sanders (6’), Jordan (14’), Taylor (40’), Reece (60’), Fainga’anuku (63’)

Trasformazioni: Mo’unga (15’, 61’)

Calci piazzati: Mo’unga (52’)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto tv del weekend ovale

Tutte le informazioni per seguire, da venerdì a domenica, le partite da Australia e Nuova Zelanda. Attenzione al cambio canale per gli aussies

6 Agosto 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby AU: le formazioni di Rebels-Brumbies e Warathas-Reds

I Brumbies per la fuga decisiva, nei Reds potrebbe debuttare "baby Thor". Ultima chiamata per Warathas e Rebels

6 Agosto 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Aotearoa: le formazioni di Hurricanes-Chiefs

Riusciranno i Chiefs a vincere almeno una volta nel torneo? O saranno gli Hurricanes a chiudere col sorriso davanti ai propri tifosi?

6 Agosto 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

All Blacks: perché Sam Cane non è poi così male

Placcaggi duri e leadership, il capitano dei Chiefs è qualcuno che vorresti al tuo fianco. Lo dicono i giocatori

5 Agosto 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Slow Motion #72: Beauden Barrett e soci, a tutta fantasia

Fantasia nel rugby significa capacità di adattamento, lettura della situazione, interpretazione e, ovviamente, tanto talento

3 Agosto 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Aotearoa: gli highlights di Highlanders-Blues

Le spettacolari immagini della vittoria di Barrett e compagni a Dunedin. Cinque punti pesanti per tenere vivo il sogno di vincere il titolo

2 Agosto 2020 Emisfero Sud / Super Rugby