Super Rugby AU: pioggia di mete tra Reds e Western Force, finisce 31-24

Quattro mete per parte, primo punto ottenuto dai Force nel Super Rugby AU

Reds Harry Wilson

I Reds tornano alla vittoria – ph. JUAN MABROMATA / AFP

I Reds portano a casa un incontro pieno di mete contro i Western Force, che proprio come la settimana scorsa fanno penare gli avversari nella prima frazione di gioco, per poi perdere il bandolo della matassa via via che la partita va avanti.

Come la settimana scorsa contro i Waratahs, i gialloneri partono fortissimo, occupando il territorio avversario con continuità e portandosi sullo 0-14. Poco dopo il decimo Harry Wilson fallisce un intercetto nei propri 22 metri, il pallone carambola nelle mani di Marcel Brache che sfrutta la superiorità numerica e manda in meta l’estremo Jack McGregor.

La squadra di casa è frastornata e allora i Force colpiscono ancora: bella azione al largo orchestrata da Jono Lance con un calcetto a scavalcare. A raccogliere è ancora Brache: il centro statunitense serve la palla all’esterno è Byron Ralston segna.

Non ci mettono, però, molto tempo i Reds per riprendersi. Nel giro di 7 minuti la squadra di Brad Thorn riprende il controllo delle operazioni. Prima Brandon Paenga-Amosa chiude alla bandierina una prolungata azione offensiva dei Reds, tre minuti dopo tocca a Jock Campbell segnare in cavalleria e infine e Taniela Tupou a portarsi tutti gli avversari oltre la linea di meta con un pick’n’go esplosivo.

Leggi anche: Super Rugby AU: classifica, risultati, calendario e diretta tv

Tate McDermott e James O’Connor fanno il brutto e il cattivo tempo al Suncorp Stadium, ma forse un eccesso di fiducia del numero 10 in rosso rimette in gioco i Force sul finale della prima frazione. Byron Ralston si concede una doppietta di lusso intercettando il pallone sui propri cinque metri e fuggendo in meta. Jono Lance si fa stoppare la trasformazione sotto i pali, unico motivo per cui i suoi rimangono due punti sotto all’intervallo: 21-19.

Secondo tempo meno roboante sotto il profilo delle segnature: i Reds partono forte e si allungano oltre il break con la segnatura di Daugunu, propiziata da un bel finger pass di Hunter Paisami. Sul 28-19 i padroni di casa non riescono a chiudere il conto in più di un’occasione, perdendo due ovali sanguinosi a cinque metri dalla linea. Intorno all’ora di gioco, dopo venti minuti di sofferenza, tornano fuori gli ospiti, con un arrembaggio disperato nel tentativo di riaprire la partita.

Paisami prende un giallo al 70′ per un placcaggio pericoloso. La squadra ospite non si fa pregare e segna immediatamente con un drive da rimessa laterale finalizzato da Andrew Ready. Si va sul 28-24, senza i due punti della trasformazione perché Lance fallisce una decisiva trasformazione.

La partita si accende, ma al 74′ i Force sbagliano la rimessa laterale nei 22 avversari che avrebbe potuto cambiare la storia della partita. E allora James O’Connor a un minuto dal termine chiude i conti con un drop in inferiorità numerica che sancisce il 31-24 finale.

Clicca qui per vedere gli highlights di Reds-Western Force

Reds: 15 Jock Campbell, 14 Chris Feauai-Sautia, 13 Hunter Paisami, 12 Hamish Stewart, 11 Filipo Daugunu, 10 James O’Connor, 9 Tate McDermott, 8 Harry Wilson, 7 Fraser McReight, 6 Liam Wright (c), 5 Lukhan Salakaia-Loto, 4 Angus Scott-Young, 3 Taniela Tupou, 2 Brandon Paenga-Amosa, 1 Harry Hoopert
A disposizione: 16 Alex Mafi, 17 Dane Zander, 18 Jack Straker, 19 Ryan Smith, 20 Tuaina Taii Tualima, 21 Scott Malolua, 22 Josh Flook, 23 Bryce Hegarty

Marcatori Reds
Mete: Paenga-Amosa (19), Campbell (22), Tupou (26), Daugunu (45)
Trasformazioni: O’Connor (19, 22, 26, 45)
Drop: O’Connor (79′)

Western Force: 15 Jack McGregor, 14 Byron Ralston, 13 Marcel Brache, 12 Nick Jooste, 11 Brad Lacey, 10 Jono Lance, 9 Ian Prior, 8 Brynard Stander, 7 Tevin Ferris, 6 Henry Stowers, 5 Fergus Lee Warner, 4 Jeremy Thrush, 3 Kieran Longbottom, 2 Feleti Kaitu’u, 1 Angus Wagner
A disposizione: 16 Andrew Ready, 17 Chris Heiberg, 18 Greg Holmes, 19 Ollie Atkins, 20 Ollie Callan, 21 Jacob Abel, 22 Henry Taefu, 23 Kyle Godwin

Marcatori Force
Mete: McGregor (11), Ralston (13, 38), Ready (71)
Trasformazioni: Prior (11, 13)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Super Rugby Pacific: sfuma l’opzione Beauden Barrett per i playoff dei Blues

Il board del torneo non ha potuto dare il via libera al ritorno del forte atleta degli All Blacks

27 Maggio 2024 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Pacific: risultati e highlights del 14esimo turno

I Crusaders battono i primi della classe, Hurricanes vittoriosi nel derby neozelandese

26 Maggio 2024 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Pacific: il fuorionda di Rob Penney che imbarazza i Crusaders

La pressione ha giocato un brutto scherzo al coach neozelandese

23 Maggio 2024 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby: Waratahs salutano il loro capo allenatore Darren Coleman

Gli australiani, attualmente ultimi in classifica, non rinnoveranno il contratto al tecnico dopo tre stagioni

22 Maggio 2024 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby: i Blues vogliono riarruolare Beauden Barrett già per questi playoff

Può il trequarti degli All Blacks tornare a giocare in Nuova Zelanda prima del previsto?

21 Maggio 2024 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Pacific: la marea Blues non si arresta, Highlanders travolti

Crusaders raggiungono la doppia cifra di sconfitte: tutti i risultati e gli highlights della 13esima giornata

19 Maggio 2024 Emisfero Sud / Super Rugby