91 anni di Azzurri!

Dal Montjuic di Barcellona all’Olimpico, auguri alla Nazionale italiana di rugby

Italia – Sei Nazioni (ph. Sebastiano Pessina)

In principio fu al Montjuic di Barcellona – inaugurato proprio il 20 maggio 1929, di fronte a più di 60mila spettatori -, il primo di tanti gloriosi palcoscenici in cui gli azzurri hanno avuto l’onore ed onere di esibirsi, sino all’Olimpico di Roma, teatro dell’ultima uscita prima dello stop forzato.

Dalla Spagna – a dire il vero, più che altro, una selezione catalana con addosso i panni nazionali -, contro cui l’Italia venne sconfitta 9-0, alla Scozia, passando attraverso 91 lunghi anni, 45 allenatori (dal tandem Arnaldo Cortese-John Thomas a Franco Smith, passando anche per figure di rilievo come, tra gli altri, i transalpini Villepreux e Coste) e quasi 700 atleti con caps (per la precisione 691, Danilo Fischetti l’ultimo ad unirsi cronologicamente alla lista). Quasi un secolo di vita, senza sentire eccessivamente il peso dell’età che avanza, nonostante i 509 match andati in archivio (187 vittorie, 14 pareggi, 308 sfide perse) ed il lungo tragitto percorso, tra tappe di grande successo ed altre contrassegnate da taluni pesanti passaggi a vuoto.

Leggi anche: Cosa ci fa l’Italia (ancora) nel Sei Nazioni?

Buon compleanno alla Nazionale italiana di Rugby, con l’augurio che possa vivere altri innumerevoli decenni di avventure e battaglie. Di vittorie da tramandare ai posteri e di sconfitte segnanti, di emozioni insomma destinate a definire in modo scultoreo i contorni della storia del nostro movimento.

Alcuni record della storia azzurra:

maggior numero di mete: 25, Marcello Cuttitta
maggior numero di presenze: 142, Sergio Parisse
maggior numero di punti realizzati: 983, Diego Dominguez
maggior numero di vittorie in azzurro: 35, Sergio Parisse
maggior numero di drop a segno: 20, Diego Dominguez
maggior numero di piazzati/trasformazioni a segno: 335, Diego Dominguez

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Franco Smith: “Vincere e far crescere nuovi giocatori, queste sono le nostre sfide”

Il commento del commissario tecnico azzurro al termine del raduno di Parma: "Nuove abitudini ed etica del lavoro per costruire la nuova Italia"

10 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: Luca Bigi e l’importanza del primo raduno dopo lo stop forzato

Il capitano azzurro racconta i primi giorni di lavoro della Nazionale al raduno di Parma dopo tanti mesi senza rugby

9 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: Monty Ioane, i primi passi in azzurro. Bisegni e Riccioni segnano la strada

Sta nascendo la "nuova" nazionale di Franco Smith

8 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Opportunità è responsabilità: inizia il nuovo ciclo degli Azzurri

A Parma incomincia il primo raduno della nuova stagione: un'Italia di giovani con l'occasione di prendere in mano il proprio futuro

6 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Dean Budd si è ritirato

Il seconda linea ha deciso di appendere gli scarpini al chiodo, lo ha annunciato tramite i suoi profili social

4 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Nazionale italiana rugby: i convocati per il raduno di Parma

Franco Smith chiama 28 giocatori. Prima da invitati per Monty Ioane, Paolo Garbisi e Michele Lamaro

2 Luglio 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale