Cosa sta succedendo in Sudafrica?

Du Toit, Marx ed altri elementi di rilievo potrebbero presto lasciare il paese

ph. Sebastiano Pessina

Nell’ambito del piano di contenimento dei costi da 6 milioni di euro (ricavati dalla cancellazione di alcuni eventi e dal taglio degli stipendi, nello specifico il 25% del monte salari complessivo, anche se con differenze sostanziosi nelle percentuale di riduzione, da individuo a individuo, con crescita direttamente proporzionale allo stipendio, fino al 47%) lanciato nelle scorse settimane e reso noto, con tutti i dettagli, nella giornata di giovedì, dalla federazione sudafricana, la SARU ha dato la possibilità, in una finestra temporale di 21 giorni – con scadenza il 14 maggio -, alle poco meno di 1400 persone che lavorano nel rugby sudafricano, di annullare con effetto immediato il proprio contratto in essere.

Leggi anche: Il calendario dell’inedito Super Rugby neozelandese

Possibilità colta anche da diversi giocatori di primo piano delle franchigie di Super Rugby della Rainbow Nation, tra i quali spiccano i due Sprigboks Malcolm Marx (Lions) e Pieter Steph Du Toit (Stormers), giocatore dell’anno 2019. Se il tallonatore della nazionale campione del mondo, stando ai rumours provenienti dal Sudafrica lascerà con grande probabilità la terra natale per un’esperienza in Giappone, il destino del terza linea di Western Province appare un filo più intricato.

Uscire dal contratto, infatti, non implica necessariamente lasciare la propria squadra, bensì ci sarebbe anche la possibilità di firmarne uno nuovo, ritrattando di fatto gli accordi precedentemente pattuiti e modificando ovviamente i termini in essere.

Un’opzione che Gerrie Swart, l’agente di Du Toit, ha indicato in un’intervista al Daily Maverick – come quella attualmente preferibile per il suo assistito, anche se, l’ipotesi Montepllier, smentita dal club transalpino nelle scorse settimane, ma mai uscita del tutto dai radar del rugbymercato, si staglia all’orizzonte con contorni sempre più definiti, nel caso non dovesse arrivare nel giro di pochi giorni un nuovo accordo con gli Stormers, i quali, attraverso un comunicato ufficiale, hanno fatto sapere che cercheranno di trovare la quadratura contrattuale del cerchio con i giocatori che hanno attuato la scelta di Du Toit, con la volontà di trattenerli, se fosse possibile.

Il rugby sudafricano, che nelle scorsi mesi ha già visto partire elementi del calibro di Pollard, De Jager, De Allende e Kriel, tutti attratti nell’emisfero nord dalle sirene economiche di Top14, Premiership e torneo giapponese, rischia ora di perdere – a breve – un altro paio di pezzi grossi.

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Super Rugby Pacific: pubblicato il calendario completo dell’edizione 2022

Si parte il 18 febbraio: 12 squadre al via compresi i Moana Pasifika e i Fijan Drua per il solito appuntamento con lo spettacolo dell'emisfero sud

16 Novembre 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Pacific: ecco dove giocheranno i nuovi Fijan Drua

Si completano i pezzi verso il prossimo Super Rugby, che almeno nel 2022 vedrà la squadra fijana giocare e fare base in Australia

6 Settembre 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Il grande ritorno di Marty Banks nel Super Rugby Pacific

Il mediano ex-Benetton, tutt'altro che rimpianto a Treviso, torna agli Highlanders dove invece è stato un grande giocatore

31 Agosto 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Ufficializzato il formato del Super Rugby 2022, che si chiamera “Pacific”

Annunciati data di inizio e svolgimento del nuovo torneo, che vedrà l'ingresso delle due "pacifiche". Scelto il paese dove giocheranno i Moana

30 Agosto 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby: La nuova formula in vigore dal 2022 (con due nuove squadre)

È stato raggiunto l'accordo sulla nuova formula del torneo dalla prossima stagione, che vedrà affrontarsi 12 squadre

23 Agosto 2021 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

All Blacks, Laumape: “In Europa perché volevano tagliarmi lo stipendio”

Il centro degli Hurricanes è tornato sulla propria scelta di emigrare e lasciare così la maglia nera

22 Giugno 2021 Emisfero Sud / Super Rugby