All Blacks: Steve Hansen aspetta ancora le scuse di World Rugby per la partita coi Lions

L’ex allenatore della Nuova Zelanda e il suo riferimento all’errore arbitrale sul finire della terza e decisiva sfida della serie

Steve Hansen – All Blacks (ph. Sebastiano Pessina)

Sono passati quasi tre anni eppure l’ardore di quella incredibile partita non sembra essersi ancora spento. All Blacks-Lions, terzo test di una serie indimenticabile. Il punteggio complessivo del duello è in parità sull’1-1, così come quello all’Eden Park di Auckland dove la situazione – a tre minuti dalla fine – si è sistemata sul 15-15, grazie al piazzato appena messo a segno da Owen Farrell.

Ultimi giri di lancette, Barrett riparte con un calcio d’avvio, la Nuova Zelanda si catapulta nella metà campo avversaria alla caccia dell’ovale. Liam Williams si eleva per andare a prendere il pallone, che però gli sfugge in avanti incocciando sulle mani e sul corpo di Ken Owens: l’arbitro fischia, si pensa immediatamente al fuorigioco e a un piazzato trasformabile per gli allora campioni del mondo, ma non è così.

Romain Poite, direttore di gara della contesta, consulta il TMO sino a stabilire l’involontarietà del gesto e la ripartenza del gioco con una mischia d’introduzione neozelandese, dal quale però non ne scaturisce nulla. Finisce così il Tour 2017 dei British & Irish Lions, con un pareggio inatteso contro i titanici All Blacks.

In sala stampa a caldo e nelle settimane successive è chiaro che si crei un po’ di ruggine per quanto successo, ma con il passare del tempo “l’incendio mediatico” tende a spegnersi.

Oggi però è Steve Hansen a “rigettare un po’ di benzina” su quel fuoco affermando ai Sky Sports NZ: “Ho sempre capito e messo in conto che l’arbitro potesse sbagliare, ma la cosa che mi infastidito di più in quella circostanza, e lo è tutt’oggi, è che non abbiamo ricevuto delle scuse da parte di World Rugby”.

“Tutto quello che volevamo e che venisse il capo degli arbitri a dirci che era stato commesso un errore e se ne scusavano guardando in faccia i ragazzi”.

Il video della controversa decisione

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

In Nuova Zelanda temono di aver regalato all’Irlanda un altro potenziale titolare internazionale

James Lowe, Gibson-Park e Bundee Aki: ora c'è lo spettro di un nuovo errore

item-thumbnail

Test Match Summer Series 2024: due partite verranno dirette da arbitri italiani

Una partita a fine giugno e una a metà luglio. Ci sono anche designazioni da assistenti

item-thumbnail

I primi convocati dell’Inghilterra per il raduno di preparazione ai Test Match estivi

Sette esordienti per Steve Borthwick, privo degli atleti impegnati nelle semifinali di Premiership

item-thumbnail

Springboks e All Blacks: l’idea di due tour completi fra Sudafrica e Nuova Zelanda

Le nazionali più titolate del mondo stanno cercando un accordo per il futuro

item-thumbnail

Test Match estivi: l’Inghilterra perde una pedina importante per il tour in Giappone e Nuova Zelanda

Steve Borthwick affronterà gli impegni di giugno e luglio con alcune assenze di rilievo

item-thumbnail

Gatland ha rivelato che c’è “una porta aperta per il ritorno di George North in Nazionale”

Il tecnico ha detto che valuterà le condizioni della leggenda gallese, che potrebbe concedersi un'altra "Last Dance" dopo il finale deludente di Cardi...