Sei Nazioni: un torneo da giocare anche a novembre con match di andata e ritorno?

Il torneo sostituirebbe i Test Match di novembre, in un annata molto incerta per le partite internazionali tra i due Emisferi

trofeo Sei Nazioni

Un Sei Nazioni giocato su 10 giornate, con match di andata e ritorno? Al momento è solo un’idea, ma non è escluso che in futuro molto prossimo se ne possa discutere in maniera più approfondita.

Da dove arriva il rumors
Lo scenario internazionale, come riporta il WalesOnLine,  e il momento di crisi economico-sanitaria spaventano tutto il mondo sportivo e di conseguenza anche quello ovale. Il problema più grande riguarda le restrizioni di viaggio in vista della ripresa, soprattutto se queste si dovessero presumibilmente configurare sulle tratte intercontinentali tra Emisfero Nord e Emisfero Sud: la finestra dei Test Match di novembre al momento non è a rischio, ma non si può affermare neppure che verrà disputata al 100%.

Quanto a questo, e allo scenario di un Sei Nazioni a cavallo tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021, il CEO della Federazione Inglese (RFU) Bill Sweeney si è cosi espresso: “E’ possibile – ha affermato a BBC Radio Four – anche l’Emisfero Sud sta discutendo di questo tema (con riferimento alla volontà di recuperare il Rugby Championship, ndr). Se non ci fossero le condizioni di viaggio su tratte così lunghe ognuno colmerebbe il vuoto di novembre a modo suo.
Stiamo cercando di porci delle domande per vedere se tutto possa funzionare: sono circostanze eccezionali. Sicuramente dal punto di vista dei viaggi e della logistica siamo abituati. Credo che potremmo mettere insieme il torneo in poco tempo”.

Le tempistiche di gioco 
Il “Girone d’andata” inizierebbe il 31 ottobre (data in cui sarebbero comunque già calendarizzati i recuperi del Sei Nazioni interrotto il mese scorso), per poi proseguire 7-14-21-28 novembre mentre il “Girone di ritorno” si disputerebbe nella classica finestra febbraio/marzo.

Ricavi
La nascita estemporanea di questo format potrebbe trasformarsi in una ricca possibilità di recuperare molti dei fatturati andati persi, sia a livello di ticketing negli stadi sia a livello di diritti televisivi.

E’ attivo il canale Telegram di OnRugby. Iscriviti per essere sempre aggiornato sulle nostre news.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

L’inglese Henry Pollock eletto Miglior giocatore del Sei Nazioni U20

Il terza linea inglese è un giovane di grande prospettiva

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni