Sei Nazioni 2020, Smith: “Stiamo lavorando da un mese per costruire la nostra identità”

L’head coach degli azzurri ha parlato in conferenza, dopo l’annuncio della formazione degli azzurri contro la Scozia

Sei Nazioni 2020 – Franco Smith (ph. Sebastiano Pessina)

A margine dell’annuncio della formazione ufficiale con cui l’Italia scenderà in campo sabato (ore 15.15), all’Olimpico di Roma, contro la Scozia, il capo allenatore azzurro Franco Smith ha parlato in conferenza stampa, analizzando l’avvicinamento italiano ad una sfida tanto importante.

“Siamo concentrati su cosa vogliamo fare in campo e su come sfruttare le prossime tre partite del Torneo per costruire il nostro gruppo. Ogni gara, infatti, rappresenta un’opportunità per aumentare le nostre capacità. stiamo lavorando insieme da un mese per costruire la nostra identità, il nostro DNA. E’ l’aspetto più importante su cui siamo concentrati. Pensiamo a noi e quello che dobbiamo fare”, ha esordito l’ex Cheetahs, prima di spiegare le logiche che lo hanno portato a confermare quasi integralmente i 23 atleti in distinta gara, già visti a Parigi.

“La scelta di confermare la formazione che ha giocato a Cardiff e Parigi è volta a costruire una base solida di giocatori consapevoli del nostro gioco. Per me è importante avere un nucleo di atleti che sappia esattamente cosa vogliamo e che possano agire come punti di riferimento, come veri e propri allenatori in campo.In questo primo mese abbiamo aggiunto e modificato molti aspetti, la scelta di confermare la squadra titolare è per dare un’indicazione chiara circa la strada che abbiamo scelto e il gruppo per percorrerla”, ha aggiunto Franco Smith, concentrandosi, poi, soprattutto sull’aspetto mentale in vista della sfida agli scozzesi.

“Abbiamo preparato la gara fisicamente e mentalmente, in particolare per la seconda fase di gara: siamo orgogliosi e vogliamo vincere e dovremo fare le cose giuste per riuscirci. Nella psicologia dello sport chi parte lievemente sfavorito tende ad andare in difficoltà quando si trova avanti nel punteggio, è qualcosa che ho vissuto anche con Treviso, soprattutto prima dello sbarco in Pro14, quando giocavamo in Heineken Cup.

Tante volte abbiamo iniziato alla grande una gara, guadagnando un bel vantaggio nel punteggio. Nella fase calda del match, di solito coincidente con la ripresa, tuttavia, per la paura di sbagliare, abbiamo iniziato a giocare per non perdere, invece che per vincere, non provando più le nostre giocate. In tal senso, in vista di sabato, penso di avere già chiaro come sarà la situazione a metà gara, la nostra volontà è quella di rimanere concentrati sul rugby che vogliamo giocare”, ha spiegato Smith, prima di un ultimo passaggio sulla fisicità, indicata come una delle caratteristiche fondamentali per il gioco azzurro.

“La fisicità è una delle chiavi del gioco dell’Italia su cui stiamo cercando di lavorare sempre di più. Purtroppo ci vuole del tempo, in palestra, ma anche in campo, per sviluppare al meglio questo aspetto”, ha concluso Smith.

Italia – Scozia e Galles – Francia (come tutte le partite del Sei Nazioni) oltre che su DMAX e Delay saranno visibili anche in diretta streaming su OnRugby. Quindici minuti prima del calcio d’inizio troverei in homepage la notizia contente il player per poter vedere la/le diretta.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Italia: Pete Atkinson lascerà la FIR alla fine del mese di maggio

Il Responsabile delle Performance Umane saluta dopo tre anni di lavoro. Per lui una nuova avventura in Inghilterra

9 Aprile 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Storia di una grande carriera. Alessandro Zanni si racconta a Onrugby

Una lunga chiacchierata che ripercorre quindici anni di uno dei talenti più fulgidi del rugby italiano

9 Aprile 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: come eravamo è come vogliamo essere

Tornare a quello che era l'Italia del 2013 è l'obiettivo a breve termine degli Azzurri di oggi

5 Aprile 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Bigi: “Siamo alla ricerca di una decisione condivisa sugli stipendi”

Il capitano azzurro sottolinea i temi caldi del momento: il possibile proseguimento della stagione professionistica e la questione compensi dei giocat...

30 Marzo 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Le migliori giocate di Jake Polledri

Tra Nazionale e Gloucester: tutta l'esplosività del flanker azzurro

21 Marzo 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Sei Nazioni 2020: Italia-Inghilterra rinviata

E' ufficiale: la gara conclusiva del Sei Nazioni degli Azzurri è rimandata a data da destinarsi

5 Marzo 2020 Rugby Azzurro / La Nazionale