Sei Nazioni 2020: la Scozia affila le armi in vista di sabato

Mike Blair vede una grande partita di Stuart Hogg, mentre George Horn è convinto di espugnare l’Olimpico

ph. Sebastiano Pessina

Italia-Scozia non sarà solo per gli azzurri una gara fondamentale, ma dopo due sconfitte anche il XV del cardo va alla ricerca di un successo pesante. A quattro giorni dalla sfida, Mike Blair, assistente allenatore di Townsend, si è soffermato sull’importanza di un giocatore come Stuart Hogg. Nonostante la meta clamorosamente sbagliata contro l’Irlanda, secondo Blair l’estremo scozzese “Ha giocato molto bene nelle prime due sfide del Torneo. È vero, ha commesso quell’errore, ma è un ragazzo consapevole di quello che fa e mi aspetto una sua grande partita sabato all’Olimpico”. Hogg ha preso il posto di Capitano della Scozia dopo l’allontanamento di Russel per i noti fatti delle scorse settimane, e Blair ha confermato che non c’è stato nessun avvicinamento tra le parti. Tornando sulla sfida di sabato: “Quella sarà una partita da vincere per entrambe le squadre. Abbiamo mostrato diverse buone cose nelle prime due sfide, ma quello che conta è il fatto di portare a casa le partite. Penso che comunque anche l’Italia abbia una grande pressione, visto che hanno studiato i nostri recenti miglioramenti.

Leggi anche: I convocati della Scozia per la sfida di Roma

Anche il mediano di mischia di Glasgow, George Horne, si è fatto sentire in vista di sabato: “Dobbiamo assolutamente vincere. Vogliamo dimostrare di essere in grado di farlo, veniamo da due gare che abbiamo perso ma che sarebbero potute finire a nostro favore, quindi siamo fiduciosi. Tutta la squadra si fida al 100 % di Townsend, e del modo nel quale sta provando a farci giocare. Quello che servirà sarà riuscire a mettere in campo una prestazione continua per tutti gli 80 minuti di gioco, non solo per 60 o 70. Sentiamo la responsabilità di portare in Scozia una vittoria, e ce la faremo”.

Leggi anche: Come e dove seguire Italia-Scozia

Per essere sempre aggiornato sulle news di Onrugby iscriviti al nostro canale  Telegram.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

OnRugby Relive: Italia v Irlanda, Sei Nazioni 2013

Gli azzurri chiudono il Torneo 2013 ospitando l'Irlanda. Rivediamo dalle 15.00 la storica sfida dell'Olimpico

item-thumbnail

Il giocatore preferito di Eddie Jones e altre curiosità

Ad esempio: l'episodio più divertente della sua carriera, la vittoria più importante con l'Inghilterra e uno sguardo al Sei Nazioni

item-thumbnail

Joe Marler verso il ritiro?

Il pilone inglese starebbe pensando di chiudere la carriera

item-thumbnail

Il Principality Stadium diventerà un grande ospedale da campo temporaneo

La WRU ha messo la struttura di Cardiff a disposizione del governo gallese

item-thumbnail

La RFU riduce del 25 % lo stipendio di Eddie Jones

Vista la difficile situazione, il coach dell'Inghilterra ha accettato un netto taglio dello stipendio