Sei Nazioni, verso Italia-Scozia: il drop vittoria firmato da Andrea Marcato

Un successo che rimarrà per sempre incastonato nella memoria degli azzurri

Ph. Sebastiano Pessina

Il Sei Nazioni 2020 torna piano piano a bussare alla porta. Il terzo turno del torneo più antico e prestigioso dell’Emisfero Nord vedrà infatti sabato prossimo l’Italia sfidare la Scozia allo Stadio Olimpico, in quella che per gli azzurri è stata sempre  – un po’ di più rispetto alle altre – “La Partita”. I ricordi più dolci, ma anche quelli più amari sono infatti legati alla rivalità contro la Nazionale del Cardo.

Nella marcia d’avvicinamento al match, l’account ufficiale del torneo sta rivivendo un po’ i momenti topici di questi duelli partendo ovviamente dal 2000. In ottica azzurra il primo “flashback” scelto è quello relativo al 2008: Andrea Marcato (oggi attuale allenatore del Petrarca Padova, ndr) risolve la contesta al Flaminio con un drop all’ultimo secondo. Il direttore di gara, un giovane Nigel Owens, convalida la trasformazione decretando qualche secondo dopo la vittoria italiana.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Joe Marler verso il ritiro?

Il pilone inglese starebbe pensando di chiudere la carriera

item-thumbnail

Il Principality Stadium diventerà un grande ospedale da campo temporaneo

La WRU ha messo la struttura di Cardiff a disposizione del governo gallese

item-thumbnail

La RFU riduce del 25 % lo stipendio di Eddie Jones

Vista la difficile situazione, il coach dell'Inghilterra ha accettato un netto taglio dello stipendio

item-thumbnail

Rory Sutherland, dalla sedia a rotelle al Sei Nazioni

Il pilone della Scozia, fra i migliori del Torneo, si è riconquistato il proscenio dopo vicende davvero difficili

item-thumbnail

San Patrizio e l’Irlanda più bella: il Grande Slam del 2018

Il 17 marzo di due anni fa i verdi trionfarono a Twickenham, certificando di essere una delle potenze di ovalia