Zebre: il primo rinnovo è Michael Bradley

L’head coach della franchigia ducale rimarrà a Parma fino al 2022

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Marte_ 29 Gennaio 2020, 13:06

    Grandissima notizia. Mi piace tantissimo Bradley e credo abbia fatto un grande lavoro nonostante le difficoltà. Nei prossimi anni si dovrà raccogliere il frutto del lavoro fatto finora

    • narodnik 29 Gennaio 2020, 14:42

      I frutti con quello che ha a disposizione li starebbe anche raccogliendo,con quel roster e budget cosa può fare?se potenziano questi due aspetti farà meglio,intanto mezza nazionale convocata e Smith potrebbe proporre un gioco simile,molti sono in ottima forma,sarà un torneo affrontato con verve ne sono sicuro.

  2. fido 29 Gennaio 2020, 13:28

    contento per le zebre, la programmazione è tutto se si vuol far bene. Quindi, e lo dico senza malizia, si da per scontato che le zebre siano sempre nel pro 14 per i prox 2 anni?

    • salvolac 29 Gennaio 2020, 17:33

      Mi auguro che le Zebre Siano nel pro14 anche per più di due anni, ma questo contratto non dice niente di più al riguardo, perché in un contratto si può sempre inserire una clausola che dica a meno che le zebre non prendano parte al pro 14 o simil?

  3. LiukMarc 29 Gennaio 2020, 13:45

    Ottima notizia IMO. Io vorrei solo chiedere perchè questa continuità (ottima, indice di programmazione e progetto pluriennale) non l’abbiamo mai cercata anche in Nazionale…
    A meno che la Fir non indichi gente nota costantemente al suo posto come indice di continuità e progetto… ma avrei da ridire…

  4. xnebiax 29 Gennaio 2020, 13:53

    Buona notizia. La continuità serve.
    Sarà importante portare su velocemente nuovi giocatori giovani. Abbiamo una U20 con molti promettenti, e altri giocatori interessati in Top12.
    Drudi, Rollero, Nocera, Canali, Bianchi, forse Masselli o anche Casolari, Ruggeri, Casilio, Citton, Garbisi, Bertaccini, Mori, Moscardi, Vaccari, Trulla e vari altri. Le Zebre devono continuare, continuare ad avere un folto parco di permit player, e azzeccare i ragazzi su cui puntare. E per quanto riguarda gli stranieri tutto dipende dal budget.

    • pippuzzo 29 Gennaio 2020, 16:57

      Impossibile non essere d’accordo. Si è iniziato a fare qualcosa di buono quest’anno, quanto a rosa. Indubbiamente gli arrivi di Fischetti, di Bigi e dei due esperti irlandesi, insieme alla crescita di Zilocchi, hanno dato una maggiore stabilità alla mischia (senza dimenticare l’apporto di Manfredi). Ne stanno beneficiando le terze che giocano su livelli discreti. I nomi da te fatti sono tutti papabili, alcuni, già permit, mi stupirei se non fossero inseriti in rooster non solo come permit. e mi riferisco a Nocera e Bianchi (entrambi giocano discretamente al club e hanno mezzi importani, in particolare lasciare un pilone destro di 190 x 130 in Top 12 troppo a lungo non ha senso per me; il secondo non prende un cartellino da un pezzo quidni bisogna approfittarne); Masselli sta facendo il permit al contrario, a me risultava proprio in rosa non come permit. Mori era un’invitato ma deve assolutamente essere inserito, e con lui dovrebbero prendere Bertaccini e Trulla (anche lui era già invitato), più dubbi su Vaccari che comunque dovrebbe rimanere permit. Garbisi, se la Benetton non lo prende subito, andrebbe inserito anche lui a occhi chiusi, ma credo sia già molto più che “opzionato” a Treviso, rimangono Pescetto e Mantelli. Vista la carenza di ali (venditti se n’è andato, Walker cosa farà? e Di Giulio pare sempre fragile), Cioffi potrebbe essere un’opzione. In seconda inserito nei permit o in rosa (cosa farà Biagi a 35 anni? rinnoveranno Ortis?) alla fine un posto potrebbe saltarci fuori, di sicuro come permit e a me piacerebbe Stojan più di Canali. Degli stranieri Brummer lo rinnoverebbe solo un folle, Balekana boh, e Apisai può andare a spendere, insieme a Tarus che però ha contratto fino al 2021 e quindi se lo terranno a meno di rescissioni contrattuali. Bello invece è in scadenza come Tenga. Alla fine nonostante tutto rinnoverei Bello (1 anno) anche perchè di altri piloni destri, a parte Nocera, e considerando Alongi già a Treviso, non ne vedo, e lascerei andare Tenga.
      Quest’anno Permit player:
      Jacopo Bianchi (terza linea –Fiamme Oro Rugby) 7 gare con le Zebre nella stagione 2018/19
      Nicolò Casilio (mediano di mischia – Rugby Calvisano)
      Riccardo Brugnara (pilone sinistro – Rugby Calvisano)
      Matteo Nocera (pilone destro – Fiamme Oro Rugby) 1 gara con le Zebre nella stagione 2018/19
      Ludovico Vaccari (centro – Fiamme Oro Rugby)
      Giocatori invitati:
      Massimo Cioffi (ala – Rugby Rovigo Delta)
      Leonardo Mantelli (apertura – Colorno)
      Simone Marinaro (mediano di mischia – Fiamme Oro Rugby)
      Alberto Rollero (tallonatore – Rugby Lyons)
      Davide Ruggeri (terza linea – Rugby Rovigo Delta
      Federico Mori (centro – Rugby Calvisano)
      Jacopo Trulla (estremo– Rugby Calvisano)
      Nardo Casolari (terza linea – Rugby Calvisano)

      • LiukMarc 29 Gennaio 2020, 18:13

        Spero che Di Giulio ritrovi forma a spazio. Per me lui in Pro14 ci può stare e ancora crescere. Certo che diversi giovani con la sfiga hanno un conto fin troppo aperto

  5. Bigpaci 29 Gennaio 2020, 14:23

    Vediamo se ci sarà anche qualche novità nello staff, che è un’altra cosa molto importante

  6. kinky 29 Gennaio 2020, 15:09

    Ottima notizia, davvero, nel segno della continuità. L’allenatore è valido, la rosa la stanno migliorando e all’orizzonte ci sono pure degli altri giovani molto interessante da plasmare. Ovvio che non saremo mai Leinster e Munster ma la situazione delle due franchigie la vedo nettamente migliore di due/tre anni fa!

  7. Sandokan 30 Gennaio 2020, 01:02

    Bene! La continuita’ serve.
    In bocca al lupo a Bradley.

Lascia un commento

item-thumbnail

URC: gli highlights di Zebre-Scarlets

Tutte le azioni principali della sfida del diciassettesimo turno

item-thumbnail

URC: Zebre imprecise e Scarlets concreti, a Parma vincono i gallesi

L'ultimo match casalingo della franchigia ducale finisce con una sconfitta senza bonus

item-thumbnail

URC: la preview di Zebre-Scarlets

Gara da vincere a tutti i costi per Giovanni Licata e soci nell'ultima gara casalinga della stagione

item-thumbnail

URC: la formazione delle Zebre per la partita con gli Scarlets

Roselli ritrova Luca Morisi per l'ultima partita in casa. In mediana tocca a Garcia e Montemauri

item-thumbnail

Le Zebre annunciano l’addio di 9 giocatori

Sei avanti e tre trequarti non faranno parte delle franchigia nella prossima stagione

item-thumbnail

URC: le Zebre non passano in Scozia. Edinburgh vince 40-14

I ducali escono sconfitti dalla trasferta scozzese. Mete di Prisciantelli e Trulla