Sei Nazioni 2020, Galles: George North da secondo centro contro l’Italia?

L’idea è favorita dall’ottima condizione del trequarti e dalla mancanza di profondità e alternative

george north galles rugby world cup 2019

George North (ph. Sebastiano Pessina)

La “nuova vita ovale” di George North sarà da secondo centro? Sembra ancora troppo presto per dirlo, ma in vista dell’esordio nel Sei Nazioni 2020 che vedrà il Galles ospitare l’Italia questo non è da escludere.

L’ipotesi rimbalza direttamente dal ritiro dei “Dragoni” dove il nuovo coach dell’attacco Stephen Jones ha fatto sapere che c’è una valutazione in corso, anche perchè North sta molto bene e le alternative nello slot da numero 13 non sono poi così tante.

Sei Nazioni 2020: Galles, a caccia di un complicato bis

Per l’ala quindi si tratterebbe di una “traslocazione” all’interno del campo: “In quel canale abbiamo delle opzioni – ammette Jones in conferenza stampa – e  stiamo valutando tutte le possibilità a nostra disposizione: George sta bene e in passato ha già ricoperto qualche volta quel ruolo. In generale vogliamo una squadra flessibile, pronta e che possa utilizzare un ventaglio di scelte offensive molto ampio”.

Il calendario del Sei Nazioni 2020: luoghi, date ed orari del torneo

Qualcuno poi ha incalzato l’assistente allenatore con una domanda relativa al baby fenomeno Louis Rees-Zammit: “E’ entusiasta e a voglia di lavorare con la palla, lavorare con lui è un piacere. Vedremo dove potrà giocare, in questo momento lo vediamo come ala”.
Questo potrebbe essere quindi un indizio per la formazione: Louis Rees-Zammit col numero 14, George North col numero 13, in attesa di capire se l’unico vero secondo centro attualmente disponibile in casa Galles ovvero Nick Tompkins – uncapped che milita nei Saracens – potrà essere della partita in qualche modo, magari partendo dalla panchina.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Un altro All Black giocherà per Tonga dalla prossima estate (e potrebbe sfidare l’Italia)

La nazionale tongana potrebbe ritrovarsi questa estate con una coppia di centri fortissima, e in estate sull'isola arriveranno anche gli Azzurri

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Antoine Dupont il numero uno al mondo? Non per Wayne Smith

Il coach di lungo corso del rugby neozelandese ha espresso la sua preferenza su un mostro sacro degli All Blacks

item-thumbnail

Autumn Nations Series: il Giappone di Eddie Jones aggiunge una nuova sfida al tour europeo

I Brave Blossoms affronteranno un 2024 ricco di impegni stimolanti

item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra