Champions Cup: il Benetton Rugby cerca il riscatto contro Lione

I Leoni vanno a caccia del primo ruggito stagionale in Europa: kick-off a Monigo alle 13:45

benetton rugby

Benetton Rugby – Eli Smyman (ph. Ettore Griffoni)

“Vogliamo riscattarci immediatamente” è stato il mantra in casa Benetton Rugby, alla vigilia della gara di ritorno, in Heineken Champions Cup, contro Lione.

Una frase tanto sentita, quando credibile, espressa a più riprese da staff e giocatori, che esplicita il desiderio forte di invertire la rotta dell’ultimo periodo, sia in termini di meri risultati che di prestazioni, e l’impellenza di archiviare un successo europeo in grado di ricalibrare v

erso l’alto l’autostima del gruppo biancoverde in vista di un periodo fondamentale, anche e soprattutto in ottica Pro14, con il doppio derby in arrivo e l’importantissima sfida casalinga contro Glasgow in avvio di 2020.

Leggi anche: Cosa resta al Benetton della trasferta a Lione?

Le tre sconfitte nella massima competizione continentale, inframezzate da quella più bruciante, contro Cardiff, nel torneo celtico, hanno inevitabilmente lasciato un segno, ma sono arrivate, va sottolineato, all’interno di un contesto, quello del raggruppamento 1 della Heineken Champions Cup, dal livello tecnico oggettivamente elevatissimo, nel quale il margine d’errore consentito era, è e sarà ridottissimo.

Addirittura infinitesimale se, talvolta per necessità, talvolta per scelta, non sempre Kieran Crowley ed il suo staff hanno voluto/potuto affrontare Leinster, Northampton e Lione (tre squadre capolista dei rispettivi campionati/conference nazionali) con la miglior formazione possibile.

Cosa che non accadrà nel quarto incontro di Champions Cup, con i Leoni che, pur concedendo un turno di riposo ad Allan ed Halafihi, due elementi di grande importanza nell’economia della rosa del tecnico neozelandese, scenderanno in campo con un XV molto competitivo, pesantemente rinnovato (11 cambi, 10 invece per Lione) rispetto alla sfida del Matmut Stadium.

Gli unici a essere confermati sono stati Leonardo Sarto all’ala, Giovanni Pettinelli e Sebastian Negri in terza linea, e Tiziano Pasquali in prima linea. Kieran Crowley ha puntato su una conformazione della trequarti inedita, con Ratuva Tavuyara numero 13 al fianco di Luca Morisi per far spazio, all’ala, a Leonardo Sarto. A completare il triangolo allargato ci saranno i rientranti Jayden Hayward e Monty Ioane, mentre in mediana ci saranno Ian Keatley e Dewaldt Duvenage, con quest’ultimo capitano per la prima volta. Tra gli avanti, invece, rientreranno dal primo minuto Braam Steyn (in terza linea, vicino a Negri e Pettinelli) e Cherif Traorè, a pilone sinistro.

“Volevamo chiaramente un altro risultato ed in generale un altro andamento in Champions Cup. Contro Lione sapevamo che sarebbe stata una gara durissima e tale si è dimostrata – ha dichiarato, ai canali ufficiali del club veneto, Leonardo Sarto, riconfermato in campo dal primo minuto, anche se spostato all’ala destra – In settimana abbiamo rivisto i nostri errori e ci siamo concentrati sul nostro piano di gioco che una settimana fa non siamo riusciti a mettere in atto. Vogliamo tornare a conquistare dei risultati positivi e speriamo di cominciare già quest’oggi, di fronte al nostro pubblico.”

Kick-off previsto per le ore 13.45, a Monigo. Diretta streaming su DAZN.

Leggi anche: Il calendario del Sei Nazioni 2020: luoghi, date ed orari del torneo

Le formazioni della sfida tra Benetton Rugby e Lione

Benetton Rugby: 15 Jayden Hayward, 14 Leonardo Sarto, 13 Ratuva Tavuyara, 12 Luca Morisi, 11 Monty Ioane, 10 Ian Keatley, 9 Dewaldt Duvenage (C), 8 Abraham Steyn, 7 Giovanni Pettinelli, 6 Sebastian Negri, 5 Eli Snyman, 4 Irné Herbst, 3 Tiziano Pasquali, 2 Hame Faiva, 1 Cherif Traore
A disposizione: 16 Federico Zani, 17 Nicola Quaglio, 18 Michele Mancini Parri, 19 Marco Fuser, 20 Marco Lazzaroni, 21 Marco Barbini, 22 Tito Tebaldi, 23 Antonio Rizzi

Lione: 15 Jean-Marcellin Buttin, 14 Ethan Dumortier, 13 Pierre-Louis Barassi, 12 Rudi Wulf, 11 Noa Nakaitaci, 10 Pato Fernandez, 9 Jonathan Pélissié (c), 8 Loann Goujon, 7 Liam Gill, 6 Patrick Sobela, 5 Etienne Oosthuizen, 4 Killian Geraci, 3 Clément Ric, 2 Jeremie Maurouard, 1 Vivien Devisme.
A disposizione: 16 Badri Alkhazashvili, 17 Xavier Chiocci, 18 Hamza Kaabèche, 19 Tanginoa Halaifonua, 20 Virgile Bruni, 21 Sam Hidalgo-Clyne, 22 Xavier Mignot, 23 Jonathan Wisniewski

Leggi anche: Rugby in diretta: il palinsesto ovale del weekend dal 12 al 15 dicembre 2019

onrugby.it © riproduzione riservata
TAG:
item-thumbnail

Champions Cup: le otto super sfide degli ottavi

Quattro derby, la potenziale sfida Garbisi-Allan, tantissime big coinvolte: la coppa regina vivrà un aprile a dir poco spettacolare

24 Gennaio 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: i risultati del sabato ed il programma odierno

Ultima giornata di gare quest'oggi

23 Gennaio 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: cosa c’è da decidere nell’ultimo turno dei gironi

Sette squadre già qualificate agli ottavi, tutte le altre ancora in ballo.

20 Gennaio 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Philippe Saint-Andrè dopo l’89-7 a Dublino: “Che mal di testa, ma non do la colpa a nessuno”

L'allenatore di Montpellier analizza la sconfitta partendo dall'impossibilità di poter essere competitivi con così tante assenze

17 Gennaio 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions Cup: il riassunto del terzo turno con sette qualificate agli ottavi e Mori in campo

Non sono mancate sfide spettacolari ed equilibrate (oltre a qualcuna invece nociva per il rugby) nel terzo turno della Coppa regina

17 Gennaio 2022 Coppe Europee / Champions Cup
item-thumbnail

Champions: Leinster segna 89 punti contro (un rimaneggiato) Montpellier. 3^ vittoria più larga nella storia

Irlandesi a segno con 13 mete. Francesi con tanti positivi e reduci da due partite rinviate consecutivamente

16 Gennaio 2022 Coppe Europee / Champions Cup