Saracens, Mark McCall: “I nostri giocatori saranno al Sei Nazioni 2020 con l’Inghilterra”

L’allenatore fuga ogni dubbio sulla partecipazione dei giocatori inglesi al più importante torneo dell’Emisfero Nord

Mako Vunipola Billy Vunipola rugby

ph. Reuters

La tormenta non sembra ancora essere passata in casa Saracens, eppure l’ordine delle cose sembra stia tornando piano piano al proprio posto. Mark McCall approfittando infatti della conferenza stampa di presentazione della seconda giornata della Champions Cup, dove la formazione campione d’Europa in carica se la vedrà contro gli Ospreys, ha affermato: “Voglio che i nostri ragazzi giochino per l’Inghilterra al Sei Nazioni 2020 – facendo riferimento ai dubbi che erano emersi negli ultimi giorni –  lo faranno per il Paese e io lo sosterrò, perchè la carriera internazionale e certi palcoscenici sono il massimo a cui si può aspirare”.

Inghilterra, Eddie Jones: “Dobbiamo valutare la situazione dei Saracens, in vista del Sei Nazioni 2020”

Un McCall deciso che quindi “libera” Mako e Billy Vunipola, Jamie George, Maro Itoje, Elliott Daly e capitan Owen Farrell da fardelli decisionali ed emotivi che nei prossimi mesi si sarebbero potuti rivelare pesante per l’inevitabile pressione mediatica che si sarebbe creata: “Ho parlato con Eddie Jones – prosegue – ci siamo chiariti e siamo convinti al 100% della linea da portare avanti.
Dobbiamo tornare a pensare al rugby di campo, ormai una linea è stata tirata: sarà una sfida difficile da affrontare, ma la squadra è unita ed è contenta di essersi ritrovata (dopo che tutti i giocatori, anche quelli impegnati nella RWC, hanno fatto rientro alla base; ndr)”.

Oltre al responsabile dello staff tecnico, a parlare è stato anche Alex Lewington che si è così espresso: “Abbiamo leader in questa squadra che non mi chiederanno di guidare una “Riunione verso la retrocessione – ha detto scherzando – se Mark McCall mi chiedesse di fare il capitano? Non mi tirerei indietro, ma non vedo perchè debba accadere. Ora dobbiamo pensare a salvarci: sarebbe un risultato incredibile. Ho letto che questa è la più grande punizione inflitta a un team in uno sport di squadra, quindi se dovessimo riuscire a centrare l’obiettivo faremmo qualcosa di straordinario”.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Top14 e Premiership: è il giorno di Garbisi, Mori e Allan. Riccioni parte subito forte coi Sarries

I tre italiani passati in Francia e Inghilterra oggi debuttano con le loro squadre. Ieri bene il pilone teramano, così come Gori e Campagnaro

18 Settembre 2021 Emisfero Nord
item-thumbnail

Rugby Championship: super Australia, Sudafrica steso ancora una volta

Quattro mete e Campioni del Mondo annichiliti: grande partita degli Aussies guidati da un Hooper in formato gigante

18 Settembre 2021 Emisfero Sud / Rugby Championship
item-thumbnail

Top10: per il Mogliano arriva un rinforzo in mischia dalla Serie A

I biancoblu ingaggiano Guglielmo Carraro, pronto già a debuttare in Coppa Italia contro i Lyons Piacenza

18 Settembre 2021 Campionati Italiani / TOP10
item-thumbnail

La formazione dell’Italia per la sfida all’Irlanda – Qualificazione Mondiale

Il match del Lanfranchi sarà trasmesso in diretta su Raisport dalle 14.50: in palio punti pesantissimi per andare in Nuova Zelanda

18 Settembre 2021 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Coppa Italia: tutte le formazioni della seconda giornata

Debutto ufficiale in stagione per Rovigo e Viadana, impegnate contro Fiamme Oro e Padova. Calvisano ospita Colorno, Mogliano i Lyons Piacenza

18 Settembre 2021 Campionati Italiani / Coppa Italia
item-thumbnail

Rugby Championship: la preview di Nuova Zelanda-Argentina

Dopo la netta vittoria degli All Blacks di una settimana fa, tantissimi cambi per una sfida nella quale i Pumas provano a sorprendere

18 Settembre 2021 Emisfero Sud / Rugby Championship