Galles: che fine farà lo staff tecnico più vincente dell’emisfero Nord

Con l’arrivo di Rob Howley in Italia nel 2020 sono chiare tutte le destinazioni dei membri della squadra tecnica attuale dei Dragoni

ph. Action Images via Reuters/Peter Cziborra

La squadra di tecnici guidata da Warren Gatland ha ottenuto risultati senza precedenti. Dal 2008 ad oggi, un piccolo paese come il Galles ha ottenuto i migliori risultati in tutto l’emisfero boreale, vincendo quattro Sei Nazioni, di cui tre ottenendo il Grande Slam. I Dragoni hanno portato a casa 80 partite sulle 144 giocate, per una quota superiore al 56%, un risultato eccellente che diventa ulteriormente significativo se si pensa che restringendo al solo emisfero nord (squadre del Sei Nazioni, Georgia e Giappone) quella cifra diventa un 67%.

La Rugby World Cup 2019 in Giappone sarà l’ultimo atto di questo staff senza precedenti nella storia dell’ovale gallese. Con la notizia dell’approdo di Rob Howley in Italia nel 2020, si è completato il quadro di come si smembrerà la banda agli ordini di Warren Gatland, che lascerà il posto ad un nuovo gruppo agli ordini di un altro tecnico neozelandese, quel Wayne Pivac che bene ha fatto con gli Scarlets.

Il capo allenatore tornerà a casa: Warren Gatland occuperà il proprio 2020 andando ad allenare i Chiefs, una delle franchigie neozelandesi del Super Rugby, che cercherà di risollevare i propri risultati e di crescere i tanti giovani interessanti presenti in rosa.

Sarà un impegno che durerà quattro stagioni ma con una pausa in mezzo, visto che l’head coach è atteso poi ad un terzo giro di giostra in sella ai British & Irish Lions, per chiudere un altro ciclo di 12 anni che lo ha visto alla guida della selezione nei tour in Australia e in Nuova Zelanda, e nel 2021 in Sudafrica.

Prima di tutto, però, Gatland dovrà sfidare il Galles.

Il suo staff al Galles è composto da Rob Howley, che si occupa dell’attacco, Shaun Edwards, difesa, e Robin McBride (avanti).

Quest’ultimo diventerà l’allenatore degli avanti del Leinster, approdando così ad uno dei più ambiziosi club europei, dove sostituirà John Fogarty, destinato alla nuova Irlanda post-mondiale.

Su Shaun Edwards invece ci sono state tante speculazioni. L’ex allenatore dei Wasps è un vero e proprio guru della difesa, proviene dal rugby a XIII e la contesa per assicurarsi i suoi talenti, capaci di risollevare le sorti di una squadra, è stata aspra. Alla fine pare che sia stata la federazione francese ad assicurarsi le prestazioni di Edwards, battendo la concorrenza dei Wasps, del Wigan di rugby league e dello stesso Galles. La mossa è oramai data per fatta, anche se non c’è stato alcun annuncio ufficiale da Marcoussis.

L’unico dei quattro principali membri del management gallese a essere finora rimasto fuori da eventuali rumours era Rob Howley. L’allenatore dell’attacco, già a fianco di Gatland nel 2013 e nel 2017 con i British & Irish Lions e presente anche nello staff della selezione durante il tour in Sudafrica del 2009 (Gatland era allora l’allenatore degli avanti, Ian McGeechan l’head coach), non era stato avvicinato a nessuna soluzione, anche se il suo addio era certo. Da questa settimana le cose sono cambiate.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Un altro All Black giocherà per Tonga dalla prossima estate (e potrebbe sfidare l’Italia)

La nazionale tongana potrebbe ritrovarsi questa estate con una coppia di centri fortissima, e in estate sull'isola arriveranno anche gli Azzurri

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Antoine Dupont il numero uno al mondo? Non per Wayne Smith

Il coach di lungo corso del rugby neozelandese ha espresso la sua preferenza su un mostro sacro degli All Blacks

item-thumbnail

Autumn Nations Series: il Giappone di Eddie Jones aggiunge una nuova sfida al tour europeo

I Brave Blossoms affronteranno un 2024 ricco di impegni stimolanti

item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra