Warren Gatland sfiderà il Galles alla guida dei Barbarians

Al Principality Stadium di Cardiff, il 30 novembre, si terrà una doppia sfida Galles-Barbarians sulla fasariga di quanto accaduto a Twickenham, con l’Inghilterra, lo scorso weekend

ph. Reuters

Sulla falsariga di quanto accaduto domenica a Twickenham, con protagoniste le nazionali inglesi, il prossimo 30 novembre, le due selezioni gallesi, sia maschile che femminile, affronteranno il club ad inviti più celebre del mondo, i Barbarians, per un double-header che si preannuncia vibrante, al Principality Stadium di Cardiff.

Per l’occasione, il ruolo di allenatore dei Baa-Baas sarà affidato a Warren Gatland, tecnico da dodici anni a capo della selezione gallese, che lascerà l’incarico di head coach dei dragoni a Wayne Pivac al termine della Rugby World Cup 2019. A prescindere dall’esito della Coppa del Mondo, dunque, ci sarà un immediato ritorno, per l’ex Irlanda, nel tempio di Cardiff dove ha scritto la storia recente della nazionale gallese.

“Questa sarà una doppia sfida molto speciale ed estremamente avvincente. Sarà un onore allenare i Barbarians: rappresentano il meglio della tradizione del rugby e sono una parte importante del gioco internazionale. Non vedo l’ora di far parte del club Baa-baas”, ha dichiarato Warren Gatland.

“Va da sé che questa partita ha un significato enorme per me. Il Galles è la mia casa da 12 anni e ho apprezzato molto il mio tempo in questo paese. Avere l’opportunità di tornare a Cardiff dopo la Rugby World Cup 2019 è fantastico. Non vedo l’ora di allenare i Barbarians in quello che credo sia il miglior stadio di rugby al mondo, pieno dei migliori fans del mondo”, ha ribadito il coach neozelandese.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Eddie Jones lancia l’allarme: “Il rugby? Sta diventando troppo simile al football americano”

Il coach dell'Inghilterra analizza l'evoluzione del gioco negli ultimi vent'anni

item-thumbnail

World Rugby approva 10 regole sperimentali per la ripartenza del gioco

Il governo ovale mondiale vuole aiutare le federazioni nazionali a ricominciare nel più breve tempo possibile

item-thumbnail

Leggende ovali: Shane Williams, il rapporto con Paul O’Connell e il valore di Brian O’Driscoll

L'ex ala gallese svela retroscena del tour dei Lions 2009 e non solo

item-thumbnail

Calendario internazionale: le precisazioni di Bernard Laporte, vicepresidente di World Rugby

Il dirigente francese fa il punto sui Test Match di novembre, il rugby di club e la situazione finanziaria delle Federazioni

item-thumbnail

Clamorosa ipotesi per rivoluzionare i calendari

Verrebbero spostati Sei Nazioni e Rugby Championship, oltre a delle due finestre dei test match