Super Rugby, Creevy ci crede: “Possiamo ottenere l’impossibile”

Il tallonatore carica i suoi in vista della finale contro i Crusaders, con uno sguardo anche al percorso fatto dai Jaguares in questi anni

ph. Reuters

Agustin Creevy non è più un titolare inamovibile in questi Jaguares, ma il suo carisma non accenna a diminuire. Nel ruolo di giocatore già ammantato dal ruolo di leggenda, è stato il primo dei Jaguares ad esporsi circa la finale di Super Rugby che attende la franchigia argentina, la prima nella storia.

In un’intervista a El Clarìn, Creevy è tornato su tutto quanto di buono fatto dalla squadra nel corso della stagione e sul successo nella semifinale contro i Brumbies: “[Quella di venerdì] è stata una vittoria molto bella. Nella mia personale opinione questo sarà ricordato come uno dei grandi momenti del rugby argentino: segnerà un prima e un dopo.”

“Siamo giunti fin qui grazie a tutto quello che abbiamo appreso in questi quattro anni. La testa della squadra è molto matura, la unione fra i giocatori forte, ci vogliamo molto bene e siamo molto uniti. Non abbiano niente da invidiare a nessuna squadra di Buenos Aires, siamo come un club.”

“Ci conosciamo da tanto, viviamo tante cose insieme. Immaginate la quantità di ore che passiamo negli hotel, in viaggio… Ci vediamo più che con le nostre famiglie. C’è confidenza, affetto e cameratismo.”

I Jaguares sono stati un cambiamento epocale per il rugby argentino, che hanno segnato il cambiamento di un’epoca. Ancora oggi, il rugby di club è totalmente amatoriale, così come lo era quando Creevy ha iniziato a giocare: “Avevo il sogno di giocare con i Pumas, ma che ci fosse una squadra professionista nel paese, che ti permette di vivere di rugby in Argentina, vicino alla tua famiglia, ai tuoi amici, al tuo club, non riuscivo neanche a sognarlo perché non sembrava possibile. E poi è successo.”

Infine, lo sguardo di Creevy si poggia sulla finale: “Le finali sono finali e in questa occasione senza dubbio le probabilità di vittoria sono 50 e 50. Sappiamo chi affrontiamo, però anche sappiamo anche chi siamo. Andiamo a dare battaglia.”

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Super Rugby Aotearoa: il “Golden Point” per evitare i pareggi?

In Nuova Zelanda si sta ragionando sulla possibilità di introdurre una nuova norma nel torneo inedito alle porte

27 Maggio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Australia: Izack Rodda rifiuta il taglio dello stipendio, i Reds lo fermano

Medesima situazione anche per Isaac Lucas and Harry Hockings, giovani promesse della franchigia

19 Maggio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Beauden Barrett è più in forma che mai, a 7 mesi dall’ultima partita giocata

In allenamento, il fuoriclasse dei Blues ha riscritto alcuni record del team di Auckland

18 Maggio 2020 Foto e video
item-thumbnail

Cosa sta succedendo in Sudafrica?

Du Toit, Marx ed altri elementi di rilievo potrebbero presto lasciare il paese

17 Maggio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Stranezze ovali: Ofa Tu’ungafasi e la sua particolare “Macchina per la mischia”

Il pilone degli All Blacks ha dato sfogo a tutta la sua immaginazione per continuare ad allenarsi

14 Maggio 2020 Foto e video
item-thumbnail

All Blacks: ora è ufficiale, Milner-Skudder è tornato. Giocherà con gli Highlanders

Insieme a lui potrebbe esserci ancora Ben Smith a far parte del roster della franchigia di Dunedin

13 Maggio 2020 Emisfero Sud / Super Rugby