Il postino placca sempre due volte, ep. 6: questione di piloni

Paolo Buonfiglio racconta il gioco di scacchi delle prime linee, aiutandoci a rispondere ad una domanda sui piloni

OnRugby

Il postino placca sempre due volte è la posta del cuore ovale di OnRugby.it. La redazione risponde a una selezione di domande dei lettori. Poneteci le vostre questioni all’indirizzo email redazione@onrugby.it, o scriveteci un messaggio tramite la nostra Pagina Facebook.

Domanda di Corrado

Perché in mischia chiusa giocare da pilone destro è più difficile di giocare come pilone sinistro? E perché il ruolo di pilone destro è più importante?

Risponde Lorenzo Calamai

Ciao Corrado, grazie per la tua domanda.

Non è peraltro l’unica che ci è arrivata con una richiesta di maggiori delucidazioni sulle differenze fra il ruolo di pilone sinistro e di pilone destro. Abbiamo allora deciso di farci aiutare da un esperto del settore, girando la tua domanda a Paolo Buonfiglio, nuovo acquisto delle Zebre per la prossima stagione e pilone del Mogliano negli anni scorsi (la squadra veneta ha avuto una delle mischie più forti dell’ultimo campionato di Top 12).

Paolo ha incominciato la propria formazione come pilone sinistro, per poi passare a destra e tornare infine a sinistra: “In Accademia under 18 ho cominciato a giocare pilone sinistro e tallonatore, poi in Accademia Nazionale ho cominciato a giocare a destra. Nel mio primo anno di nazionale under 20 ho sempre giocato a destra, mentre al secondo anno ho giocato a destra il Sei Nazioni e a sinistra il mondiale di categoria.”

“A Mogliano ho fatto quasi solo il pilone sinistro, ormai mi considero tale, anche se ogni tanto mi sono dovuto adattare a destra per necessità, anche di recente.”

“La differenza principale sta tutta nella mischia chiusa. Nel gioco aperto e in rimessa laterale i piloni hanno all’incirca gli stessi compiti e il loro utilizzo dipende dalle caratteristiche personali. La distinzione fondamentale sta nel fatto che il pilone sinistro ha una spalla libera, mentre il destro ha la testa dentro allo spazio che sta fra il tallonatore e il sinistro avversario.”

Da qui viene infatti anche la differenziazione che c’è fra i due ruoli in lingua inglese, dove a sinistra sta il loosehead prop, e a destra il tighthead prop. Con una traduzione libera potremmo dire: testa libera e testa stretta.

“Il compito del pilone destro è quello di essere la pietra angolare della mischia, di dare stabilità per permettere al pacchetto di performare. Questo perché deve resistere alla spinta di due avversari. Ed è per questo che il numero 3 ha una maggiore difficoltà iniziale: gli si richiede la potenza fisica necessaria a resistere alla spinta del pilone sinistro e del tallonatore avversari, e in più un grande lavoro tecnico per mantenere una posizione efficace.”

“E’ per questo che generalmente si dice che il suo ruolo sia più difficile e più importante, ma questo non deve portarci a svalutare la rilevanza di chi gioca dall’altro lato. Il pilone sinistro infatti gioca principalmente per scardinare il destro avversario, ma data la peculiarità di avere solo una spalla impegnata e il corpo più libero, è un giocatore molto più incline a spingere storto e a cadere in una posizione svantaggiosa, compromettendo l’intero assetto della mischia. Un problema che a destra è molto meno presente, essendo ingaggiato con entrambe le spalle.”

“Il sinistro si trova ad essere il giocatore che può iniziare la spinta, ma deve riuscire a rimanere dritto per non agevolare la spinta del destro avversario nei confronti del suo tallonatore. Deve essere bravo a mantenere il bacino allineato ai compagni per andare avanti dritti, senza cadere nella tentazione di aprirsi verso l’esterno per provare a vincere il suo duello. Se infatti il pilone sinistro assume un angolo di spinta verso l’interno, il numero 3 avversario può utilizzare quella spinta per dirigersi verso il tallonatore.”

“Spesso, in una mischia chiusa, fra sinistro e destro si gioca un partita a scacchi di pochi secondi, dove perde chi per primo fa la mossa sbagliata.”

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto tv e streaming del weekend da 21/06 al 23/06

Gran finale per il Mondiale Under 20 (su onrugby). Al via, invece, la post season del Super Rugby

19 giugno 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

Slow Motion #46: cos’hanno in comune Thomas Ramos e Matteo Moscardi?

Sicuramente istinto e velocità d'esecuzione, come abbiamo visto nelle grandi giocate in Tolosa-Clermont e Italia-Scozia

19 giugno 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

“Un tocco di azzurro” il torneo touch con gli Azzurri come coach

Sabato 13 luglio a Pergine Valsugana una giornata di divertimento e competizione con la supervisione di Parisse e compagni

17 giugno 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

80° minuto: il percorso di crescita di Braam Steyn

Il flanker del Benetton e della nazionale ha giocato la miglior stagione della sua carriera finora. E lo confermano anche i numeri

16 giugno 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

Rugby in diretta: il palinsesto tv e streaming del weekend dal 14/06 al 17/06

Il fine settimana ovale si preannuncia più lungo del solito, con le semifinali del Mondiale Under 20, lunedì, tutte da vivere su Onrugby

13 giugno 2019 Terzo tempo
item-thumbnail

Rugby e libri: “L’ovale storto – ritratto poetico del rugby inclusivo”.

Disabilità, malattie mentali, carceri e periferie raccontate con un viaggio "ovale" attraverso l'Italia

13 giugno 2019 Terzo tempo