Il salvataggio che ogni rugbista sogna di fare?

Nella tappa di Kitakyushu, nelle Sevens World Series, Emma Uren ha salvato una meta in maniera piuttosto eroica contro gli USA

Sembrava il più classico dei coast-to-coast. Lauren Doyle, della nazionale sevens USA, sembrava involata verso la linea bianca per la quarta meta statunitense nella sfida dei gironi contro l’Inghilterra, a Kitakyushu, e forse lo pensava anche lei ad un certo punto.

Chi invece non ha mai mollato di un centimetro è stata Emma Uren: l’atleta inglese ha tenuto il passo di Doyle per tutto il campo, mantenendo sempre quella distanza che le permetteva di credere in un recupero sulla statunitense. Entrate dentro i 22, la corsa di Doyle si fa più stanca e pesante proprio nel momento in cui dovrebbe distendersi e schiacciare in meta; la corsa di Uren è invece ancora brillante e l’inglese bracca l’avversaria da dietro, che un po’ incredibilmente non riesce ad allungare il braccio pur essendo di fatto a pochissimi centimetri dalla linea bianca.

Uren ne approfitta, ostacola Doyle frapponendosi tra la statunitense e la linea di meta e poi riesce a recuperare il pallone, rialzandosi e rilasciando il placcatore prima di mettere le mani sul pallone. Non è servito per evitare poi per cambiare l’inerzia del match o la sconfitta, vista la vittoria degli Stati Uniti per 43-7, ma nel suo curriculum personale quest’azione troverà sicuramente spazio.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Le nuove maglie dell’Irlanda per la Rugby World Cup 2019

Classica la prima, decisamente più particolare, invece, la seconda

12 luglio 2019 Foto e video
item-thumbnail

La #BottleCapChallenge del rugby

La sfida dell'estate ha contagiato anche alcuni giocatori della palla ovale, a modo loro ovviamente

10 luglio 2019 Foto e video
item-thumbnail

Le maglie delle Fiji per la Rugby World Cup 2019

Potrebbero essere tra le più iconiche (ovviamente) dell'intero torneo

10 luglio 2019 Foto e video
item-thumbnail

Super Rugby: gli highlights della finale Crusaders-Jaguares

Come i neozelandesi hanno vinto il terzo titolo di fila, ma anche il decimo nella propria storia

7 luglio 2019 Foto e video
item-thumbnail

La breakdance di Scott Robertson, episodio terzo

Ormai è un classico: il tecnico dei Crusaders si è esibito per festeggiare il terzo titolo consecutivo nel Super Rugby

6 luglio 2019 Foto e video
item-thumbnail

L’incredibile coast to coast da 103 metri di Renzo Du Plessis

Il flanker sudafricano ha marcato una meta spettacolare, correndo, ovale in mano, da un'estremità all'altra del campo

5 luglio 2019 Foto e video