Sei Nazioni 2019: non basta la peggior Francia, l’Italia perde 14-25 a Roma

Gli azzurri sprecano davvero tante occasioni, i Bleus le concretizzano tutte pur giocando una partita davvero negativa

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Bariddu 16 Marzo 2019, 15:31
  2. Giana7 16 Marzo 2019, 15:33

    rabbia e delusione, quanti rimpianti, vedere questa partita che scappa via sulle lacrime del Ghira
    fa molto male. una pugnalata

  3. LiukMarc 16 Marzo 2019, 15:34

    L’Italia non sa vincere. Non è in grado, nemmeno quando ha le possibilità, le capacità e le circostanze. E fa malissimo vedere una partita del genere. Non voglio nemmeno contare gli errori fatti, e manco un misero punto di bonus abbiamo preso. Ma caxxo, noi non siamo Babbo Natale, perchè i regali li dobbiamo fare agli altri??
    Spiace, moltissimo, per Parisse, per Ghira, per Zanni. A Co’S oggi non si può imputare proprio nulla. Se i suoi giocatori non sanno segnare e imporsi con una squadra del genere, che ci può fare lui…
    Zanon aveva giocato bene, ma temo che il suo esordio se lo ricorderà per tanto tanto tempo (e capirà che non si tiene l’ovale con il braccio più scoperto al placcaggio), ma gli servirà a crescere.

    • POLPS 16 Marzo 2019, 15:38

      Hai ragione .
      Secondo me ecco il problema.
      La tecnica di tenere il pallone dell altro braccio devono insegnarla nelle giovanili.
      Ma valutandoli gli allenatori delle giovanili nella media il risultato è gravemente insufficiente (esperienza personale)

    • Lazzaro 16 Marzo 2019, 16:16

      Vero, verissimo. Ho pensato la stessa cosa… Ma l’ho pensato anche ieri sulla seconda meta dei francesi non ricordo chi ha smesso di correre per cazziare i compagni… L’atteggiamento è importante, e all’esordio una palla così la nascondi sotto la maglietta. Bravissimo comunque: Treviso e il Veneto producono e il resto d’italia chiacchiera…

  4. ghiacciosecco 16 Marzo 2019, 15:34

    Poco da dire… abbiamo sbagliato tutto quello che potevamo: sia a livello decisionale che si handling. Poi Allan sembra aver il piede caldo solo quando siamo sotto di 20 punti.

  5. ghiacciosecco 16 Marzo 2019, 15:34

    Poco da dire… abbiamo sbagliato tutto quello che potevamo: sia a livello decisionale che si handling. Poi Allan sembra aver il piede caldo solo quando siamo sotto di 20 punti.

  6. Michele14 16 Marzo 2019, 15:34

    ..una tristezza e una delusione INFINITA…Colpo mortale a tutto il rugby italiano…
    ..basta…basta…basta..

  7. Michele14 16 Marzo 2019, 15:34

    ..una tristezza e una delusione INFINITA…Colpo mortale a tutto il rugby italiano…
    ..basta…basta…basta..

  8. DropMan 16 Marzo 2019, 15:35

    Non vorrei scriverlo, ma contro una squadra mediocre, in superiorità numerica, è assurdo non riuscire a segnare una meta e l’unica cosa che mi viene da dire a staff e giocatori è di vergognarsi questa volta. Sarò pure un coglione, ma per me questa volta devono vergognarsi e non è un commento dettato dall’amarezza del risultato finale, mi dispiace.

    • Dusty 16 Marzo 2019, 15:39

      Non ci si deve vergognare di niente quando si è dato il massimo.

      • Jager 16 Marzo 2019, 15:46

        Questo si , ma se il tuo massimo non basta mai , qualche riflessione dovresti secondo me farla .

        • Dusty 16 Marzo 2019, 15:54

          Riflettere è cosa diversa dal vergognarsi. Le parole hanno ancora un significato.

          • Jager 16 Marzo 2019, 16:03

            Certamente nulla di cui vergognarsi , non ho mai detto che i nostri giocatori debbano vergognarsi , ma ammettere che siamo in un contesto che non ci compete come qualità generale di movimento è solo accettare la realtà per quello che è .

      • DropMan 16 Marzo 2019, 15:47

        Ecco qua. Se dai davvero il massimo, non puoi non segnare una meta contro una squadra che ha dimostrato un livello da tier 2 ed in inferiorità numerica.
        Sai, vergognarsi una volta tanto non fa male, invece di essere sempre orgogliosi di quello che si fa, sapendo che quello che fai non basta mai.

      • LiukMarc 16 Marzo 2019, 15:58

        Sono d’accordo. Vorrei sentire un po’ di autocritica e sano realismo nei commenti post partita, invece del classico “abbiamo capito dove sbagliamo, rivedremo i nostri errori e alla prossima miglioreremo”.

        • TheTexanProp 16 Marzo 2019, 19:04

          Copione, seguono un copione. Siamo talmente spocchiosi da nemmeno essere capaci di vergognarsi. E sono professionisti, spesso pagati piu di una persona media per fare uno sport dove si tuffano in meta con il sorrisino e uno giocatore, con una sberla, gli toglie il pallone.
          Facevo una cosa del genere, quando giocavo tempo fa, il mio allenatore mi avrebbe fatto fare 50/100 flessioni sbattendo la testa sul muretto.
          E questi: “abbiamo sbagliato, ci dispiace. Miglioriamo giurin giurello. Tanto il prossimo anno siamo ancora qui, nel 6N a fare le pose per le fotografie, un po di marketing, bei sorrisoni, zero pressioni se non dai nostri tifosi che va beh, non possono fare niente se non lamentarsi e/o non venire allo stadio”. Pure il capitano che ha stancato segue il copione federale. Siamo tristi e pensano di mascherare il disastro grazie ai sorrisoni.

  9. Nickkkkk 16 Marzo 2019, 15:35

    Abbiamo preso 3 mete da oratorio contro una squadra che le ha tentate tutte per farci provare a vincere. Imbarazzanti alcune decisioni di tebaldi(Braley?), incommentabili i 2 errori al calcio di Allan, Zanon ha peccato 2 volte di esperienza. Penso sia una delle partite perse con più rimpianti della storia dell’Italia al 6 nazioni.

    • Maggicopinti 16 Marzo 2019, 15:39

      Si però non lo spiegano che l’ovale va passato sulla mano lontana dal v difensore? Mi ricordo una roba identica di Furno al mondiale 2015 contro l’Irlanda, e anche lì meta buttata via.

    • LiukMarc 16 Marzo 2019, 16:00

      Io per Braley penso ci sia anche un altro fattore, che è la lingua. E non è indifferente. Vero che con Allan non avrebbe problemi, ma lanciarlo cosi nella mischia non è semplice, e un ingresso più graduale potrebbe aiutare.

  10. carpediem 16 Marzo 2019, 15:36

    maledetto me, non potevo scegliere il fioretto femminile come sport del cuore, fanculo

  11. POLPS 16 Marzo 2019, 15:36

    Persa immeritatamente ma persa.
    Qualche mancanza di competenza al momento giusto, un po’ di sfortuna (palo di Allan su
    Grabber) e arbitraggio insufficiente (tutte e tre non erano mete ? L ultima si ma le altre?

    • tony 16 Marzo 2019, 15:42

      Concordo…..

    • giomarch 16 Marzo 2019, 15:51

      Tutte e tre le mete non erano da dare per quanto visto al tmo…
      Sono altri i rimpianti..

    • LiukMarc 16 Marzo 2019, 15:56

      “immeritatamente” insomma. Abbiamo fatto tutto noi, e nel rugby è difficile perdere immeritatamente. Abbiamo giocato meglio di loro, se vediamo struttura e organizzazione di gioco, ma con una pochezza disarmante. Loro han fatto 3 mete e 1 drop in 4 azioni. Noi 1 meta stando accampati di là. Colpa nostra direi.

  12. LiukMarc 16 Marzo 2019, 15:36

    Ah, e mi spiace, ok che le giornate storte ci sono per tutti, ma qualcuno o trovi un bravo allenatore dei calci o almeno 1-2 alternative in campo ad Allan. No che mi mette le trasformazioni dalla linea laterle di Twickeham e oggi 5 punti fattibilissimi no. Tebaldi sa calciare, Padovani idem, Hayward era il calciatore del Benetton quando arrivò, in U20 pure Campagnaro trasformava, qualcuno insomma.

    • DropMan 16 Marzo 2019, 16:04

      Si ma ti ricordi il calcio difficile che mise Allan contro i blues nella seconda giornata? Difficile per la posizione, ma ancora più difficile a livello mentale perché era a tempo scaduto e quei 2 punti significavano la vittoria del Treviso; Allan sa calciare e bene (e lo dico io che prima avrei preferito giocasse sempre Canna), ma è a livello mentale che succede qualcosa. Quando ad esempio si dice che i giocatori del Benetton possano portare la mentalità vincente anche in nazionale, io penso che accada il contrario, nel senso che arrivano si con una mentalità vincente dal Treviso all’Italia, ma poi si tramuta nell’opposto.

  13. marcoV 16 Marzo 2019, 15:36

    Più che una partita, un dramma sportivo.

    Non ci credo ancora.

  14. pippobrutto 16 Marzo 2019, 15:38

    Magnaria na merda. Comunque nel rugby non si perde immeritatamente, se perdi è perché sbagli più del tuo avversario, ed è quello che è successo oggi

  15. tony 16 Marzo 2019, 15:38

    Premettiamo una cosa Io in questo sei nazioni ho vista la Francia anche peggiore , quindi oggi ha giocato sui suoi standard , noi abbiamo fatto la partita , però nei momenti cruciali non siamo riusciti a concretizzare : calci sbagliati, touche rubata , sfiga del palo per Zanon , e la meta scippata a Zanon con prodezza del difensore, meta non concessa nel dubbio, errore ennesimo di Esposito nella prima meta et voilà perdiamo . Però come gioco , e impegno nulla da dire , superiori alla Francia.

    • LiukMarc 16 Marzo 2019, 15:44

      Si ma dopo un po’ il gioco lascia il tempo che trova. Un po’ come il pugile che per 3-4 round sembra quello più in palla del match, mette qualche punto, ma l’avversario al 5 round ti abbatte. E da lunedì le risenti le voci de “l’Italia non vale il torneo”, e hanno purtroppo ragione.

    • Obelix-it 16 Marzo 2019, 16:39

      Il problema e’ che la Francia da li’ puo’ risalire in fretta, mentre noi li’ siamo al nostro livello standard, o poco sotto…

    • Pumba 16 Marzo 2019, 16:45

      Impegno si , ma non ho visto il furore , la determinazione , la ferocia sportiva che una squadra che sente l’odore del sangue della preda dovrebbe mettere in campo.

  16. demon1981 16 Marzo 2019, 15:39

    Il titolo riassume molto bene cioè che é avvenuto in questa partita.
    Mi aspetto, visto il punto di non ritorno raggiunto da questa Nazionale, le dimissioni di tutto lo staff per il lavoro pessimo svolto ( vedesi mischia e fase offensiva) e soprattutto il cambio degli elementi che compongono la Federazione (Gavazzi e i suoi amici).
    Ma so già che non avverrà ne la prima e né la seconda cosa che ho scritto.
    Ah ultima cosa, dare il MOM al giocatore della squadre che perde…non si era mai visto!

    • Nickkkkk 16 Marzo 2019, 15:42

      Beh. Omaggio alla carriera di parisse. C’è da dire che l hanno dato all’unica squadra che ha giocato oggi nonostante le centinaia di pasticci, l’altra ha vinto e non sa nemmeno come

    • Bimbubam 16 Marzo 2019, 15:43

      Si è visto, si è visto. Mi ricordo un Troncon MoM a Twickenam, in una partita mostruosa da parte sua.

      • Bimbubam 16 Marzo 2019, 15:47

        Controllato, 6 nazioni 2007, Inghilterra che vince 20 a 7, commentatori inglesi che danno il MoM a Troncon. Giusto per dire che va bene essere critici, e sono il primo (sto meditando di non guardare la nazionale per un po’, non fa bene alla salute), però con tutto quello che c’è da dire ti stai attaccando al nulla

        • Bimbubam 16 Marzo 2019, 15:50

          Ah, e aggiungo che in quella stessa partita Wilkinson divenne il miglior marcatore della storia del 6 Nazioni

          • demon1981 16 Marzo 2019, 15:57

            Si va bene era già successo..obbiettivamente mi era sfuggito..
            Resta il fatto che a parer mio la scelte é poco condivisibile, almeno oggi.
            L’Italia di Troncon mise sotto un Inghilterra di livello mondiale.
            Oggi l’Italia non é riuscita a battere una Francia modesta.
            Penso anch’io sia stato dato per riconoscenza…

    • gattonero 16 Marzo 2019, 15:51

      Mamuka Gorgodze ,NZ vs Georgia mondiali 2015

    • Camoto 16 Marzo 2019, 18:22

      Il MOM si può dare a chi a perde e Parisse ha giocato anche bene oggi.
      Il problena è CHI è stato a darlo?
      Munari e Raimndi erano ancora indecisi e quando lo speaker lo ha annunciato sono rimasti zitti per un minuto sorpresi anche loro.

  17. Maggicopinti 16 Marzo 2019, 15:40

    Si però non lo spiegano che l’ovale va passato sulla mano lontana dal v difensore? Mi ricordo una roba identica di Furno al mondiale 2015 contro l’Irlanda, e anche lì meta buttata via.

  18. Zamax 16 Marzo 2019, 15:40

    L’unica spiegazione che posso trovare è che questa squadra non ha ancora trovato un minimo di fiducia nei propri mezzi, e quindi un minimo di tranquillità nei momenti topici della partita. D’accordo, c’è stata anche un bel po’ di sfortuna, ma perdere così una partita che si poteva vincere con 15 punti di vantaggio è assurdo. E poi Allan continua a fare errori marchiani dalla piazzola; quando entra in “mood” errore è capace di sbagliare anche un calcio di fronte ai pali da 15 metri.

    • Maggicopinti 16 Marzo 2019, 15:44

      Allan sbaglia quando i calci contano e la palla pesa. Se perde di trenta, li mette da metà campo, e è sotto di due ne sbaglia 10 di fila. Ha bisogno di uno psicologo che lo aiuti a reggere la tensione

  19. gattonero 16 Marzo 2019, 15:41

    siamo ridicoli, come si fa a non concretizzare almeno 10 occasioni… sono furioso
    Oggi CoS non aveva parole,secondo me e’ lui che ci lascia dopo il mondiale,forse si e’ finalmente reso conto di dove e’ capitato…

  20. Mr Ian 16 Marzo 2019, 15:41

    Abbiamo scritto il massimo trattato su come perdere una partita.
    Anche un po’ di sfiga, ma con oggi non vi so i più parole.

    • Obelix-it 16 Marzo 2019, 15:54

      Si e’ visto altre volte, Una per tutte : Semenzato, nella partita del 6N persa col Galles nel 2011.
      Se ne vuoi una non Italica: Denton, in Scozia-Inghilterra del 2012..

  21. Obelix-it 16 Marzo 2019, 15:41

    Preso tre mete da polli, e mancate due da under6…. che altro dire??
    Una Francia imbarazzante, eppure noi siamo riusciti a perderci…

  22. Jager 16 Marzo 2019, 15:42

    Francia che gioca una partita negative e vince , quindi cosa dobbiamo dire dell’ Italia che ha perso ? L’ Italia è una squadra ( movimento ) composta mediamente da giocatori con qualità tecniche basse per questo livello , ditemi ruolo per ruolo un nostro giocatore che possa essere annoverato tra i primi tre del torneo ? Secondo me nessuno , il problema è fondamentale tutto qui , senza giocatori di qualità c’è poco da fare .

    • Nickkkkk 16 Marzo 2019, 16:35

      Polledri? Ghiraldini? Avrei detto anche Hayward prima di oggi.. Sono comunque pochi

  23. aristofane 16 Marzo 2019, 15:43

    Gran regalie a una Francia inguardabile, ma noi riusciamo a essere ancora più inguardabili, la partita più brutta del 6nazioni finora, errori a non finire da entrambe le parti e i francesi che se appena allargano la palla ci bucano (2 mete imbarazzanti, che sulla seconda non c’era nessuno in difesa, incredibile, e sulla prima mancano il placcaggio in 4). Uniche note positive Zanon (a parte l’errore) e Polledri, per il resto prestazioni anonime e troppi placcaggi sbagliati (Parisse buona partita, ma quello lo si dovrebbe dare per scontato). Tristissimo, non si vince più e se neanche contro sta Francia si vince l’unica possibilità è aspettare la retrocessione nella seconda lega per battere finalmente la Russia.

  24. ermy 16 Marzo 2019, 15:44

    E dire che ieri il DORCOS stava convincendo anche me con il suo irresponsabile ottimismo… ???invece oggi tutto rientra nella normalità…
    Si dia pure il via agli osanna per il trionfo odierno, in fin dei conti siamo stati in partita per 78’… sempre meglio! Continuiamo così, fiduciosi per un grande mondiale!

    • narodnik 16 Marzo 2019, 15:49

      proprio a oseha oggi non si puo’ dire niente,agli avanti neanche,due giocatori dei trequarti hanno regalato la partita alla francia tutto qua.

      • ermy 16 Marzo 2019, 16:01

        Si, ma è un andazzo che dura da troppo senza che lui tiri 4 saracche e metta in riga tutti…
        E oggi ha sbagliato di nuovo a far giocare Esposito, altra meta dove c’era lui a difendere…
        non basta?

        • narodnik 16 Marzo 2019, 16:06

          su questo la pensiamo uguale,cmq basta o non basta che non gli rinnovano il contratto s’e’ capito da un po’,giustamente direi il suo record incomincia a far invidia a sergei bubka e’ ora di cambiare..

        • LiukMarc 16 Marzo 2019, 16:14

          Vero, è un andazzo (posto che la mischia che non funziona ha un allenatore ad hoc che Co’S si è trovato già impiegato dalla Fir).
          Permettimi però di essere molto curioso (e scettico) circa cosa combinerà il prossimo.
          Posto che oggi Co’S di colpe non ne ha. Si è perso in campo, lui aveva dato anche le indicazioni giuste (tenerli di là e martellarli come fabbri).

          • ermy 16 Marzo 2019, 16:22

            Infatti io spero solo che si dimetta Gavazzi, tra poco ci faranno sentire l’intervista…

          • ermy 16 Marzo 2019, 16:43

            Niente, dice che va tutto bene e stiamo migliorando…

          • LiukMarc 16 Marzo 2019, 17:13

            Capisci bene dove sta il problema…

          • ermy 16 Marzo 2019, 17:55

            A me lo dici??

  25. Dusty 16 Marzo 2019, 15:45

    Comunque se noi siamo una tier 2 allora lo è anche la Francia.
    Scusate lo dico perché fra un po’ qualcuno comincerà con la solita storia.

    • Jager 16 Marzo 2019, 15:49

      La Francia è una squadra in crisi , noi siamo un movimento che ha collezionato 9 cucchiai di legno in 20 edizioni . Chiaramente rispetto la tua opinione , ma non posso essere d’ accordo .

      • TheTexanProp 16 Marzo 2019, 15:57

        La Francia ha vinto qualche 6N. Noi si e no al massimo due partite. Trova le differenze.

      • Dusty 16 Marzo 2019, 16:08

        In questo momento anche il movimento francese è in crisi.

        • maxsavo 16 Marzo 2019, 16:51

          è in crisi ma ha comunque vinto con la Scozia 27-10 e oggi con noi 3 mete a 1 giocando male. Se si rimettono a posto a casa loro vedrai che tier sono rispetto a noi.

  26. TheTexanProp 16 Marzo 2019, 15:46

    Mi sono alzato alle 7 per vedere errori da pivelli. Dovevamo battere questa Francia e le abbiamo prese. Non è solo una partita persa, questo per me è il colpo morale più grande che l’italia abbia ricevuto. È ora di cambiare o lasciare e spero vivamente che ci calcino fuori. Forse l’unico modo per vedere un reboot federale e mandare a casa chi in 15 anni ha fatto malissimo. Oggi hanno perso un tifoso.

    • demon1981 16 Marzo 2019, 16:02

      Bene, sono contento che finalmente qualcuno la pensi come me ?

    • giomarch 16 Marzo 2019, 16:35

      Mica devi tifare per gavazzi e compagni di merende, ci mancherebbe..
      Tifa per l’Italia, che poi le due cose siano in antitesi non è evidente solo a chi continua a votarli..

      • TheTexanProp 16 Marzo 2019, 18:56

        Non e’ nemmeno quello. Pure la spocchiosezza di chi ha una meta tra le mani e se la fa tirare via grazie ad una sberla. Suvvia. Giocatori professionisti che giocano a rugby e non sanno placcare nemmeno se uno e’ zoppo. C’e’ quell’alone di “siamo cool perche siamo nel sei nazioni” e manca quell’umilta’ che e’ tipica del rugby e che vedo spesso anche nelle squadre piu blasonate. Siamo diventati spocchiosi. In piu’ sono stanco dei copioni montati ad-hoc pure per il capitano, per l’allenatore, per i federali. Nessuno che dica la cruda verita’, nessuno che chieda o faccia domande scomode perche’ mediaticamente sarebbe la zappata sui piedi per la federazione. Siamo nelle mani di politicanti senza una misera laurea che si sono trovati a fare i dirigenti dopo 10 anni giocati nel top10. Dove vogliamo andare? Ci accorgiamo dopo 15 anni che facciamo pena e nessuno e dico nessuno ha le biiiip di dirlo e di prendersi delle responsabilita?
        Per me questa partita sottolinea la nostra mediocrita: le occasioni ci sono perche’ le altre squadre non sono in giornata (Galles B, Irlanda, Francia) e manco con le altre squadre azzoppate riusciamo a vincere o metterli veramente in crisi. Questa partita e’ per me cio’ che dovrebbe sancire dopo 20 e passa partite nel rugby che conta una purga federale che mai capitera’.
        Io spero, e spero con tutto il cuore, che ci caccino dal 6N perche’ a mio parere e’ l’unico modo per vedere qualcosa cambiare. Se no saremo destinati a queste misere figure per altri 10 anni.
        Oggi hanno perso un tifoso anche perche’ stanco, perche non vede cambiamenti concreti sia a livello generale sia a livello nazionale (anzi sono andati giu causa peso enorme delle skills dei giocatori, per me allenatore non ha molto peso. Se alleni buoni giocatori hai piu probabilita’ di vincere o cercar di vincere. Se non ci risci allora e’ il problema dell’allenatore. Qui allenatore non ha mai usato giocatori buoni) ma soprattutto perche’ non hanno giocato con la voglia giusta e la grinta necessaria. Dovevamo vincere e abbiamo perso contro una Francia che con due accelerate ci ha fatto due mete. Due accelerate e in piu’ una in 14…..Solo perche’ avevano piu voglia e l’hanno portata a casa, in 14 ripeto…
        Preferisco tifare o godermi altre partite di altre nazionali a questo punto, sapendo a priori che nulla cambiera’. Al massimo l’allenatore come sempre. I vecchi pilastri federali cambieranno mansione con molta probabilita’: da dirigente, a marketing, a paninaro, a segretario, a video analyst etc etc etc…
        Siamo destinati male, veramente male.

    • QUEO MAGRO 17 Marzo 2019, 16:07

      Insomma piuttosto che cambiare e sfruttare al meglio un’occasione (il torneo 6 nazioni lo sarebbe se chi ci guida della FIR si svegliasse) meglio giocare con Georgia, Romania e Russia vincendo per sentirci forti, e tornare al 1980.

      • TheTexanProp 17 Marzo 2019, 17:08

        A mali estremi estremi rimedi. Il 6N ci fa vivacchiare e ha creato il classico poltronismo all’italiana. Federazione non cambia, giocatori che vivacchiano sapendo che l’anno prossimo comunque avranno quel palcoscenico.
        Sono passati 20 anni e siamo costantemente mediocri anche se il rugby è cambiato perciò ci siamo dovuti adattare mascherando questo con “miglioramenti”. Se dopo 20 anni non hai programmato bene e non sei migliorato hai fallito.
        È per me mantenere una squadra di serie B in serie A: se te la giochi buono perché hai giocatori per farlo e hai programmato per farlo, se non riesci a giocartela retrocedi. Qui una squadra di serie B è mantenuta in serie A e poiché non ha programmato bene da più di 20 partite perde.
        Giustissimo per me dare una possibilità ad altre che magari falliscono miseramente come noi o magari no. In questo momento non ci stiamo meritando il posto, soldi o no che siano.
        Tu mi parli di soldi e io concordo ma se sei incompentente nel gestirli non è colpa di chi vorrebbe provarci al posto tuo o altri. Le responsabilità ricadono sull’Italia direttamente.
        A mio parere per cambiare qualcosa a livello federale e di movimento dovrebbero cacciarci via: o si cambia dimostrando che la nazione ci crede al rugby oppure si perisce cadendo nella mediocrità di una nazionale di seconda terza fascia gettando via anni e anni di lavoro.
        Ma ripeto la colpa è solo della federazione mica delle altre nazionali.

  27. Fabruz 16 Marzo 2019, 15:47

    Sono tristi e ahimè decisivi gli errori di Zanon all’esordio (con una partita anche decente), triste che un Allan fin qui buono stecchi la partita più importante, triste la tecnica difensiva di Esposito, triste la mischia che subisce ormai sempre pure quando gli altri non hanno il tallonatore, tristi gli errori individuali, triste la debolezza mentale. Triste Ghiraldini che esce piangendo e che potrebbe anche aver chiuso del tutto la carriera. Tutto molto triste. Infierire serve a poco. Questi siamo, cerchiamo di vincere decentemente contro Canada e Namibia e ringraziamo che non ci sono toccate altre squadre

  28. Hastings15 16 Marzo 2019, 15:48

    Ghiraldini si fa male, i due compagni di Tolosa a “vegliare” su di lui..
    Il nostro sport è molto bello e spero rimanga sempre così..

  29. fabrio13H 16 Marzo 2019, 15:48

    In effetti @Dusty, per lunghi tratti una partita da Coppa Europa o Sei Nazioni B! Comunque l’avevo detto subito dopo la partita con la Georgia che, molto probabilmente, la prossima vittoria sarebbe stata in agosto con la Russia e poi Namibia e Canada, almeno se non ci si distrarrà. 😀

  30. TommyHowlett 16 Marzo 2019, 15:49

    Se abbiamo perso questa… in questo modo… vuol dire che non siamo capaci. Punto.

  31. LiukMarc 16 Marzo 2019, 15:50

    E comunque vedere Sergio a voce mezza tremante alla Itv fa male, davvero. Oggi ha dato davvero tutto

    • giomarch 16 Marzo 2019, 16:25

      Già…
      Quando l’ho visto in apnea a 10 dal termine recuperare una touche impossibile mi sono detto che l’avremo vinta, grande partita la sua, ai livelli dei miracoli nell’ultimo scudetto dello SF.
      Enorme ghira e ottimi polledri e sisi.
      Possiamo ripartire, previo defenestrare gli incompetenti…
      Ferrari o cutitta per la chiusa, specialisti per punti incontro ecc ecc
      Un allenatore che deve rifiutare ogni diktat da parte xxx xxx xxx, anche a livello under, about sembra aver accettato lo stipendio e poco più, e proprio da li bisogna ripartire, da li le metastasi nel rugby italiano degli ultimi anni, dilapidati milioni e milioni su accademie e cdf, investimenti nel mezzo di un campo di pannocchie ecc ecc
      Ripartire dai ragazzi, che ci sono, dagli appassionati, da quanti si commuovono dal pianto di ghira, gli analfabeti ovali la cui più grande soddisfazione è sfottere un edicolante della città avversaria hanno fatto il suo tempo.
      Il nulla è migliore di quanto c’è ora, anche il commissariamento..
      La vera sfida dell’Italia ovale non è in Giappone ma alle urne..
      Qualcuno creda sia opportuno mettere in mano a gavazzi e ascione i contributi attuali + i ricavati dei nuovi tornei che partiranno nel 2020 dopo che questi hanno dilapidato casse milionarie per i risultati attuali?
      La vera sfida è all’interno dei vostri club, chiedete conto al vostro presidente.
      Sono andato a ruota libera, la delusione è tanta..

      • LiukMarc 16 Marzo 2019, 16:44

        Guarda giomarch, sfondi un portone. Per me sarebbe quasi da chiedere i danni alla Fir per anni di immobilismo, prese in giro e malaspesa di soldi pubblici (almeno parte di quelli che hanno).
        Posto che sono d’accordo, Co’S avrà le sue responsabilità, ma De Carli sicuramente è da bocciare, e con Ferrari e Cuttitta che sono li fuori, non pensarci è un delitto (ma in Fir spesso si va a simpatia, non a professionalità)

  32. aries 16 Marzo 2019, 15:52

    scusate, ma Munari… con tutto il bene che gli voglio, è peggio del miglior Pizzul di cui abbia memoria, un gufo imperiale, se non esiste la specie, la classifico io adesso…
    Ps grande Parisse all’ultima, si meritava un finale diverso, ottimo Zanon,sti ragazzi vanno fatti giocare altro che non son pronti, sono gli unici pronti! Mi dispiace tanto per Ghiraldini, speriamo che non chiuda con oggi!

  33. Zamax 16 Marzo 2019, 15:53

    L’errore di Zanon sulla possibile meta del sorpasso è l’immagine della partita. Perché è stato un doppio errore. Doveva passare al compagno al largo, che avrebbe avuto anche il tempo di convergere poi verso i pali, per facilitare la trasformazione. Poca, poca lucidità.

  34. Corry.ro 16 Marzo 2019, 15:53

    Abbiamo fatto resuscitare i morti. Punto. Il minimo indispensabile per batterci. Non ci sono parole.

    • demon1981 16 Marzo 2019, 16:07

      Diciamo che come riassunto non fa una piega!
      Condivido!!!

  35. Alabama song 16 Marzo 2019, 16:05

    Partisse…gran giocatore! sicuramente uno dei migliori di sempre…buona la sua partita anche oggi…
    Ma secondo me…non vedono l ora di metterlo a riposo!oggi lo si è visto molto…e in avanzamento…ma in molte occasioni ha rallentato il gioco in cerca della gloria personale.lo si è visto più volte scontrarsi verbalmente con Allan…abbiamo messo da parte la squadra per celebrare un campione…un peccato l occasione persa

  36. Michele14 16 Marzo 2019, 16:07

    ..l’ unica momento che mi consola in questo giorno di TRISTEZZA INFINITA..è stato quando due giocatori francesi si sono inginochiati di fianco a Ghirardini a terra..Bellissimo ..per uno che ama lo sport..Tutti oggi dovremmo ricordare solo quello…Il resto ha fatto MALISSIMO…una pugnalata al cuore..

  37. F.A.L 16 Marzo 2019, 16:09

    “Fioi tornè Treviso che qualcosa se poe ‘ncora fare.” …per il resto un “boh” grande come una casa anzi un grattacielo!

  38. tinapica 16 Marzo 2019, 16:15

    Anche quest’anno candeggiati…sarà per questo che sono scesi in campo con la maglia bianca? Triste dover ricorrere a ciò per trovare il motivo di un sorriso. Ancora più triste è constatare come passino gli anni e non si capisca ancora che l’origine di questo sfacelo sta nell’avere distrutto il movimento annientando lo spirito di rivalità e di voglia di superarsi che solo in un vero Campionato Nazionale paritario può aver ragion d’essere. Più passa il tempo e più dispero, avendo già 50 anni e pur augurandomi lunga vita, di rivedere la pianta dell’Ovale Italico rifiorire: da quando si comprenderà l’errore fatto e si incomincerà a porvi rimedio a quando si potranno vedere i primi risultati passeranno decenni, in cui gli altri movimenti mica staranno fermi a guardare…

    • Maggicopinti 16 Marzo 2019, 16:25

      a me pare sempre la stessa storia: carenza di preparazione tecnica. Così succede che tra due squadre che giocano malissimo, una ha un paio di giocatori rapidi e tecnici che inventano mete dal nulla in una squadra di una povertà disarmante, l’altra ha giocatori che non sanno tenere l’ovale quando devono andare in meta e quindi non segna mai. Ed è così da 20 anni, perché gli stessi errori elementari li hanno fatti in tanti.

  39. Dusty 16 Marzo 2019, 16:16

    Qualcuno ha sentito cosa ha detto Gavazzi nell’intervista a fine partita? No perché oggi il vero imputato in quello che si prefigura come il processo al rugby italiano è solo lui coi sui mandarini.

    • Jager 16 Marzo 2019, 16:19

      Quindi tutto il movimento perché il Sig. Gavazzi è stato eletto .

      • giomarch 16 Marzo 2019, 16:40

        Esatto, ogni tesserato deve chiedere conto al proprio presidente o nulla cambierà mai..

      • Obelix-it 16 Marzo 2019, 16:45

        Non all’unanimita’, da quanto mi risulta…

        • Jager 16 Marzo 2019, 16:55

          Si , ma comunque a maggioranza . Se il cambiamento non si palesa vuol dire che la maggioranza pensa che siamo sulla strada giusta , che dire : chi è causa del suo male …..

        • mcasal 16 Marzo 2019, 23:12

          55% se non ricordo male

    • narodnik 16 Marzo 2019, 16:30

      oggi quei calci e quelle mete non doveva sbagliarle gavazzi hai ragione,come sempre..

    • Maggicopinti 16 Marzo 2019, 16:50

      ha detto che abbiamo perso, ma sul piano del gioco siamo molto cresciuti, per lui va tutto bene!

      • LiukMarc 16 Marzo 2019, 17:17

        Viene da chiedersi se ci sia o ci faccia. Probabilmente lui pensa di essere li perchè passava per caso.

  40. Lazzaro 16 Marzo 2019, 16:25

    Io non capisco nulla di rugby, mia sorella meno. Però dopo aver visto Ghiraldini a terra confortato dai Bleus ha detto che “le squadre” sono diverse…

  41. fulvio.manfredi 16 Marzo 2019, 16:29

    Esattamente come avevo previsto è scritto. D’altra parte, la nostra incancrenita mediocrità ha raggiunto livelli tali che anche un incompetente come il sottoscritto non ha difficoltà ad azzeccare il pronostico.
    E poi in Italia gli sportivi dovrebbero preferire il rugby al calcio?! Vergogna!

    • Obelix-it 16 Marzo 2019, 16:47

      Quello, poco ma sicuro. Il rugby non e’ ancora sceso ai livelli del calcio…

  42. fulvio.manfredi 16 Marzo 2019, 16:31

    Esattamente come avevo previsto e scritto..

  43. xnebiax 16 Marzo 2019, 16:40

    Mamma mia l’intervista a Gavazzi… non ci fa una gran figura.

    • Jager 16 Marzo 2019, 16:50

      Secondo lui va tutto bene , ci sta anche del resto non può smentire se stesso . La sua soluzione è il cambio ( ennesimo ) di allenatore . Come già sottolineato da altri L’ unica soluzione può passare in un verso o nell’ altro solo dalle urne . Vediamo cosa succede .

  44. Freddie 16 Marzo 2019, 16:40

    Dall’inizio alla fine del Sei Nazioni la stessa impressione: giochiamo un buon rugby, forse il migliore di sempre per la Nazionale, ma siamo incredibilmente inconcludenti, soprattutto quando concretizzare avrebbe un peso reale sulla partita. Si può migliorare? Speriamo, perché la base non sembra male, rispetto ai nostri standard degli ultimi 20 anni.

  45. xnebiax 16 Marzo 2019, 16:43

    Io spero di cuore che la carriera di Ghirarldini non sia finita oggi. Solo applausi per i senatori in campo oggi.

  46. Pumba 16 Marzo 2019, 16:43

    Mettiamoci un po’ di sfiga , mettiamoci qualche decisione arbitrale dubbia (vedi prima nostra meta non concessa) ma oggi abbiamo dato un senso alla definizione di POLLI , sportivamente parlando. Polli , polli , polli. Non battere una Francia che fa di tutto e di più per perdere vuol dire essere polli. Altro che cambiare staff , ci vuole uno psicologo e anche bravo. Amarezza infinita

    • Obelix-it 16 Marzo 2019, 16:48

      Non c’era. O almeno, non e’ possibile dimostrare che ci fosse.
      Se non c’e’ certezza, non si concede.

      • Pumba 16 Marzo 2019, 17:21

        Ma di cosa stiamo parlando ?? Si vede nettamente la mano che schiaccia (cos’altro se non il pallone) oltre la linea di meta. Alle altre squadre avrebbero assegnato la meta senza neanche guardare il TMO. Ma non voglio fare il lagnoso , era solo per puntualizzare che contiamo zero. La partita è stata persa perché siamo polli , non certo per questo episodio.

    • giomarch 16 Marzo 2019, 16:54

      Non ci sono decisioni arbitrali dubbie, se la palla non si vede non si vede…

    • Dusty 16 Marzo 2019, 17:15

      Dubbia un cavolo! Come si fa a dare una meta se non puoi vedere nemmeno col microscopio se ha toccato!

  47. xnebiax 16 Marzo 2019, 16:47

    Gran prestazione dell’Italia.
    Tebaldi oggi però…. una ne fa cento ne fa. ?????????????????

    • LiukMarc 16 Marzo 2019, 16:56

      Un sacco di ovali controllati proprio male, e quella seconda chance da meta andava portata diversamente.
      Però a sua discolpa l’ho visto davvero stanco. Io a Palazzani avrei dato una mezz’ora.

      • xnebiax 16 Marzo 2019, 17:01

        Anch’io non ho capito perché non ha messo Gullo.
        Anche se doveva portarsi in panca Braley e Riccio.

  48. rollus 16 Marzo 2019, 16:50

    A questo punto dobbiamo seriamente sederci, schiarirci le idee e valutare una seria uscita dal 6 Nazioni. Con questo non dico che Georgia o Romania debbano sostituirci, ma semplicemente ritornare a un 5 nazioni. Abbiamo perso con una Francia veramente imbarazzante, vergognosa, che se gioca così potrebbe anche non passare i gironi al mondiale, il che sarebbe un’onta inimmaginabile. Scegliere di andare per i pali in modo continuato può funzionare se hai Sexton, Carter oppure Wilkinson, ma Allan ha dimostrato di essere veramente impreciso e discontinuo con i calci. Partita brutta, ha vinto la squadra che ha fatto meno schifo, il che è dire tutto. Avevamo impostato bene la rimessa laterale e poi abbiamo rovinato tutto, in superiorità numerica a 5 metri dalla linea bisognava marcare, non ci sono scuse che tengano. Facendo un riassunto crudo:
    Scozia: per 70 minuti non ci fa vedere il pallone e noi rimontiamo quando siamo in superiorità numerica sul 33-3
    Galles: schiera una formazione B, se si guarda poi ai titolari schierati contro Inghilterra e Irlanda, nenache bonus difensivo.
    Irlanda: contro la peggiore Irlanda degli ultimi 4 anni neanche un bonus con loro che ottnegono anche il bonus offensivo
    Inghilterra: no comment
    Francia: contro una Francia desolante e brutta riusciamo a perdere in casa.
    Una riflessione sull’uscita dal 6 nazioni va fatta. Per nostra dignità. Abbiamo già raschiato il fondo , ma risalire sembra impossibile.

    • giomarch 16 Marzo 2019, 17:16

      Senza i soldi del 6nazioni sarebbe la morte del movimento, vero anche che questi in mano a gavazzi hanno la stessa efficacia di un placebo..
      I soldi dovrebbero toccarli chi ha competenze e merito, se un alternativa c’è si faccia avanti, ma rinunciare all’unica entrata vera, in Italia di mecenate ne ho visto solo uno negli ultimi 20anni.. Se non ci vogliono ci buttino fuori..

      • narodnik 16 Marzo 2019, 17:48

        se i soldi del 6 nazioni servono a essere 15simi nel ranking e finanziare le zebre-barbarians non vedo cosa ci sia di buono,a parte pagare qualche stipendio in piu’,non ci buttano fuori perche’:1 ci bastonano anche con squadre di riserve 2 garantiamo partite in piu’ e milioni in piu’,e’ un finanziamento reciproco..

        • LiukMarc 16 Marzo 2019, 18:05

          Vero, però servono anche a dare 4 milioni (fondamentali) a Treviso, e a dare i soldi senza cui il Top12 diventerebbe Top4. Più che altro se sono riusciti ad andare in rosso con tutti sti soldi, figurati che fanno senza….

      • Jager 16 Marzo 2019, 17:56

        Infatti il 6N è una fonte di entrate a cui non si può rinunciare . D’ accordo anche che se c’è un alternativa questa di debba manifestare come ” maggioranza”

    • gattonero 16 Marzo 2019, 17:20

      non mi stupirei che stiano pensando a un 5 nazioni + 1, con le 5 squadre storiche blindate e la sesta, al di la dei risultati, deve giocarsi lo spareggio…un po’ come la challenge cup per russi e romeni.

      • Jager 16 Marzo 2019, 17:59

        Se il progetto Nations Champions prende vita così come pensato da WR un 5N non può esistere .

        • gattonero 16 Marzo 2019, 18:40

          difatti ho scritto 5+1 tenedo conto della Nations Champions…

          • Jager 16 Marzo 2019, 18:58

            5 blindate sulla carta , allo stato attuale e futuro lo spareggio sarà spesso giocato dall’ Italia , ma potrebbe anche retrocede qualcun altro a quel punto cosa fai ?

          • gattonero 16 Marzo 2019, 19:55

            le britanniche e la francia non possono mai retrocedere perche’ blindate dal contratto e diritti TV (il torneo e’ loro) ,italia se la gioca sempre ,anche se vince il torneo(anche Enisej se vince la challenge deve fare lo spareggio comunque),con la prima del 6Nb ,se vince resta se perde sub entra un’altra squadra…

          • Jager 16 Marzo 2019, 20:24

            Da come ho capito io non è il progetto che ha in mente WR , ok il torneo è privato e deciderà il board , ho comunque l’ impressione che le promozioni retrocessioni siano state accettate ( da tutti , per tutti ) diventerano operative nel momento in cui una nazione di divsion one perderà lo spareggio , fino a quel momento inutile parlare di una cosa che non sussiste .

  49. Lupogiglio 16 Marzo 2019, 17:57

    Una sola parola: tristezza. Tristezza perché lo stadio era mezzo vuoto. Tristezza perché nel nostro settore eravamo gli unici a tifare. Tristezza perché la partita è stata pessima da guardare. Tristezza perché l’unica cosa buona è stato bere sperando che quello scempio finisse presto. Tristezza e basta. In confronto la partita con l’Irlanda è stata fantastica. Tristezza.

  50. tony 16 Marzo 2019, 18:02

    Questo 6 nazioni ha decretato due gruppi il primo con Inghilterra , Galles e Irlanda ( un po’ sottotono) , il secondo con Scozia, Francia e Italia ( di questo noi siamo gli ultimi anche se abbiamo ridotto le distanze) . L’Italia è migliorata in modo deciso nel gioco e tenuta atletica però resta carente nei momenti topici commettendo errori incredibili , nei calci, e in difesa soprattutto individuale dove non siamo a livelli adeguati per questo livello.

    • LiukMarc 16 Marzo 2019, 19:24

      Vedendo come la Scozia ha rimontato 31 punti a Twickenham (TRENTUNO, noi abbiamo fatto fatica a farne la metà), direi che i gruppi sono un attimo diversi 🙂

      • giomarch 16 Marzo 2019, 19:29

        Già…
        Noi siamo indietro, molto indietro, ma guai a scendere dal treno..
        Il rugby italiano non può economicamente permetterselo..

  51. JV 16 Marzo 2019, 18:02

    Purtroppo non c’é neanche un briciolo di sfortuna in questa sconfitta, è solo e unicamente frutto di incapacità.
    Non siamo stati capaci di essere lucidi, ma ci può stare perchè siamo abituati a perdere e non siamo stati lucidi nel gestire le fasi di attacco.
    Il capitano doveva fare calciare, non è stato lucido. Non si può, non calciare da 30 mt. Abbiamo meritato di perdere, perchè siamo stati scarsi, nelle scelte.
    Le mete mangiate da Zanon, non sono sfotruna sono inettitudine. Ai bambini in under 8 si insegna a tenere la palla lontana dal placcatore, a quelli dell’under 14 si insegna a rallentare prima di raccogliere la palla.
    A Allan.. se non se la sente di calciare in mezzo ai pali, faccia un altro lavoro. C”£$”£!! E’ come se un cliente mi chiedesse una prestazione e rinunciassi perchè non me la sento..!!! CAMBIA MESTIERE!!
    Ci hanno messo tutti l’anima, ma anche Tebaldi.. purtoppo, non è all’altezza di giocare nel 6 nazioni.. ragazzi abbiamo perso perchè abbiamo voluto perdere.
    Che tristezza..

  52. Fabio1982 16 Marzo 2019, 18:13

    Ennesimo disastro in mischia chiusa e maul. Questo è grave ed è la causa principale della sconfitta (non solo odierna), perché sono preziose fasi di gioco in cui rifugiarsi nei momenti clou per controllare la partita. E ovviamente, una squadra come la nostra non può prescindere dai calci ad ogni occasione utile.
    Per il resto, anche tanta sfortuna (calcetto sul palo e meta invisibile per arbitro e TMO). L’altra occasione di Zanon non è sfortuna ma un errore tecnico banale… Peccato perché Zanon era man of the match per me

  53. Fabio1982 16 Marzo 2019, 18:17

    PS: non è possibile che i migliori dei nostri siano tutti stati gettati nella mischia negli ultimi 2 anni solo grazie ad una serie di infortuni. E non è possibile sacrificare lo strapotere di Polledri per la gloria di Parisse. Basta!!

    • demon1981 16 Marzo 2019, 20:25

      Pienamente d’accordo con te..
      Ma sai, noi abbiamo quel sapientone di COS…

  54. tony 16 Marzo 2019, 18:35

    Per i sostenitori del 5 nazioni ….. dobbiamo aggiornarci facciamo un 3 nazioni con Inghilterra, Galles e Irlanda perchè le altre stanno al piano inferiore.

  55. madmax 16 Marzo 2019, 18:43

    Non è che semplicemente abbiamo una generazione di giocatori scarsi nella mediana e nei tre quarti?

  56. sinistrapiave 16 Marzo 2019, 18:53

    Tra le molte domande che ci si pone guardando l’Italia ce n’è una in particolare : perché i nostri mediani di mischia (oggi Tebaldi ma anche tutti gli altri) si ostinano a fare il calcetto alla cieca appena recuperato il pallone dalla mischia ben sapendo che nessuno dei nostri recupererà MAI quel pallone.. PERCHÉ ?? in 20 anni mai ho visto uno dei nostri riuscire a prenderlo al volo. È perché siamo poco reattivi ? È il mediano che non sa dosare la potenza del calcio ? Non sembra essere una fase così impossibile da migliorare , fate un po di prove in allenameno Cristoddio … È pazzesco come regaliamo matematicamente queste palle…

    • LiukMarc 16 Marzo 2019, 19:00

      Purtroppo a questo attacco manca tantissimo Minozzi. Non che lui sia un asso nelle palle alte (anche perchè è l’unico giocatore della nazionale più basso di me) 🙂 ma mette sempre pressione (cosa che anche Esposito e Bellini ogni tanto fanno)

      • manovale 16 Marzo 2019, 19:17

        Onestamente non capisco le critiche, anche quest’anno siamo in grande crescita…….

  57. LiukMarc 16 Marzo 2019, 19:36

    Per chi “ci possiamo stare e ce la giochiamo”, da vedere lo scherzetto che ha combinato la Scozia a Londra, che recupera da 31-0 e se la deve prendere con 5 punti mancati da Laidlaw.

  58. max67 16 Marzo 2019, 21:15

    Basta io mi arrendo per me il 6N finisce qui.
    Se non riesci a vincere una parita stradominata contro una squadra che oggi sembrava composta da cadaveri, non vedo proprio come si può pensare di vincere una qualunque altra partita. Zanon che sorride al posto di difendere il pallone e si mangia una meta già fatta, la dice lunga sul fatto che per noi non c’è futuro. Comunque non è una questione di singoli, ma piuttosto che ci troviamo ad un livello che non è il nostro e non pensabile che neanche l’anno prossimo possa cambiare qualcosa, almeno si pensasse di parificare un calciatore decente

    • maxsavo 16 Marzo 2019, 21:51

      e il pubblico che fà la ola mentre Ghiraldini era a terra infortunato… questa maledetta ola quando finiranno di farla?

    • il carogna 16 Marzo 2019, 21:59

      Se anche tu ti arrendi, benvenuto nel club. A vedere le partite dell’Italia, stavo troppo male.
      Leggo i vostri commenti qui e di la.

  59. xnebiax 16 Marzo 2019, 21:35

    Una meta non fatta per via del palo.
    Una maul tenuta alta.
    Un in-avanti a 20 cm dalla linea.
    Un in-avanti nell’atto di segnare quando Zanon era già oltre la linea.
    Due calci dalla piazzola sbagliati.
    Una meta concessa grazie al regalatore di mete.
    La prestazione è stata molto grintosa e coraggiosa.
    Se l’Italia giocasse sempre così vincerebbe sempre senza troppi problemi contro Tonga, Samoa, USA, Georgia e spesso anche contro Fiji e Giappone. Con questi giocatori non penso si possa chiedere di più. C’è un grande gap atletico, di talento e anche tecnico.
    O’Shea ha portato un’Italia che gioca male dal giugno 2013 a giocare per 80 minuti, difendere con ordine (tranne il regalatore di mete), e fare anche qualche meta.
    Oggi proprio ho solo rispetto per dei giocatori che hanno dato il loro massimo.
    Purtroppo non abbiamo il bacino di talenti della Scozia o dell’Argentina.
    Siamo nel gruppo di Tonga, Giappone e USA.

    • Sidepass 16 Marzo 2019, 22:56

      Sul fatto che sia stato O’Shea a portarli a giocare gli ottanta minuti ho i miei dubbi, sicuramente è stata una sua direttiva. Al momento chi ha fatto di più per il rugby italiano è stato sicuramente Kieran Crowley, vero capitano, dalle poche chiacchiere e molta concretezza, che ha ben chiaro dove vuole dirigere la sua truppa

  60. tommy64 16 Marzo 2019, 21:55

    Chi infierisce su Zanon è una persona frustrata ed in malafede,ha solo 21 anni ed era all’esordio, per giunta in casa e in una partita delicata da vincere a tutti i costi.

    • eurobatman 16 Marzo 2019, 22:35

      Hai ragione. Tanta gente critica il livello tecnico di Zanon. Vergogna. Ha 21 ed è il 3/4 più completo che abbiamo assieme a Morisi. Questo manderà Campagnaro all’ala e sarà dura rubargli la n. 13.

    • aries 17 Marzo 2019, 04:04

      Per me ha fatto un’ottima partita

      • JV 18 Marzo 2019, 20:32

        Ciao Aries, ha fatto una buona partita, ma ha sbagliato 2 mete e sta giocando al 6 nazioni. Le due mete le ha sbagliate non per sfortuna, ma per carente tecnica individuale. Non ha rallentato la corsa prima di arrivare a raccogliere la palla che ha rimbalzato sul palo, non ha spostato la palla sul lato lontano dal placcatore, sono due errori gravissimi, imputabili naturalmente al giocatore. Il primo errore inoltre può essere frutto della tensione, che ti porta a non regolare la corsa, il secondo è proprio uno sbaglio banale, che è inammissibile non abbia come automatismo un giocatore di alto livello, anche se ha solo 21 anni, non al 6 nazioni diamine, Zanon, non è pronto, ma non lo penso io lo ha dimostrato lui purtoppo, gli auguro di riprendere coraggio e di correggersi, ciò non toglie che a 21 anni gli automatismi devi averli nel rugby. Ciao

    • dmc63 17 Marzo 2019, 09:33

      si però quella palla andava passata.Egoista è l’aggettivo giusto

      • Mec 17 Marzo 2019, 14:30

        Esordio, partita da vincere, palla in mano per la meta che avrebbe probabilmente deciso la partita, credo che il 95% delle persone che giocano a rugby avrebbe puntato la linea per fare la meta, umanamente parlando.
        Poi gli errori che ha fatto sono gravi e soprattutto, negli altri paesi a 21 anni non li fanno, e va bene cosi, sono sicuro che la prossima volta che capiterà un occasione simile porterà la palla nell’altra mano o giocherà la superiorità. Nessuno nasce imparato, tanto meno se (a quanto leggo e a quanto sento dire da gente che di rugby mastica) non hai una struttura giovanile composta da tecnici esperti, a livello dilettantistico e di bambini.
        Ieri ero allo stadio.. io sono andato via in… come una faina per l’occasione buttata, ma i francesi accanto a me manco hanno esultato per le mete fatte, e all’80esimo avevano una faccia più cupa della mia, e questo onestamente fa ancora più arrabbiare (sportivamente parlando)
        Ci sono cose buone, tante meno buone, tante a cui mettere mano i cui effetti saranno visibili tra qualche anno, però bisogna farlo. E alla svelta.

  61. fabrio13H 16 Marzo 2019, 23:41

    Immagino che in settimana vi sarà l’articolo su cosa ci lascia questo 6 Nazioni. Per quel che riguarda l’Italia direi la consapevolezza di poter battere la Russia nel test match del 17 agosto prossimo, ma non è detto che non facciamo il piccolo Grande Slam: vedo che andremo dapprima in Irlanda e sono in crisi, poi in Francia e magari ci scappa la rivincita, poi la Russia e non bisogna prenderla neanche tanto cosi’ sotto gamba, e infine si ritorna in Inghilterra e anche loro sono un po’ in crisi 😀 Ma poi se vinciamo quelle quattro non vorrei che, presi da insolita grandeur, non vada a finire che alla RWC perdiamo anche con Namibia e Canada 😉

  62. franzele 16 Marzo 2019, 23:59

    Leggere certi commenti spiega perfettamente l’attitudine alla sconfitta della nostra nazionale, una mentalità da eterni perdenti, sempre pronti a mollare, a dividersi, al lamento.
    Come se tutto questo refunfugnare potesse servire a qualcosa, puah.
    Tutti a buttare fango sul gavazzi per poi condividere la salamella con lui, e il fernet a fine serata.
    Nessuno che si alzi in piedi e che dica vattene, in faccia
    Giornalisti, allenatori, atleti, ex atleti, tutti a brontolare con questo tono da perpetue inacidite e poi via, ognuno nell’orticello a coltivar zizzania.
    Quanti geni del rugby ho conosciuto, gente con la soluzione in tasca, unica e pura, a sparar letame sul genio del rugby vicino e su quello lontano, Gavazzi, cari miei, è forse il più fedele rappresentante dell’anima del movimento, è il suo ritratto sputato.
    E ancora una cosa, che mi fa diventare matto: Ghiraldini a terra, tutti capiscono che è grave, che potrebbe essere la fine della sua carriera. I tifosi francesi si alzano in piedi ad applaudire, con rispetto, lo stadio tricolore si alza per fare la ola… la ola!!!!
    Il problema siamo noi, non Gavazzi o Cos, o il mitico Ascione, se noi movimento non fossimo quello che siamo, gavazzi starebbe sperimentando le sue virtù manageriali come segretario di una bocciofila, tra zanzare e cartacce svolazzanti.

    • RFC 17 Marzo 2019, 08:01

      Per favore @Redazione,
      Mettete questo intervento in prima pagina a caratteri cubitali in modo che TUTTO IL MOVIMENTO lo possa leggere e si possa fare un bel esamino di coscienza.
      In poche parole franzele ha descritto lo stato dell’arte del nostro movimento. Un vero pugno allo stomaco, ma esattamente lo specchio della realtà. BRAVISSIMO!
      Poi voi non lo farete perché sappiamo la vostra linea, diciamo così, democristiana…
      Amen.

      • franzele 17 Marzo 2019, 14:56
      • Totalmente incompetente 18 Marzo 2019, 10:41

        Mi unisco all’apprezzamento. Franzele ha scritto esattamente quello che penso sia la realtà

    • POLPS 17 Marzo 2019, 08:52

      Commento molto pertinente. Tra gli italiani lo sport più praticato è quello di giudicare il lavoro degli altri senza averne neanche le competenze o aver faticato per coltivarle. Mi ricordo quando Crowley del Benetton era molto criticato, ora invece ? Un po’ di tempo e pazienza, forse per la nazionale c’è ne vorrà di più di 4 anni.

      • giomarch 17 Marzo 2019, 09:38

        12 di demolimento nella continuità non sono bastati..
        Scusa se non attendo fiducioso e invoco che chi ha competenze si faccia avanti e invito ogni tesserato a prendere per il bavero il proprio presidente di club..

    • fabrio13H 17 Marzo 2019, 10:26

      Come no! Siamo noi, certo che siamo noi, soprattutto quando continuiamo imperterriti a parlare di “6Nazioni/5Nazioni”, “Italia/Georgia”, come se non esistesse un progetto di World Rugby che prevede l'”inserimento” del 6 Nazioni in una competizione piu’ estesa a livello mondiale e, in primis, piu’ moderna. Siamo noi quando continuiamo a essere contenti se battiamo la Nazione piu’ in crisi del momento perché è l’occasione storica che chissà quando ripasserà, siamo noi quando non vediamo delle Under che di nuovo regrediscono e ci sforziamo di pensare in quale parte del mondo trovare un’apertura e una seconda linea che possa tenere in piedi la baracca pensando si che quell’apertura e quella seconda dovremmo contribuire anche noi a trovarla nel club che frequentiamo, ma nel frattempo…tanto lo fanno anche gli altri. Siamo noi quando siamo belli contenti di poter andare a vedere quelli della Rosa dei Tudor a Roma ma poi, siccome hanno fatto a pezzi i nostri “eroi del Pro14”, cominciamo a dire che forse dietro quei fisici…chissà cosa c’è, siamo noi che quando uno fa un po’ di ironia su una Nazione rugbystica che continua a dire: “Ormai ci siamo” o “L’anno prossimo ci siamo” da 20 anni e in 20 anni di 6N ha ottenuto tre (posso sbagliare di una) vittorie oltre il break e una decina di vittorie in tutto di cui la maggior parte contro una Scozia in crisi e che non parlano di un Under20 che ha ricominciato prenderle di santa ragione. Siamo noi che non sappiamo allenare i bambini nel nostro club, siamo noi che non sappiamo far venire i bambini a giocare a rugby, siamo noi che non siamo riusciti a far venire buoni allenatori nel club, siamo noi che ci gonfiamo il petto per i successi nel Pro14 di una squadra zeppa di giocatori non formati in Italia e che sono in genere, quelli che decidono le partite e siamo noi che pensiamo che allora dovrebbe vincere anche la nostra Nazionale, siamo noi che in tante altre cose e sarebbe ora che iniziassimo a cambiare le nostre teste ma, con tutto cio’, sarebbe anche ora che non solo Gavazzi, ma l’intera dirigenza della Federazione, magari non dimettendosi ora ma non presentandosi alle prossime elezioni, raccogliesse armi e bagagli con riconoscimenti di meriti e demeriti e si dedicasse a cose che non abbiano a che fare con il rugby…e ribadisco ancora una volta che, come taluni dicono che il pensare al vertice non è in contraddizione con il pensare alla base (ed è vero), altrettanto dico che questa dirigenza si metta in testa di andarsene non è in contraddizione con il fatto che “noi” dobbiamo cambiare di molto il nostro modo di pensare.

  63. Andy_ 17 Marzo 2019, 00:08

    Ho letto solo pochi (piccanti) commenti…
    A freddo dico, che sono dispiaciuto della sconfitta dell’Italia, ma consapevole che i ragazzi c’è l’hanno messa tutta. Gli perdono tutti gli errori di gioventù (Zanon) e frenesia di una partita da vincere. mi ha commosso Ghiraldini, un leone sempre, contento per Sergio (sono sempre stato critico con lui) onore alla carriera , grazie comunque,!!!
    chi ha fatto un po’ di agonismo mi capirà , e chi dice dobbiamo uscire dal 6nation , dei Georgia ecc ecc, dico fuck !!

  64. toni baruchel 17 Marzo 2019, 00:59

    Estremo , mediano d’apertura e mediano di mischia , inguardabili . Non sono all’altezza .
    Se manca la spina dorsale è tutto finito .
    Padovani sempre e solo estremo , per gli altri due ruoli Rizzi ed il nuovo mediano di mischia italo inglese .
    Cambiare allenatore della mischia .

    • Corry.ro 17 Marzo 2019, 09:10

      In prima linea invece siamo messi bene? Lovotti e Ferrari hanno fatto male, dietro Ghiraldini il vuoto. Daccordo con l.apertura dove Allan può fare il bello e cattivo tempo tanto il posto fisso non glielo toglie nessuno perché Canna “no buono” per il rugby italico. Naturalizziamo Budd, negativo per tutto il torneo, e lasciamo a casa Lazzaroni ed in tribuna Mbanda (due tra i migliori placcatori). Ci accorgiamo di avere Ruzza solo perché acclamato dal popolo (con Barbini si è tentato ma la superiore gerarchia pare abbia posto il veto), come successo tra l.altro con Polledri che è la solo grazie a disgrazie altui come sappiamo. Insistiamo con giocatori come Esposito che ripaga la nostra fiducia in ogni sua partita giocata (almeno tre mete concesse sul groppone) perché Bisegni (sempre tra i migliori nelle partite da lui gioccate in nazionale) è uno zebrato quindi non in forma. Ma siamo cmq in crescita come ribadito in primis dal sig. Gavazzi ed a seguire dallo staff azzurro perché tanto si è perso male solo con gli inglesi senza riconoscere però di aver giocato 10m con laScozia, affrontato il Galles C, gli irlandesi che avevano paura di farsi male (si è visto come hanno chiuso il torneo) e la peggior Francia degli ultimi 20 anni. Ah… ma forse una cosa positiva c.è stata: abbiamo migliorato il fitness (hai detto niente di ‘sti tempi!). Mai un.assunzione di responsabilità ne tecnica ne tantomeno dirigenziale! E allora cosa parliamo a fare! Continuiamo così tanto annamo sempre meglio. Prox anno risparmio pure il costo dell.abbonamento.

  65. Piriweepu9 17 Marzo 2019, 12:38

    Auspico questa formazione per il prossimo 6nazioni
    1. Traore
    2. Bigi
    3. Ferrari
    4. Sisi
    5. Ruzza
    6. Negri
    7. Polledri
    8. Steyn
    9. Violi
    10. Allan
    11. Minozzi
    12. Morisi Cap.
    13. Campagnaro
    14. Sarto
    15. Hayward

    16. Makelara
    17. Appiah
    18. Pasquali
    19. Cannone
    20. Licata
    21. Tebaldi
    22. Rizzi
    23. Padovani

    • tony 17 Marzo 2019, 19:14

      In questo gruppo ci stanno anche Riccioni e Bellini.

      • Piriweepu9 17 Marzo 2019, 21:30

        Si questo lo metterei come 23 ideale per una partita, ma ci stanno assolutamente entrambi. Come anche Sperandio e Giammarioli

  66. Nuvole! 19 Marzo 2019, 00:29

    Che dolore! 🙁

Lascia un commento

item-thumbnail

Italia: novità sul programma tv dei Test Match di Novembre

Circa la trasmissione in chiaro dei tre match autunnali

23 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: un cambio di capitano all’orizzonte?

Kieran Crowley sta valutando l'opzione in vista dei Test Match di novembre

19 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Kieran Crowley: “Nazionale A funzionale alla crescita dei giovani. Ci serve trovare identità. Importanti gioco al piede e limitare gli errori”

Abbiamo parlato con l'head coach azzurro, a cinque giorni dal via del raduno in vista di novembre

19 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia: gli arbitri per i test match dell’autunno internazionale

Ufficializzati quest'oggi da World Rugby

15 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Convocati Italia: alla scoperta delle scelte di Kieran Crowley

All'ordine del giorno i ritorni di Minozzi, Fuser, Boni e Campagnaro da una parte, le assenze di Allan, Violi e Pasquali dall'altra

13 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Kieran Crowley: “Contento del gruppo, Allan fuori per motivi personali”

L'head coach in conferenza stampa fissa gli obiettivi dei test autunnali e rivela che l'apertura rimarrà a Londra

13 Ottobre 2021 Rugby Azzurro / La Nazionale