L’Italia femminile è un rullo compressore: 38-0 alla Scozia

Le ragazze di Andrea Di Giandomenico dominano a Calvisano nella prima partita stagionale. Sei mete per le azzurre

italia femminile

ph. Sebastiano Pessina

CALVISANO – L’Italia Femminile apre la sua stagione come aveva chiuso la precedente, ovvero con un più che convincente successo interno contro la Scozia. Allora, al Plebiscito di Padova, le Azzurre avevano mostrato grandissima abilità su un terreno di gioco impresentabile, oggi sul prato del PataStadium di Calvisano mettono la gara al sicuro con una partenza bruciante che non lascia scampo alla Scozia.

Le Azzurre, ispirate da una Sara Barattin oggi in stato di grazia, partono subito fortissimo e dopo poco meno di cinque minuti vanno in meta con Sillari, che chiude al largo un’azione nata da una chiusa sui 5m scozzesi – dopo che la Scozia era riuscita a tenere alto l’ovale nell’azione precedente con Cockburn e Kennedy.

Sillari manca la trasformazione ma l’Italia continua a macinare gioco e va in meta ancora dopo due minuti con Duca, dal lato opposto del campo rispetto alla prima marcatura. Stavolta Sillari è precisa e al 9′ le Azzurre scappano gia’ oltre il break (12-0).

Sotto nel punteggio e con il morale già toccato dalla doppia marcatura subita, la Scozia exrca di rialzarsi ma continua a faticare moltissimo; la penal’touche di capitan Lisa Thomson non sortisce gli effetti sperati perchè le Dark Blues perdono l’ovale nella touche successiva e nella ripartenza le Azzurre si ributtano nei 22m avversari, fermandosi solo per un errore in touche.

Come detto, Barattin, senza più la pressione che il ruolo di capitano può portarsi in dote sta gestendo la squadra magistralmente e non è un caso che l’assist decisivo per la terza meta (di Valentina Ruzza, che va di prepotenza a schiacciare l’ovale sotto i pali) sia proprio della mediana di mischia. Sillari non ha problemi a trasformare e l’Italia entra nel secondo quarto di gara in completo controllo (19-0).

La Scozia trova la prima, vera azione offensiva al 23′ quando Thomson e Harris dialogano sulla fascia destra d’attacco ma un placcaggio perfetto, per tempistica ed esecuzione, di Sillari porta l’ala oltre la linea laterale ad un passo dalla linea di meta. Le Azzurre sbagliano il lancio in touche ma riescono a rimediare all’errore costringendo la Scozia a retrocedere, prima che Lisa Martin sprechi tutto con un calcio sballato.

La gara si addormenta per alcune fasi ma quando le Azzurre decidono di ricominciare a giocare, vanno praticamente subito in meta. Il pack italiano vince una mischia chiusa sui 22m scozzesi, la penal’touche funziona a dovere e in tre fasi Arrighetti va oltre la linea, bucando la tutt’altro che impenetrabile difesa scozzese.

Andate a riposo sul 26-0, le Azzurre possono controllare la gara nella ripresa e riescono a tenere a bada le (sterili) offensive scozzesi, che continuano a spegnersi per i troppi errori di handling dopo solo qualche fase di possesso.

Al 53′ le Azzurre vanno ancora in meta, ancora con Sillari (decisamente la migliore in campo oggi) e ancora dopo solo una manciata di fasi, a chiudere un’azione avviata da capitan Furlan. La Scozia continua a non reagire, continua a commettere troppi errori non forzati, continua a subire l’intraprendenza delle Azzurre nelle fasi statiche.

Insomma, per coach Munro tantissimo lavoro in vista della prossima sfida, contro il Canada allo Scotstoun Stadium a fine mese ma, soprattutto, in vista del prossimo Sei Nazioni – i cui risultati cominceranno a pesare tantissimo in ottica-qualificazione per la prossima WRWC.

Sillari chiude il match come l’aveva cominciato, ovvero marcando una meta (quella del personale hat-trick) che fissa il risultato sul 38-0 con cui si chiude la partita. Per l’Italia ottime indicazioni in vista del prossimo impegno contro il Sud Africa, per la Scozia, invece, tanto lavoro da fare per preparare il prossimo Sei Nazioni.

Guarda anche la fotogallery del match.

Italia Femminile: 15 Manuela Furlan (C) 14 Aura Muzzo 13 Michela Sillari 12 Jessica Busato 11 Sofia Stefan 10 Veronica Madia 9 Sara Barattin 8 Elisa Giordano 7 Giada Franco 6 Ilaria Arrighetti 5 Giordana Duca 4 Valentina Ruzza 3 Lucia Gai 2 Melissa Bettoni 1 Gaia Giacomoli
Panchina: 16 Silvia Turani 17 Michela Merlo 18 Sara Tounesi 19 Valeria Fedrighi 20 Francesca Sberna 21 Micol Cavina 22 Benedetta Mancini 23 Camilla Sarasso

Marcatrici Italia Femminile
Mete: Sillari (4′, 51′, 69′), Duca (7′), Ruzza (17′), Arrighetti (33′)
Trasformazioni: Sillari (9′, 18′, 33′, 70′)
Punizioni:

Scozia Femminile: 15. Chloe Rollie 14. Lauren Harris 13. Lisa Thomson (C) 12. Helen Nelson 11. Abi Evans 10. Lisa Martin 9. Mhairi Grieve 8. Sarah Bonar 7. Louise McMillan 6. Siobhan Cattigan 5. Nicola Howat 4. Emma Wassell 3. Megan Kennedy 2. Lana Skeldon 1. Lisa Cockburn
Panchina: 16. Jodie Rettie 17. Siobhan McMillan 18. Katie Dougan 19. Lucy Winter 20. Rachel McLachlan 21. Jenny Maxwell 22. Bry Nelson 23. Annabel Sergeant

Marcatrici Scozia Femminile
Mete:
Trasformazioni:
Punizioni:

Matteo Mangiarotti

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

Francesca Sgorbini, amare il rugby a 18 anni

Abbiamo parlato con la giovanissima azzurra (classe 2001) del suo rapido percorso verso l'alto livello, tra ovale, sentimenti e futuro

24 giugno 2019 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Italseven Femminile: le convocate per la prima tappa del Women 7s Grand Prix Series

Inizia da qui il possibile percorso di qualificazione verso le Olimpiadi del 2020

13 giugno 2019 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

L’Italia femminile giocherà due Test Match a novembre

Per il terzo anno consecutivo le azzurre saranno in campo anche a novembre. Sfide a Inghilterra e Giappone

10 giugno 2019 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Il mondo di Valentina Ruzza, dove l’ovale è cultura

In vista della super sfida con Colorno, abbiamo parlato con l'avanti della stagione al Valsu (ed in azzurro) e delle sue passioni dentro e fuori dal c...

24 maggio 2019 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Aura Muzzo e l’arte di sfruttare le occasioni

Abbiamo parlato con la trequarti azzurra della sua vita, dal rugby allo studio, passando attraverso tesine e tormentoni che la accompagnano

24 aprile 2019 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Italia femminile: un torneo per qualificarsi alla Women’s Rugby World Cup

World Rugby ha annunciato una competizione apposita per accedere al mondiale di categoria, obiettivo delle Azzurre