Amarcord: tre anni fa Italia v Romania ad Exeter, ultima uscita mondiale degli azzurri

L’Italia vinse grazie ad un super avvio, contenendo gli arrembanti romeni nella ripresa

ph. Sebastiano Pessina

A poco meno di un mese dal delicato incontro di Firenze contro la Georgia, oggi si è il terzo anniversario dall’ultima gara mondiale dell’Italia, un successo ai danni della Romania, in un incontro per certi versi simile per “importanza gerarchica” a quello in terra toscana del prossimo 10 novembre.

In chiusura di spedizione inglese, l’Italia arrivò gara alla di Sandy Park dopo le sconfitte contro Francia (netta) ed Irlanda (di misura), ed una vittoria non troppo convincente contro il Canada. Un K.O. con la Romania avrebbe significato chiudere in quarta posizione, perdendo la qualificazione automatica al mondiale successivo, e riaprendo, inoltre, le annose polemiche sulla partecipazione fissa al Sei Nazioni del team azzurro, a discapito delle (presunte) rampanti Georgia e Romania.

Gli azzurri spazzarono via immediatamente tutte le paure del caso con un primo tempo ottimo, addolcito dalle tre marcature pesanti di Sarto, Gori e Allan, che evidenziarono la diversa cilindrata a disposizione dei due team. Nella ripresa, poi, arrivò anche il sigillo nobile di Alessandro Zanni, che chiuse definitivamente la contesa, nonostante l’assalto finale arrembante dei romeni, che, però, non giunsero mai veramente nella posizione di ribaltare l’esito, già scritto, del match.

Poi, dopo il fischio finale, spazio anche al saluto caloroso di una delle grandi figure del nostro ovale come Mauro Bergamasco, al passo d’addio con la maglia della nazionale azzurra.

ph. Sebastiano Pessina

In attesa del pomeriggio dell'”Artemio Franchi”, vale la pena rivivere quello da sorriso pieno nel Devon.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Il gesto nobile di Mike Brown in Harlequins-Agen

L'estremo inglese ha ammesso all'arbitro di aver segnato con un in avanti, facendo annullare una meta

16 ottobre 2018 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Calciare un drop da 50 metri? Non è un problema se ti chiami Saia Fililava

L'estremo tongano ha indirizzato l'ovale in mezzo ai pali, con grande potenza

16 ottobre 2018 Foto e video
item-thumbnail

Quade Cooper illumina l’NRC con giocate da cineteca (ma va a casa)

Nonostante il mancato approdo ai playoff con il suo Brisbane City, Quade Cooper ha regalato un paio di perle notevoli

15 ottobre 2018 Emisfero Sud
item-thumbnail

Challenge Cup: gli highlights della vittoria del Benetton Rugby

Le immagini migliori del successo dei Leoni su Grenoble

15 ottobre 2018 Coppe Europee / Challenge Cup
item-thumbnail

Challenge Cup: gli highlights di Bristol – Zebre

Un 43-22 che lascia qualche rimpianto ai ducali, visto il primo tempo del tutto regalato

15 ottobre 2018 Foto e video
item-thumbnail

Quando Johnny Sexton emula Carlos Spencer

Piccola magia nel trionfo di ieri sera di Leinster da parte del 10 irlandese, che replica la celebre giocata del mito kiwi

13 ottobre 2018 Foto e video