Africa Gold Cup 2018: il Kenya brucia lo Zimbabwe al fotofinish

A Nairobi la partita si risolve nei minuti finali. I Simbas si avvicinano al torneo di ripescaggio per i Mondiali

ph. Steven Paston/Action Images

La terza giornata dell’Africa Gold Cup 2018 è andata in archivio con le vittorie di Namibia e Kenya, che si confermano le due squadre più accreditate del torneo battendo rispettivamente il Marocco in trasferta e lo Zimbabwe in casa.

A Casablanca, i Welwitschias hanno avuto vita facile dei padroni di casa vincendo 7-63, dilagando come contro la Tunisia ma in maniera decisamente più contenuta rispetto a una settimana fa. Segnando 35 punti in un tempo e 28 nell’altro, con nove mete la Namibia resta al comando della classifica a punteggio pieno con 15 punti.

Davanti ai 5000 spettatori di Nairobi, la partita tra i Simbas e i Sables è stata ben più avvincente e ricca di emozioni. Il primo tempo è di marca keniana, che con cinque mete in 40′ segnano ben 33 punti. I 17 segnati dallo Zimbabwe, in ogni caso, tengono ancora in vita gli ospiti che infatti ribaltano la contesa nei primi 15′ della ripresa con le mete di Mudariki, una di punizione e di Mcivab (33-36).

Il finale di gara, tuttavia, premia i kenioti: al 79′ Owilla marca il 38-36, risultato che poi viene suggellato da Chituyi a tempo ampiamente scaduto per il 45-36 conclusivo. Considerando le gerarchie del rugby africano nel recente passato, questa vittoria del Kenya potrebbe risultare decisiva nella corsa al secondo posto della Gold Cup, che riserva un posto nel torneo di ripescaggio per la Coppa del Mondo insieme a Canada, una tra Samoa e Germania e una tra Isole Cook e Hong Kong.

Difficilmente il Kenya riuscirà ad impensierire la Namibia per la prima posizione – che consente l’accesso diretto al Mondiale 2019 nel girone di All Blacks, Sudafrica e Italia -, considerando che i Welwitschias hanno vinto sempre con bonus offensivo a differenza dei kenioti, a quota 8 punti dopo due partite.

I risultati della seconda giornata

Marocco v Namibia 7-63
Kenya v Zimbabwe 45-36

Classifica (tra parentesi le partite giocate): Namibia 15 (3), Kenya 8 (2), Marocco 3 (3), Zimbabwe 2 (2), Uganda 0 (1), Tunisia 0 (1)

Gli highlights della seconda giornata

Marocco v Namibia

Kenya v Zimbabwe

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

La prima meta di Antoine Dupont nel Sevens

Antoine Dupont ha segnato la sua prima meta di sempre nel rugby a sette, contribuendo alla vittoria della Francia Sevens contro l'Australia nell'ambit...

25 Febbraio 2024 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Il circuito SVNS fa tappa in Canada, esordio ufficiale per Dupont nel rugby a sette

Il torneo SVNS 2024 nel weekend fa tappa in Canada, con tante sfide in programma ma i riflettori puntati su un solo giocatore: Antoine Dupont. Il medi...

20 Febbraio 2024 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Courtney Lawes: “Il rugby deve abbracciare il suo lato ‘gladiatorio’, non esserne ostile”

L'ex-avanti dell'Inghilterra fa un elogio della "cruda fisicità" del rugby, che secondo lui andrebbe valorizzata e non respinta

17 Febbraio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Louis Rees-Zammit: “Nei prossimi cinque anni voglio vincere il Super Bowl”

L' ex ala del Galles che spera di fare il passo decisivo in NFL, ha anche criticato alcuni aspetti del rugby

13 Febbraio 2024 Rugby Mondiale
item-thumbnail

La Rugby World Cup 2023 è stato l’evento di rugby più visto di sempre

I dati sui mercati emergenti confermano un trend positivo anche in Italia

30 Gennaio 2024 Rugby Mondiale / Rugby World Cup