Africa Gold Cup 2018: il Kenya brucia lo Zimbabwe al fotofinish

A Nairobi la partita si risolve nei minuti finali. I Simbas si avvicinano al torneo di ripescaggio per i Mondiali

ph. Steven Paston/Action Images

La terza giornata dell’Africa Gold Cup 2018 è andata in archivio con le vittorie di Namibia e Kenya, che si confermano le due squadre più accreditate del torneo battendo rispettivamente il Marocco in trasferta e lo Zimbabwe in casa.

A Casablanca, i Welwitschias hanno avuto vita facile dei padroni di casa vincendo 7-63, dilagando come contro la Tunisia ma in maniera decisamente più contenuta rispetto a una settimana fa. Segnando 35 punti in un tempo e 28 nell’altro, con nove mete la Namibia resta al comando della classifica a punteggio pieno con 15 punti.

Davanti ai 5000 spettatori di Nairobi, la partita tra i Simbas e i Sables è stata ben più avvincente e ricca di emozioni. Il primo tempo è di marca keniana, che con cinque mete in 40′ segnano ben 33 punti. I 17 segnati dallo Zimbabwe, in ogni caso, tengono ancora in vita gli ospiti che infatti ribaltano la contesa nei primi 15′ della ripresa con le mete di Mudariki, una di punizione e di Mcivab (33-36).

Il finale di gara, tuttavia, premia i kenioti: al 79′ Owilla marca il 38-36, risultato che poi viene suggellato da Chituyi a tempo ampiamente scaduto per il 45-36 conclusivo. Considerando le gerarchie del rugby africano nel recente passato, questa vittoria del Kenya potrebbe risultare decisiva nella corsa al secondo posto della Gold Cup, che riserva un posto nel torneo di ripescaggio per la Coppa del Mondo insieme a Canada, una tra Samoa e Germania e una tra Isole Cook e Hong Kong.

Difficilmente il Kenya riuscirà ad impensierire la Namibia per la prima posizione – che consente l’accesso diretto al Mondiale 2019 nel girone di All Blacks, Sudafrica e Italia -, considerando che i Welwitschias hanno vinto sempre con bonus offensivo a differenza dei kenioti, a quota 8 punti dopo due partite.

I risultati della seconda giornata

Marocco v Namibia 7-63
Kenya v Zimbabwe 45-36

Classifica (tra parentesi le partite giocate): Namibia 15 (3), Kenya 8 (2), Marocco 3 (3), Zimbabwe 2 (2), Uganda 0 (1), Tunisia 0 (1)

Gli highlights della seconda giornata

Marocco v Namibia

Kenya v Zimbabwe

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Come si vive il rugby in Giappone: l’inimitabile rapporto tra club e azienda

Nella Top League a farla da padrone è la rivalità tra grandi imprese. Si gioca anche (e soprattutto) per sostenere la reputazione dell'azienda

18 ottobre 2018 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Come si vive il rugby in Giappone: la Top League e le sue stelle (seconda parte)

Dan Carter, Matt Giteau, Duane Vermeulen, Adam Ashley-Cooper... Sono solo alcuni dei grandi nomi che affollano il torneo nipponico

17 ottobre 2018 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

Women’s Sevens World Series, primo appuntamento in Colorado

Si apre questo weekend, nell’inedita location di Glendale (USA), il tabellone 2018-2019 del circuito a sette femminile mondiale.

16 ottobre 2018 Rugby Mondiale / Sevens World Series
item-thumbnail

Come si vive il rugby in Giappone: la Top League (prima parte)

Il massimo campionato nipponico è una realtà piuttosto diversa da quelle europee. Cerchiamo di capirne di più

16 ottobre 2018 Rugby Mondiale / Rugby World Cup / RWC 2019
item-thumbnail

“Il miracolo di Brighton” diventerà un film

Giappone-Sudafrica della Coppa del Mondo 2015 arriverà sul grande schermo del cinema. Il regista sarà l'australiano Max Mannix

3 ottobre 2018 Rugby Mondiale
item-thumbnail

Un nuovo allenatore per le Samoa, non senza polemiche

Si tratta di Steve Jackson, un ex assistente dei Blues. Ma il consiglio federale non sarebbe stato consultato nella decisione

3 ottobre 2018 Rugby Mondiale

Lascia un commento