Test Match Giugno 2018: le designazioni arbitrali del fine settimana. Per l’Italia un neozelandese

Il match fra All Blacks e Francia invece sarà arbitrato dall’australiano Angus Gardner

ph. Sebastiano Pessina

Il “Giugno Mondiale” dei Test Match di rugby è entrato nel vivo e dopo la prima tornata di incontri è già arrivato il momento di pensare alle prossime sfide in programma. Dal punto di vista arbitrale, World Rugby ha diramato le designazioni per il prossimo fine settimana scegliendo per il match dell’Italia, a Kobe, contro il Giappone il neozelandese Nick Briant; il quale verrà coadiuvato dall’ormai “solito” Nigel Owens (Galles) e dal fischietto di settimana scorsa Nic Berry (Australia) e dal TMO inglese Rowan Kitt.
A destare attenzione –  da ogni parte di Ovalia –  è stata invece la scelta per “gara -2” della serie fra All Blacks e Francia: l’ammonizione severa comminata infatti a Gabrillagues e i mancati provvedimenti ad Ofa Tu’ungafasi e Sam Cane, per una doppia contemporanea entrataccia su Remy Grosso, hanno suscitato non poche polemiche. All’australiano Angus Gardner toccherà quindi, in quel di Wellington, il ruolo di direttore di gara cercando di far rigare dritto le due contendenti in campo. 

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Test Match, calendario novembre 2018: date, orari e luoghi dell’autunno ovale internazionale

Tutti i dettagli da sapere sulla prossima finestra internazionale

item-thumbnail

La federazione inglese mette pressione ad Eddie Jones

Steve Brown, CEO di RFU, si aspetta che l'Inghilterra vinca tutti i test del prossimo autunno

item-thumbnail

L’ultima vittoria di Sam Warburton

Che non ha portato ad una vittoria, ma al pareggio più memorabile nella storia recente del rugby

item-thumbnail

Sfruttare le fasi statiche in modo creativo

Mischia e touche sono sempre più utilizzate per lanciare schemi elaborati e fantasiosi. Due esempi dall'ultima stagione

item-thumbnail

Australia: i dubbi e le certezze di Michael Cheika

Dalla finestra estiva è uscita una nazionale sconfitta ma forte, in crescita e in grado di mettere in difficoltà anche i migliori

item-thumbnail

Israel Folau è stato squalificato per una giornata

La Federazione australiana ha già presentato ricorso. Punito il contrasto aereo con Peter O'Mahony nell'ultimo Test Match