Un nuovo logo e un nuovo stadio (nel 2019) per Edimburgo

Restyling grafico per il club della capitale scozzese, che avrà una casa tutta sua al fianco del Murrayfield

edimburgo

L’Edimburgo ha annunciato un deciso restyling alla propria immagine, presentando nella giornata di giovedì un nuovo logo e una nuova grafica. L’obiettivo della società è quello di riflettere al meglio “la lunga e orgogliosa eredità rugbistica della città”, impiegando dunque i colori storici utilizzati in origine dal primo club insediatosi nella capitale scozzese, il blu e il bianco.

Il rosso è stato invece sostituito dall’arancione, ispirato dalle formazioni vulcaniche di Castle Rock e Arthur’s Seat; in generale, il nuovo logo ricalca invece lo skyline del castello di Edimburgo, ma presentato in maniera diversa rispetto a quello precedente.

– Il vecchio e il nuovo logo

In precedenza, la Federazione scozzese e la franchigia avevano ufficializzato anche la costruzione di un nuovo stadio in uno dei campi laterali del Murrayfield, che diventerà la nuova casa dell’Edimburgo a partire dalla stagione 2019/2020.

Il futuro impianto avrà quattro tribune interamente coperte e una capienza massima di 7800 spettatori. “Ho detto fin dall’inizio che Edimburgo ha un grande potenziale, ma mancava di una forte cultura e senso di identità – ha dichiarato Richard Cockerill, dalla scorsa estate head coach della squadra – La parte eccitante di questo nuovo progetto è che tutti noi – giocatori, spettatori e società – avremo una casa su cui costruire qualcosa”.

“Ci sarà delle eccellenti strutture e la possibilità di far progredire il club sia dentro sia fuori dal campo” – ha concluso l’inglese, che ha portato Edimburgo al record di punti segnati in una stagione e ai playoff al primo colpo.

In attesa del nuovo stadio, la squadra giocherà le partite casalinghe della prossima annata ancora a Murrayfield, dove i Knights erano tornati a giocare dopo aver disputato gran parte del campionato e della Challenge Cup al Myreside.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterPinterest
item-thumbnail

L’ultimo atto di Seán O’Brien con la maglia del Leinster

Jonathan Sexton gli ha concesso l'onore di alzare il trofeo del Pro14 a Glasgow, nonostante il flanker fosse in borghese

26 maggio 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14 Final: Leinster batte i Warriors e si conferma campione

Finisce 15-18. Equilibrio nella prima frazione al Celtic Park, poi Dubliners prendono il controllo e tengono le mani sul trofeo

25 maggio 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14: Warriors o Leinster, oggi al Celtic Park si decide il campione 2019

Leo Cullen, head coach di Leinster, si scusa per la battuta sui "Warriors tifosi dei Rangers"

25 maggio 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Irlanda: Cian Healy rinnova il suo contratto con Leinster per altre due stagioni

Il pilone continuerà a far parte dei Dubliners e della nazionale, anche dopo la Rugby World Cup 2019

21 maggio 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14: gli highlights delle semifinali

Leinster e Munster hanno dato battaglia, mentre i Warriors hanno facilmente sconfitto l'Ulster

20 maggio 2019 Pro 14 / Altri club
item-thumbnail

Pro14: lo spareggio per la Champions lo vincono gli Ospreys

Scarlets al tappeto 21 a 10. La squadra di Swansea sempre avanti per tutti gli 80 minuti

19 maggio 2019 Pro 14 / Altri club