Il Rovigo Rugby Festival prova ad entrare nel Guinness dei primati

Il 2 e il 3 giugno andrà in scena la prima edizione della manifestazione rodigina, che punta alla mischia più grande del mondo

Il prossimo 2 e 3 giugno, allo stadio “Mario Battaglini”, andrà in scena il Rovigo Rugby Festival, prima edizione di un evento internazionale che vuole conciliare sport, spettacolo e condivisione sfruttando la reputazione di Rovigo come la “città in mischia”.

Le attività sportive previste dal Festival toccheranno il loro apice con il Rovigo7s, un torneo internazionale di rugby a sette a cui parteciperanno – tra le altre – due selezioni della Nazionale Italiana Seven, l’Inghilterra, la Spagna, la Svezia, i Dogi, il Benetton Treviso, il Rugby Rovigo, il Seven Sirs (club a inviti svizzero) e il Seven Seas. In totale saranno 36 le squadre coinvolte, con 430 giocatori. Nel corso delle due giornate, ci sarà spazio anche per i tornei giovanili Under 14, Under 16 e Under 18.

Dal punto di vista dell’intrattenimento il momento più atteso arriverà nella serata di sabato 2 quando al “Battaglini” si tenterà di realizzare la mischia più grande del mondo puntando ai 2.000 partecipanti, in modo da superare l’attuale record detenuto in Nuova Zelanda (1758) ed entrare nel Guinness World Record.  A questo link trovate il modulo per partecipare.

Le altre attività di intrattenimento prevederanno anche esposizioni fotografiche, proiezione di documentari e spettacoli serali all’interno del villaggio per una due giorni di sport, divertimento e cultura. A corollario della kermesse infatti sono organizzati anche alcuni momenti formativi come clinic e workshop. Di seguito il programma degli interventi:

Sabato 2 Giugno

Coach the Coach, relatore Dott.ssa Enrica Quaglio
Come trovare Sponsor, relatore Easy Sport Marketing
Rugby a 7, relatore Andy Vilk, Head Coach Italia

Domenica 3 Giugno

Rugby & Comunicazione, valido per 3 crediti formativi ODG, relatori:

Daniele Piervincenzi (Rai 2, DMAX)
Moreno Molla (Sky Sport)
Sebastiano Pessina (Onrugby.it)
Andrea Papale (Delinquenti Prestati alla Palla Ovale)
Gianluca Galzerano (La Nuova Venezia)
Ivan Malfatto (Il Gazzettino – Gazzetta dello Sport)

Il programma

Il trailer dell’evento

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Slow Motion #15: la cavalcata di Jordan Williams

La meta della settimana è un pezzo di bravura dell'estremo dei Dragons, che ha mandato a gambe all'aria la difesa del Leinster

18 settembre 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Slow Motion #14: allo Stade Toulousain piacciono le bollicine

Il Tolosa di Huget, Ntamack e Ramos torna protagonista nella nostra rubrica, dopo la splendida meta contro La Rochelle

11 settembre 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Racconti di rugby: la disciplina ferrea di Mike Brewer a L’Aquila

Ovvero: giocare per 40 minuti effettivi senza far mai cadere la palla a terra. Per Mazzantini&co. non fu proprio semplice

11 settembre 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

La nuova scuola aperta dai Saracens a Londra

Accoglierà 156 studenti che inizieranno la loro secondary school. È il primo club di rugby ad impegnarsi in un'iniziativa del genere

7 settembre 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Slow Motion #13: E se fosse meglio la Premiership?

Il passaggio di Danny Cipriani a Charlie Sharples è impossibile da ignorare: ecco la meta della settimana

4 settembre 2018 Terzo tempo
item-thumbnail

Il coach quasi novantenne che continua a vincere

Dunstan Henry ha 88 anni e ha perso il conto dei campionati vinti. Un uomo al servizio del gioco da oltre sessant'anni

4 settembre 2018 Terzo tempo