Eccellenza: il 162esimo derby d’Italia vale il primo posto

Petrarca e Rovigo si affrontano al ‘Plebiscito’ nell’ultima decisiva giornata della regular season

petrarca rovigo rugby eccellenza

ph. Tommaso Del Panta

Domani in palio c’è solo la vittoria nella regular season, tra un mese chissà. Intanto, la rivalità più accesa dell’ovale italiano, che si auto alimenta da sempre vista la tradizione, si infiamma ancor di più per il primo concreto obiettivo stagionale, ovvero la possibilità di avere un cospicuo vantaggio nei playoff e in un’eventuale finale Scudetto. Petrarca e Rovigo si giocheranno tutto al ‘Plebiscito’ domani pomeriggio, con la perdente che affronterà poi il Calvisano nelle semifinali.

A proposito del ‘Plebiscito’: in settimana, sulla stampa veneta, erano stati sollevati dubbi sulle condizioni del terreno di gioco dello stadio patavino, preferito al ‘Memo Geremia’ vista l’importanza della partita, anche se come riportava Il Gazzettino martedì gli agronomi hanno assicurato la regolare crescita dell’erba, cosa che non era successa in vista di Italia-Scozia del Sei Nazioni femminile a causa del freddo. Su Padova, almeno domani, non sono previste precipitazioni, per cui il 162esimo derby d’Italia dovrebbe giocarsi su un campo all’altezza della situazione.

Come arrivano le squadre

La capolista Petrarca arriva allo scontro diretto con due punti di vantaggio sui rossoblu, ragion per cui i tuttineri avranno a disposizione con due risultati su tre. Che la squadra padovana fosse una delle più forti del campionato non era una sorpresa, ma gli uomini di Andrea Marcato probabilmente sono andati anche oltre le aspettative. Il girone di ritorno dei petrarchini è stato impeccabile, con nove vittorie su nove partite e la miglior difesa del torneo. “Incontrare Rovigo, vice campione, e giocarci con loro il primo posto sarà fantastico, uno scenario bellissimo per il derby d’Italia – ha dichiarato coach Marcato – Abbiamo preparato il match del Plebiscito come ogni settimana, lavorando duramente per affinare il nostro gioco e studiando attentamente i loro sistemi”.

L’ex azzurro presenta poi gli avversari: “Rovigo è sicuramente la squadra con il pacchetto di mischia più performante del campionato, sia in mischia chiusa sia nel drive, ma dispone anche di una linea di trequarti veloce, fisica e di esperienza”. Su cosa si concentrerà il Petrarca? “Il nostro focus sarà sulla difesa e sul non concedere calci di punizione – ha spiegato Marcato – Sappiamo bene che chi commetterà meno falli vincerà la partita”.

Rovigo arriva al ‘Plebiscito’ dopo aver battuto i rivali nel derby d’andata 16-9, ma anche dopo aver vinto la semifinale di ritorno dello scorso campionato che proiettò i Bersaglieri in finale. Il girone di ritorno dei rossoblu è stato grandemente travagliato ma soltanto fuori dal campo (diatriba tra comune e società, dimissioni di Zambelli, licenziamento di Bettarello), perché la squadra non ne ha risentito dal punto di vista delle prestazioni.

“La posta in palio è altissima e a contendersela sono le due squadre, a mio avviso, più in forma del campionato – ha detto Joe McDonnell – Il match di domani è fondamentale per entrambe le squadre e mi aspetto una grande ed intensa battaglia, nella quale tattica e disciplina saranno gli aspetti più importanti e che potranno fare la differenza”. Il neozelandese si sofferma poi sull’aleatorietà delle ultime giornate di Eccellenza: “La sconfitta del Calvisano contro la Lazio della scorsa settimana ha provato che in questa Eccellenza qualsiasi squadra può vincere, anche la penultima contro la prima, e che i risultati all’apparenza scontati possono invece ribaltare le sorti della classifica”.

Calcio d’inizio alle ore 16 di sabato, diretta streaming su The Rugby Channel.

e formazioni

Nel Petrarca torna Fadalti dal primo minuto all’ala, mentre Menniti-Ippolito viene confermato come mediano d’apertura con Ragusi a estremo. Confermato gran parte il pack, ad eccezione di Scarsini che sul lato destro della mischia prende il posto di Rossetto nel XV titolare.

McDonnell cambia soltanto la prima linea, nello specifico i piloni: Muccignat e Pavesi cedono il loro posto a Brugnara e D’Amico, che affiancheranno capitan Momberg. Tutto confermato nel reparto dei trequarti.

Petrarca: Ragusi; Fadalti, Riera, Bettin, Rossi; Menniti-Ippolito, Su’a; Trotta, Conforti, Lamaro; Saccardo (c), Cannone; Scarsini, Marchetto, Borean
A disposizione: Acosta, Santamaria, Rossetto, Gerosa, Nostran, Francescato, Rizzi, Michieletto

Rovigo: Odiete; Barion, Davies, Van Niekerk, Cioffi; Mantelli, Chillon; Ferro, Lubian, De Marchi; Ortis, Boggiani; D’Amico, Momberg (c), Brugnara
A disposizione: Cadorini, Muccignat, Pavesi, Zanini, Venco, Loro, Biffi, Robertson-Weepu

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

I candidati al premio di miglior giocatore dell’Eccellenza 2017/2018

Sono sette da sei squadre diverse. Si può votare fino a giovedì 26

23 aprile 2018 Campionati Italiani / Eccellenza
item-thumbnail

Eccellenza: squalifiche per Umberto Casellato e il presidente del Petrarca

Il tecnico del Rovigo non potrà seguire la squadra nella semifinale di andata contro Calvisano

20 aprile 2018 Campionati Italiani / Eccellenza
item-thumbnail

Il presidente Bergonzi non lascerà la guida del Rugby Reggio

Il numero uno del club ha chiarito alcune dichiarazioni dell'ultimo post partita: "Ancora lontano il mio passaggio di consegne"

20 aprile 2018 Campionati Italiani / Eccellenza
item-thumbnail

Il San Donà gioca a rugby in Piazza San Marco per promuovere il torneo “SeVenice”

Il club di Eccellenza è riuscito nel suo strano intento anche se ha dovuto fare i conti con una piccola contravvenzione

19 aprile 2018 Campionati Italiani / Eccellenza
item-thumbnail

Eccellenza: Gabriele Venditti salterà le semifinali tra Calvisano e Rovigo

Il seconda linea ha riportato un grave infortunio nel corso dell'ultima partita giocata con la seconda squadra

18 aprile 2018 Campionati Italiani / Eccellenza
item-thumbnail

La risposta di James Ambrosini alle parole del presidente Marusso

Il mediano d'apertura respinge al mittente le accuse del dirigente del club: "Ho sempre dato il massimo per il San Donà"

18 aprile 2018 Campionati Italiani / Eccellenza