Sei Nazioni 2018: Inghilterra, Lawes e Hughes fuori dai giochi

Eddie Jones dovrà fare a meno di due avanti preziosi contro l’Irlanda. Chi sono i possibili sostituti?

inghilterra lawes

ph. Reuters

Oltre alla seconda sconfitta consecutiva della gestione Eddie Jones, la trasferta a Parigi contro la Francia ha lasciato in eredità all’Inghilterra anche i pesanti infortuni a Nathan Hughes e Courtney Lawes. I due avanti dovranno operarsi ai legamenti del ginocchio dopo gli infortuni riportati allo Stade de France e resteranno fuori rispettivamente 12 e 14 settimane.

Hughes, tra l’altro, era rientrato contro la Scozia appena due settimane fa dopo aver smaltito i postumi di un problema al ginocchio, per poi uscire anzitempo in Francia, mentre Lawes – tra l’altro uno dei migliori nel torneo inglese finora – aveva anche giocato tutti gli ottanta minuti.

– Risultati e classifiche del Sei Nazioni 2018

Come già accaduto contro Italia e Galles, a sostituire il numero otto dei Wasps (che a sua volta è la riserva di Billy Vunipola) dovrebbe essere Sam Simmonds, giocatore piuttosto diverso dai sue succitati per caratteristiche atletiche e tecniche.

Al posto di Lawes, invece, Jones può valutare più opzioni, considerando anche che il seconda linea di Northampton era stato adattato sempre in terza fino a questo momento. Se il CT australiano dovesse continuare su questa strada, allora potrebbe essere Maro Itoje ad indossare la maglia numero 6 (con l’ipotesi Kruis in seconda), mentre l’inserimento di un flanker puro vedrebbe in ballottaggio Sam Underhill, James Haskell e – più defilato – Don Armand, flanker dei Chiefs chiamato in gruppo da Jones per preparare la sfida finale contro l’Irlanda, già campione del torneo.

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: cosa ci dicono i numeri di fine torneo

Il Galles bada al sodo, puntando sulla propria grande difesa. Tra i singoli spicca Braam Steyn nelle statistiche individuali

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: Alun Wyn Jones vince il premio come miglior giocatore del torneo

Il capitano del Dragoni diventa il quinto gallese ad ottenere questo riconoscimento

item-thumbnail

Le avventure di Russellberry Finn

Sabato abbiamo visto di cosa può essere capace la Scozia quando il suo 10 è in stato di grazia

item-thumbnail

Sei Nazioni : il calendario e gli orari delle edizioni 2020 e 2021

L'Italia aprirà la sua avventura post Mondiale contro il Galles, a Cardiff, l'1 febbraio 2020

item-thumbnail

Sei Nazioni 2019: il XV del Torneo secondo OnRugby

Abbiamo provato a scegliere i migliori di questa edizione del Torneo

item-thumbnail

Monumentale: frammenti di Alun-Wyn Jones

Piccola, significativa raccolta di momenti iconici del capitano e simbolo del Galles del Grande Slam