Sei Nazioni 2018: la formazione dell’Irlanda

Per la sfida contro la Scozia rientrano Tadhg Furlong e Garry Ringrose

irlanda

ph. Reuters

Il ritorno di Tadhg Furlong è la notizia più importante nella formazione dell’Irlanda che attende la Scozia (kick-off alle 14:15 di sabato). Dopo l’infortunio patito contro l’Italia, il pilone del Leinster rientra nella quarta giornata del Sei Nazioni 2018 per dare la spinta decisiva ai suoi verso la vittoria del torneo, a cui i Verdi sono già piuttosto vicini nonostante manchi ancora il big match di Twickenham contro l’Inghilterra.

– Leggi anche: Sei Nazioni 2018, chi (e quando) lo vince?

L’altro cambio operato da Joe Schmidt riguarda il reparto dei centri, dove si rivede Garry Ringrose. Il 22enne sostituisce l’infortunato Farrell e torna a vestire la maglia della Nazionale dopo aver saltato i Test Match autunnali e la prima parte del torneo a causa di alcuni problemi fisici.

A disposizione del CT neozelandese c’è anche Iain Henderson, ma il seconda linea di Ulster si accomoda in panchina lasciando spazio alla collaudata coppia Ryan-Toner. Tra le riserve, rispetto alla partita contro il Galles le altre novità sono il terza linea Jordi Murphy e il gioiellino del Leinster Jordan Larmour, che aveva esordito contro l’Italia.

– Leggi anche: la formazione della Scozia

Irlanda: 15 Rob Kearney, 14 Keith Earls, 13 Garry Ringrose, 12 Bundee Aki, 11 Jacob Stockdale, 10 Johnny Sexton, 9 Conor Murray, 8 CJ Stander, 7 Dan Leavy, 6 Peter O’Mahony, 5 Devin Toner, 4 James Ryan, 3 Tadhg Furlong, 2 Rory Best, 1 Cian Healy
A disposizione: 16 Sean Cronin, 17 Jack McGrath, 18 Andrew Porter, 19 Iain Henderson, 20 Jordi Murphy, 21 Kieran Marmion, 22 Joey Carbery, 23 Jordan Larmour

onrugby.it © riproduzione riservata
FacebookTwitterGoogle+Pinterest
item-thumbnail

Il controverso John Mitchell è il nuovo allenatore della difesa dell’Inghilterra

Il neozelandese ha lasciato i Bulls dopo una sola stagione in Sudafrica. Eddie Jones avrà anche un tecnico per l'attacco

18 settembre 2018 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Inghilterra: Eddie Jones non chiude la porta in faccia né a Cipriani né a Ashton

Il tecnico della nazionale non sembra così sicuro di volersi privare delle prestazioni dei due trequarti

6 settembre 2018 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Benjamin Morel è il nuovo CEO del 6 Nazioni

Il torneo più vecchio del mondo cambia il proprio amministratore delegato: ecco chi è il nuovo dirigente

31 agosto 2018 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Shaun Edwards lascerà il Galles dopo la Coppa del Mondo 2019

L'allenatore della difesa dei Dragoni è in carica dal 2008. Tornerà nel rugby league per guidare i Wigan Warriors

item-thumbnail

Eddie Jones, il breakdown e l’impossibilità di cambiare il sistema inglese

Il CT australiano ha ammesso di non avere influenza sulla Premiership, e su come deve essere arbitrata per aiutare la nazionale

item-thumbnail

La prima presidente donna di una grande Federazione ovale

Per i prossimi due anni, in Scozia la massima carica della SRU sarà ricoperta da Dee Bradbury