Test Match Novembre 2017: Italia, buona la prima. Fiji battute 19-10

A decidere nella ripresa sono i piazzati di Canna e la trasformazione di McKinley

COMMENTI DEI LETTORI
  1. gigio 11 Novembre 2017, 16:57
  2. LiukMarc 11 Novembre 2017, 16:59

    Fuori una. Niente spettacolo ma intanto la vittoria fa bene. Con i Pumas servirà comunque altra prestazione. Per me il MoM poteva contenderselo (oltre a Hayward e Budd) uno a caso dei tre delle Zebre dall’11 al 13.

    • Huxley Boyd 11 Novembre 2017, 17:21

      Concordo, Castello e Boni hanno chiuso bene la porta

      • Hullalla 12 Novembre 2017, 00:12

        I centri, con umiltá e abnegazione, hanno fatto un bel lavoro di contenimento nella zona del campo dove potevamo soffrire di piú. Alla fine questo ha pesato molto sul risultato.
        Grazie.

  3. Bariddu 11 Novembre 2017, 17:01

    Uff! Ci voleva proprio…

  4. Giovanni 11 Novembre 2017, 17:01

    Di buono c’è la vittoria e l’esordio dei nuovi. Di gioco ne abbiamo prodotto solo nei primi 15-20 minuti, poi tanta noia e battaglia di trincea, meno male che la difesa ha tenuto, ma in attacco zero idee. Secondo tempo che vai di vecchia cara maul, non potendo produrre null’altro. Meno male che i figiani sbagliavano tutto il possibile ed anche più. E meno male averli incontrati alla prima, tra due settimane non so come si sarebbe messa. Il nuovo corso per adesso odora molto di antico, anzi di vecchio…

    • LiukMarc 11 Novembre 2017, 17:13

      Concordo sul meglio oggi che a fine mese, ma almeno si è vinto. 🙂
      Sull’attacco, a parte due buoni break ma che non hanno portato frutti, se i nostri ogni tanto si attenessero al classico “passala a quello accanto ” + “pass before contact” oggi avremmo creato di più IMO, ma almeno 3-4 volte li ho visti saltare Boni per andare da Bellini, quando passando anche per il centro si poteva creare superiorità. Poi mi affido a Catt

  5. fcimini 11 Novembre 2017, 17:02

    uffa, ché tensione, ho avuto paura della sbavatura fine alla fine, ché poi, per fortuna, non e venuta.

  6. borghy 11 Novembre 2017, 17:03

    Buona difesa del gli ospiti, molto fisici, portata a casa

  7. Giambo 11 Novembre 2017, 17:03

    Non sono d’accordo con chi dice che si è giocato male, secondo me si è fatta la partita giusta. Ritmi lenti, tante mischie e touche e poco gioco alla mano, i giusti ingredienti per mettere in crisi squadre indisciplinate come quella fijiana. Credo che con l’Argentina si potrà vedere già un diverso modo di giocare da parte degli azzurri.

    • picchio 11 Novembre 2017, 17:15

      mi trovo molto d’accordo, ero sorpreso, sulle prime, nel vedere Violi così lento ad aprire il pallone rispetto a come gioca di solito, ma a ben pensarci deve essere stata una scelta ponderata, così come il Canna cauto che gioca piuttosto dietro la linea del vantaggio. credo che oltre a vedere un diverso modo di giocare contro l’Argentina vedremo anche una diversa formazione (mi aspetto dentro Fabiani, Giammarioli e Padovani, con Hayward centro) nonostante oggi non ci siano state bocciature.

      • Giambo 11 Novembre 2017, 17:29

        Anche io mi aspetto un modo di giocare più aggressivo, simile a quello visto alle Zebre in questi mesi, contro i Pumas. Giammarioli è molto in forma e mi aspetto che giochi a Firenze. Su Padovani non sono sicuro che contro l’Argentina lo metterà in campo, visto il fatto che fin’ora a Tolone sta giocando con il contagocce. Mi aspetto nuovamente Hayward o piuttosto Minozzi, che si inserirebbe meglio con un triangolo allargato aggressivo come quello che ci si aspetta a Firenze contro l’Argentina.

      • mauro 11 Novembre 2017, 17:30

        Anche quando calciava fuori dai 22 era tutto studiato, tutto conseguente al “curiamo la prestazione, non guardiamo al risultato”.
        Devo proprio cambiare televisore…

      • massimiliano 11 Novembre 2017, 20:06

        rallentare l’uscita del pallone significa rallentare solo il ritmo dell’attacco…e dare alla difesa tutto il tempo per schierarsi come vuole

        • picchio 11 Novembre 2017, 21:01

          ma non fraintendere, nessuno è così scemo da dire che è stato tutto fatto apposta; è indubbio che qualche intralcio le Fiji ce lo abbiano creato sul breakdown, ma controllare la distribuzione del pallone (cioè Violi che si prende un mezzo tempo in più per aprire dal raggruppamento, Canna che gioca arretrato rispetto alla propria posizione naturale) può voler dire anche meno palloni persi in avanti, meno turnover e quindi meno situazioni di gioco rotto da dover gestire difensivamente. anziché parlare di prestazione appannata della nostra mediana io preferisco pensare sia loro stato passato un chiaro imperativo al gioco consapevole e misurato, che ne ha sicuramente condizionato la performatività rispetto a quanto visto con le Zebre. altrimenti non si spiega com’è che appena entrato McKinley, Violi abbia messo immediatamente su il gran ritmo cui ci aveva spesso ultimamente abituati. spero di essermi spiegato meglio 🙂

        • Hullalla 12 Novembre 2017, 00:48

          Vuol dire anche rischiare meno errori di passaggio a costo di essere piú “leggibile” dalla difesa.
          Son scelte.

    • Giovanni 11 Novembre 2017, 17:15

      Speriamo. Per ora siamo a “aspettano Godot”, inteso come gioco d’attacco.

      • picchio 11 Novembre 2017, 17:56

        paradossalmente, considerato il montaggio avanti leonini e 3/4 zebrati, la prestazione di oggi è stata, nel gioco e nel risultato, molto più trevigiana che parmense, credo anche perché alla base dello spumeggiante gioco ducale ci siano avanti molti dinamici e reattivi come Fabiani, Giammarioli, Meyer etc.
        ma era quello che ci voleva e la squadra si è dimostrata prima di tutto matura. un bene anche che le uniche due occasioni da meta fijane siano venute da errori individuali (prima Hayward, poi Minto) e non d’impostazione. Poi con Giambo si discuteva del fatto che contro l’Argentina 19 punti (o per dirla in altri termini, una partita a la benetton) possano non bastare e credo che per migliorare in attacco i cambi vadano fatti soprattutto nei primi sette (ed è quello che mi aspetto). ma dell’italia di oggi io sono ben contento.

        • Hullalla 12 Novembre 2017, 00:51

          Sono d’accordo che oggi si sia vista una partita piú di controllo e difesa “stile Benetton” che di attacco sfrontato “stile Zebre” e in particolare i centri Zebrati hanno giocato una partita molto umile e di contenimento, senca cercare ad ogni costo le luci della ribalta (che comportano un rischio).
          Ci puó stare.

      • tony 12 Novembre 2017, 08:27

        @Giovanni è che stiamo cercando di copiare quello Figiano (gioco d’attacco)per fortuna non ci siamo riusciti, e abbiamo creato 3/4 occasioni altrimenti saremmo stati a zero. 🙂 🙂

  8. mic.vit 11 Novembre 2017, 17:04

    li abbiamo, con fatica, costretti alla trincea e l’abbiamo portata a casa…voluta quindi bravi!!!

  9. rd973 11 Novembre 2017, 17:05

    Io non capirò nulla di rugby, ma proprio non capisco come Gori continui ad essere convocato… lento e come unica giocata il calcetto che sistematicamente regala la palla agli avversari…

    • LiukMarc 11 Novembre 2017, 17:10

      Si be sull’azione che poi ha dato il calcio a McKinley è stato da senza parole davvero…

    • Jason85 11 Novembre 2017, 17:18

      E’ riuscito in 15 minuti ad essere il peggiore dei nostri… Uno ncerca di essere più oggettivo possibile, ma…

  10. cassinet 11 Novembre 2017, 17:06

    Concordo con liuk sui mom alla cerniera zebre.
    Mentre sarà ma a me le care vecchie maul mancano.

  11. frank 11 Novembre 2017, 17:07

    Contentissimo per avere vinto la prima contro una squadra che ci è davanti nel ranking.

    Partita dalle due facce:

    Italia comincia bene con gioco spumeggiante dei 3/4, spiazzando i Fijiani.

    Tuttavia non si riesce a concretizzare, e la meta arriva di potenza con Ferrari.

    Dal 30′ qualcosa cambia, cala il nostro ritmo e i Fijiano segnano: tutti negli spogliatoi sul 10-10.

    Fino al 50′ circa italia contratta, ma la fatica si fa sentire e i Fijiani sono sempre più indisciplinati e ne approfittiamo.

    Girandola di cambi, Italia sale di nuovo di ritmo e le Fiji non sono quasi mai più veramente pericolose.

    Cosa non mi è piaciuto: Minto e Parisse un po’ sottotono fisicamente (lo sapevamo) e Nakarawa ne approfitta, dieci minuti con l’uomo in più e non riusciamo ad approfittarne, e non riuscire a segnare coi 3/4 quando eravamo più in palla.

    Piaciuta la touche, la mischia e l’attitudine.

    Molto belli i dieci minuti scarsi di McInley.

    La prossima settimana sarà tutta un altra partita…forza Azzurri!

  12. Rabbidaniel 11 Novembre 2017, 17:07

    Migliori in campo Hayward, Budd e Steyn. Partita un po’ della mutua, portata a casa grazie a una maggior concretezza rispetto ai fijiani, davvero pasticcioni. Sinceramente non ho avuto una grandissima impressione, vedremo nelle prossime.

    • Giovanni 11 Novembre 2017, 17:44

      A Milano direbbero “partita da ciapanò”: chi ha sbagliato un po’ meno l’ha vinta.

    • marcoV 11 Novembre 2017, 23:12

      Concordo. Quasi a provocazione dico che l’unica differenza con la sconfitta dell’anno scorso con Tonga, è che oggi i nostri avversari hanno sbagliato mooolto di più; al contrario, un anno fa trovammo una squadra concreta e che sbagliò poco e anzi approfittò di tutti i nostri errori.

      Proprio per gli errori degli isolani, credo che sia più difficile valutare la prestazione degli azzurri. Le prossime due saranno bei bei test.

  13. balin 11 Novembre 2017, 17:08

    La politica del fitness paga, alla fine erano più stanchi loro. Comunque bene averli incontrati ora e non dopo tre settimane di loro allenamento insieme. Paterson, il tmo, è proprio il mitico scozzese del pro12 di solito pronto a sbagliare in una certa direzione? beh allora il vento cambia…

  14. berton gianni 11 Novembre 2017, 17:15

    Ma i complimenti per aver finalmente battuto una squadra superiore, siamo capaci di farli, o siamo sempre e solo grandi C.T. della tastiera ??

    • fcimini 11 Novembre 2017, 17:24

      Partita seria ché dovevano vincere e l’hanno vinta, quindi ai completamente ragione, bicchiere più ché mezzo pieno. andiamo ragazzi.

    • andreac 11 Novembre 2017, 18:42

      No impossibile essere contenti, per me prestazione studiata a tavolino per essere esattamente la partita lenta che si è vista. Molto bene la difesa che non ha lasciato nessuno spazio alle ripartenze Delle ali figiane che non hanno quasi visto palla, e per fortuna altrimenti erano dolori. Due errori gravi di cui uno fatto da Hayward con arbitro che ci ha graziato e il secondo sulla loro meta. Per il resto figiani che non entrano praticamente mai nei 22. Bravissimi i 3/4 tutti che hanno fermato anche le mosche e che hanno presi pochissimo panini nelle ripartenze garantendo il possesso. Bravi ancora. Io sono soddisfatto

  15. sun 11 Novembre 2017, 17:23

    quando si perde non va bene, quando si vince non va bene…mah!

    Complimenti all’Italia, vittoria meritata e ci voleva proprio
    Fijiani tanti errori, ma merito anche dei nostri che li hanno messo grande pressione addosso sempre
    Io sono molto ottimista

  16. Vins 11 Novembre 2017, 17:23

    Abbiamo fatto la prestazione che dovevamo e vinto un match che andava vinto ad ogni costo. Ora aspetta l’Argentina e dovremo giocare meglio per batterli. Sinceramente credo sia una partita alla nostra portata, ma senz’altro più impegnativa di quella odierna. Mi auguro di vedere Licata per Minto dal primo minuto. Complimenti a Ferrari che secondo me meritava il MOM dato che in chiusa è mostruoso e per di più ha marcato la nostra unica meta.

    • marcoV 11 Novembre 2017, 23:16

      partita alla nostra portata?

      Speriamo tu abbia ragione… Pensare di giocare con una squadra in grado di marcare alla trentesima fase, a Twickenham, non mi lascia così ottimista. Tutt’altra abitudine a giocare insieme, rispetto ai figiani.

  17. Niven 11 Novembre 2017, 17:24

    Va bene la vittoria dopo tanto tempo fa fiducia. Gran lavoro ammirevole “da gregario” di Parisse. Canna sta diventando una sicurezza nei calci tra Zebre ed ora Italia, i punti servono come il pane in una squadra che fatica a finalizzare dopo tanto possesso iniziale. Felice per tanta gioventù nei caps ed innesti nuovi tutti positivi. O’Shea è stato molto bravo a cambiare al momento giusto gli uomini e a rinunciare al piano degli up and under. Forse lo ha convinto Bradley ? 🙂 speriamo prosegua così anche con supersquadroni. Non bisogna trovare escamotage tecnici ma affrontare senza paura il gioco nei raggruppamenti, avanzamento e alla mano. È l’unico gioco che se ti porta a finalizzare ti da carica psicologica e fa crollare gli avversari. Grande l’intuizione delle ali a centro nelle fasi di possesso, abbiamo un po’ sorpreso i figiani. E avete notato come siamo migliorati negli errori di handling sia nelle franchigie sia in Nazionale ? Il vento sta cambiando…. bravi e complimenti !!

  18. Jason85 11 Novembre 2017, 17:25

    Abbiamo battuto una squadra più avanti nel ranking, cosa fondamentale, correndo per 80′ minuti! Tutto il resto viene dopo. Mi sono piaciuti in particolare Bellini, Budd, Steyn, Hayward e i subentranti. I meno bravi Bigi, Minto e Gori.
    Tuttavia, COS stesso aveva detto che al di là del risultato contava la qualità nel gestire le situazioni e una certa attitudine al gioco. Da una parte questo non l’ho visto, specie per quanto riguarda il gioco al largo, dall’altra ho visto una certa competenza complessiva di gioco… è come se mi avessero dato l’idea di non rischiare mai davvero di perdere…
    Certo è che tra una settimana servirà una partita d’altro livello….

  19. Niven 11 Novembre 2017, 17:26

    Redazione avete lasciato la meta di Canna annullata 🙂 ciao

  20. tobat7 11 Novembre 2017, 17:28

    vittoria importante, punto.

    riguardo al ranking, che vale quel che vale, probabilmente scaliamo una posizione a discapito di tonga (da 14a a e 13a); Argentina peraltro attualmente dietro a Fiji (10a e 9a).

  21. sean79_ 11 Novembre 2017, 17:29

    Per essere una squadra grande e matura dobbiamo vincere queste partite…quante volte gli avversari ci hanno messo sotto con partite di tale intelligenza tattica in cui noi abbiamo recriminato. Sono stracontento. Se volete vedere una partita vinta con spettacolo allora mi sa che non avete capito che le Fiji ci stanno 4 posizioni sopra nel ranking. Ripeto, maturità notevole. I nuovi innesti Hayward McKinley e Budd della legione straniera danno solidità ed esperienza. McLean manca al calcio (e sinceramente ha sempre dimostrato attaccamento alla maglia) per il resto complimenti!

  22. sannita 11 Novembre 2017, 17:29

    Sta partita non troppo tempo fa l’avremmo persa…..quindi credo sia questo il risultato più importante!!!! I giovani bene…il placcaggio mancato è stato errore dei vecchi Minto e parisse!!!

    • PedemontanaRugby 11 Novembre 2017, 22:01

      Il placcaggio mancato è stato errore del giovane Violi che è andato a nascondersi dietro la mischia lasciando il buco aperto.

  23. RigolettoMSC 11 Novembre 2017, 17:30

    La partita non ma è stata agevolmente, non ricordo un’azione pericolosa dei fijiani nel secondo tempo. Tattica giusta, pochi voli pindarici e molti raggruppamenti dove loro sono più deboli. Mettersi a cercare volate che non sono esattamente il nostro pane e contro questi qui, poi, era un rischio esagerato. E poi abbiamo battuto una nazionale che ci è avanti non di poco nel ranking, c’è di che essere ampiamente soddisfatti.

  24. ivo romano 11 Novembre 2017, 17:30

    Partita non per niente scontata e che abbiamo portato a casa.L’Italia non è certo ancora la squadra che puo’ ammazzare le partite ma adesso metterla sotto sarà molto molto tosta per tutti.Piaciuti molto Ferrari Boni e Haiward , Parisse un po sottotono.Bravi!!

  25. RigolettoMSC 11 Novembre 2017, 17:31

    …non è stata bella ma… (prima riga)

  26. Giovan Battista 11 Novembre 2017, 17:32

    Ragazzi, la partita e’ finita 19 a 10 per l’Italia!!! Per un giorno non si puo’ essere contenti????

    • Pumba 11 Novembre 2017, 18:12

      Capirai … siamo abituati a vincere il 6 nazioni un anno si e quello dopo pure … una vittoria (solida) contro le Fiji ci fa un baffo …

    • fracassosandona 11 Novembre 2017, 23:24

      Con Venditti in campo si vinceva di 20 🙂

  27. arali 11 Novembre 2017, 17:36

    complimenti a COS e a tutti i ragazzi, e in particolare agli esordienti, equiparati e nostrani, tutti tosti. La base per ripartire adesso finalmente c’è, un anno fa questa partita non si sarebbe portata a casa

  28. mauro 11 Novembre 2017, 17:37

    Lo so che suonerò strano, ma la partita non mi è piaciuta molto. Una domanda un po’ maliziosa a quelli che, giustamente, santificano una vittoria contro una squadra che ci sta sopra nel ranking: ma chi incontriamo, al di fuori della RWC, che ci sta sotto?

  29. Ed 11 Novembre 2017, 17:40

    Davvero contento per il debutto meritato di McKinley. Due considerazioni:
    1-bravi i ragazzi a incanalare la partita dove volevano a parte gli ultimi 10min del primo tempo, tolto il possesso ai fijiani da veri isolani tendono poi a commettere errori ed innervosirsi e questo è stato un merito nostro.
    2-non era questa la partita adatta al rugby champagne e arioso, ma ho visto buone idee e incroci tra i 3/4 e volontà di giocare nel primo tempo, a mio parere difficile anche per il campo che favorisce le difese, nel secondo tempo ci siamo adattati (altro merito), abbiamo sfruttato la touche e abbiamo vinto.
    Ps. è la prima partita del tour di Fiji (vero) ma è la prima anche dell’Italia con tanti giocatori nuovi, diamo a Cesare ciò che è di Cesare.

    • Giovanni 11 Novembre 2017, 18:06

      Rugby champagne? A parte i primi 15-20, solo tanta acqua minerale naturale…d’accordo che fa bene ai reni e fa fare tanta plin-plin, però…

  30. gattonero 11 Novembre 2017, 17:42

    a me e’ piaciuto molto Boni,gran gran lavoro in difesa insieme a castello,e palloni ben portati.

  31. LiukMarc 11 Novembre 2017, 17:49

    Un altro appunto a merito dei nostri. Da capire già alla prossima e poi al 6N, ma non c’è stato quel “crollo” dei primi 10-15′ della ripresa che ci caratterizzava sempre.

  32. Gio Cavo 11 Novembre 2017, 17:50

    Io sono contento per il risultato e per la solidità fisica e mentale dimostrata da tutti i giocatori. 100% al piede, ottimo. Ottime mischie e touches, alcune belle giocate dei 3/4 in attacco e, soprattutto, difesa attenta e concentrata con placcaggi veloci e spesso dominanti. Una partita rude vinta con calma e sicurezza, bravi.

  33. Mr Ian 11 Novembre 2017, 17:56

    contro questi avversari di più non ci poteva aspettare, si voleva la vittoria ed è arrivata. La squadra ha avuto la forza di superare quel black out mentale della fine primo tempo ed ha scacciato i fantasmi delle sconfitte onorevoli…per lo spettacolo ci si penserà più avanti, prima bisogna trovarlo nelle franchigie e poi in nazionale….preferisco una vittoria concreta e sudata contro le Fiji che una che ci illuda contro il Sud Africa

  34. ermy 11 Novembre 2017, 17:57

    Partita non facile da vincere e si è vinta! Bene le palle rubate in touch e la difesa… Mi è piaciuto l’ingresso di McKinley che ha dato una bella accelerata! Bella partita anche di Budd e Hayward!
    Strano che l’unico a non entrare (temporanea a parte) sia stato iradiddio Minozzi… 😉

    • mauro 11 Novembre 2017, 18:02

      forse perchè è un pari ruolo di COS e magari lo vede con occhi diversi?

      • mauro 11 Novembre 2017, 18:03

        o forse perchè togliere Hayward griderebbe vendetta al cospetto di Dio (vecchio detto veneto, giusto per i criticoni…)

        • ermy 11 Novembre 2017, 18:49

          Cazzata a parte sul calcio stoppato ( io sinceramente pensavo che giocasse il 2 vs1 con Bellini che era libero alla sua sx…) chi lo muove più uno cosí?

    • Lazzaro 11 Novembre 2017, 18:48

      Aspettavo il commento “Minozzi e Licata stendono le Fiji”… Bello che la nazionale sia ancora in mano a Steyn, Budd, Hayward, Mckinley… io non voglio provocare comunque partita “imbarazzante”.

      • frank 11 Novembre 2017, 19:06

        che cosa hai scritto?

      • andreac 11 Novembre 2017, 19:13

        Di imbarazzante c’è solo il tuo commento.

        • Lazzaro 11 Novembre 2017, 19:22

          È un tuo problema.

          • fcimini 12 Novembre 2017, 01:20

            Lazzaro, accucciati, ma chi ti a fatto alzare poi…

    • cassinet 11 Novembre 2017, 19:33

      Io minozzi l’jo visto in campo

  35. Pumba 11 Novembre 2017, 18:09

    Grandi ragazzi complimenti per la vittoria !! Ci voleva ed è arrivata …
    Non è molto giusto parlare dei singoli ma voglio fare i complimenti a Bellini che è tornato quello prima dell’infortunio , uno come lui che salta quasi sempre chi si trova davanti ci serviva come il pane vista l’assenza di Campagnaro. Bravi ancora !!

  36. demon1981 11 Novembre 2017, 18:19

    Partita di una noia quasi mortale..!
    Detto ciò, visto gli ultimi risultati della nostra Nazionale forse oggi contava solo vincere.
    Buona comunque la difesa, a parte la metà subita..
    C’è tanto, tantissimo da fare.
    Automatismi e fluidità ancora non pervenuti e in mischia forse soffriamo troppo.
    Il vero test sarà contro l’Argentina!
    Li, si capirà il vero livello attuale della nostra Nazionale.

    • ermy 11 Novembre 2017, 18:46

      In effetti ho fatto un pò di zapping con Inghilterra – Argentina… ma non dirlo a nessuno… 🙂
      Argentina che ha segnato, alla fine, dopo 30 fasi!!!

    • tobat7 11 Novembre 2017, 18:52

      ma perché?
      anche vincere con Fiji giocando una partita nel complesso non bella è un indicatore del livello della nazionale, peraltro fa il paio con l'”andata” di giugno (persa di 3 all’ 80°): siamo ancora fascia bassa del Tier1, ma fino a poco tempo fa una partita così l’avremmo probabilmente persa. sul 16-10 lo spettro della loro meta+trasformazione al 79° aleggiava su Catania, ma i nostri hanno dimostrato proprio un nuovo atteggiamento mentale in queste situazioni. Per me, con argentina a caccia di una conferma della solidità mentale e di un – inedita – seconda vittoria di fila.

    • deegan 11 Novembre 2017, 18:55

      Prescindendo dalle squadre incontrate negli ultimi due turni da Benetton e zebre non credo ci si debba aspettare grandi cose in questi test match, nonostante i progressi fatti dalle due franchige (vedremo alla fine del campionato) a parte la “noia mortale” la partita di oggi si è portata a casa perchè i fijani hanno fatto più errori di noi , certo in difesa siamo stati superiori,
      oggi l’italia poteva fare almeno altre due mete e allora chiedo, è stata brava la difesa fijana o siamo stati scarsi noi in attacco, se giochi in questo modo con l’Argentina o SA non credo porterai a casa il risultato.

      • demon1981 11 Novembre 2017, 19:57

        Infatti la mia preoccupazione è proprio questa..
        Il test con Fiji ho paura faccia poco testo.
        L’ Argentina, nonostante non stia attraversando un periodo bellissimo ci è al momento ancora superiore, soprattuto al livello mentale.
        Saremmo in grado di reggere in mischia? di sfruttar le poche occasioni che avremo? lo vedremo…

    • Hullalla 12 Novembre 2017, 01:05

      Meglio vincere una partita noiosa o perdere una partita frizzante?
      Non siamo certo nella situazione di poter vincere partite giocando rugby champagne e di sicuro non lo saremo ancora per un po’ di anni.

      • Rabbidaniel 12 Novembre 2017, 15:14

        Meglio vincere e a me il gioco champagne interessa molto poco. Il problema sono gli errori, soprattutto nella gestione tattica del gioco. Lì ci manca qualcosa di troppo, secondo me.

  37. Appassionato_ma_ignorante 11 Novembre 2017, 18:24

    Come dice il mio nick, ci capisco poco. Ma ho letto le dichiarazioni di COS prima della partita e il mio pensiero (per quel che vale) è questo: è stato studiato il piano per battere le Fiji, il piano che questa Italia poteva mettere in campo per battere queste Fiji. La consegna è stata rispettata, la vittoria è stata conquistata e non ci sono stati veri cali, tranne la smagliatura a fine primo tempo. Questa secondo me è la vera cosa positiva di questa partita, ma mi pare che pochi qui l’abbiano vista.

    • fabiogenova 11 Novembre 2017, 23:58

      Hai talmente ragione che d’ora in poi puoi firmarti solo appassionato

  38. jazztrain 11 Novembre 2017, 18:43

    Appena tornato da Catania, ho pubblicato alcune foto su Fb, bellissima sensazione,bel clima e pubblico splendido. Addirittura ho incontrato la famiglia di Licata, con la quale abbiamo scambiato due parole. La madre era emozionata, ebbra di felicità.
    Io mi sono divertito, è stata una bella giornata di sport.

    Ho visto Piervincenzi al quale ho manifestatoinsieme a gli amici soldiarietà e poi a casa\

  39. Pierboard 11 Novembre 2017, 18:47

    Quoto,il game plan era stato studiato ed è stato applicato. Vedo un progetto di COS. Tra l ‘ altro gli abbiamo nascosto abbastanza la palla. Inoltre una osservazione: finalmente Parisse non è necessariamente il faro a livello di prestazioni individuali, ma ci sono giovani ed equiparati che fanno vedere belle cose. Andiamo avanti con calma.
    Un discorso a parte per Gori: quando è entrato ho pensato speriamo bene, ma non ci siamo…

  40. Gareth 11 Novembre 2017, 18:52

    Per me vittoria importante soprattutto perché arrivata senza l’apporto del CApitano, completamente assente dal gioco. Un lusso che non ci possiamo permettere con l’Argentina.

  41. sanfrancesco 11 Novembre 2017, 19:00

    A win is a win

  42. mamo 11 Novembre 2017, 19:09

    Si voleva vincere e si è vinto, cosa tutt’altro che scontata.
    Grande mischia, grandi tutti e otto (compresi i loro sostituti) ma grandi soprattutto le nostre terze che sono state fondamentali in difesa. Parlare di 3/4 “cerniera” senza tenere presente quanto Parisse, Steyn e Budd (e poi Licata) siano stati fondamentali mi sembra un giudizio un pochino superficiale. Ciò non toglie nulla a Bellini, Castello, Boni e Sarto: ottima prestazione in difesa, di gran lunga superiore (quanto ai primi tre) rispetto a quelle che pripongono nel loro Club.

    Mi è piaciuto Violi (Gori ha dato l’ennesima dimostrazione di cosa sia oggi) e mi ha deluso il mio pupillo Canna. McKinley bravissimo per quel che ha giocato.
    Hayward è una garanzia.

    Queste sono le mie impressioni, impressioni di un misero appassionato.

    • Camoto 11 Novembre 2017, 20:57

      No. A me Canna non ha deluso per niente. Partita di sacrificio dove è stato cercato da Violi molto ma molto meno rispetto al gioco zebrato, è stato enorme in difesa e velocissimo a riposizionarsi. Niente conigli dal cappello ma più propositivo di Mckinley che non ha osato nulla ed ha semplicemente passato la palla al compagno più vicino, il quale ha mostrato sicuramente una buona solidità e mi ha emozionato per la felicità con cui ha cantato il nostro inno.
      Violi ha eseguito il piano di gioco, palla ben tagliata sugli avanti senza aspettare troppo con un paio di calcetti comunque evitabili.
      Parisse bene nel primo tempo, poi perde sostanza, Giammarioli oggi non lo avrebbe fatto rimpiangere, di certo la sua tecnica è impareggiabile ed in qualche ocassione ha anche distribuito da mediano di apertura.
      Prima e seconda linea tuttii in palla, anche se Fuser perde qualche placcaggio. Della terza i migliori sono stati Steyn e Licata, con Minto sulla sufficienza.
      Castello ottimo difensore ma in attacco oggi non sapeva che fare col pallone, Boni ha giocato sicuramente meglio.
      Hayward è un top player, pedata a parte. Le ali sono fortissime nella corsa e negli appoggi, da rivedere la ricerca del passaggio.
      In fine dei conti partita intelligente, Fiji pericolose in due occassioni solo per nostri errori e questo non è da poco contro giocatori forti e veloci. Si è vinto e sono contento, concordo con chi dice che la vittoria è più stile Treviso che Parma.

      • Rabbidaniel 12 Novembre 2017, 15:16

        Camoto, forse ho visto un’altra partita, ma McKinley, appena entrato, ha gestito magnificamente un paio di palloni in attacco. Credo che tra lui e Canna ci sia una differenza di competenza rugbistica abbastanza evidente. Canna, d’altro canto, è più costante dalla piazzola.

      • mamo 12 Novembre 2017, 20:56

        Beh, avremo modo di parlarne compiutamente sulle gradinate dell’Euganeo 😉

  43. maxon 11 Novembre 2017, 19:10

    Finalmente!!
    Concentrati dal 1′ all’80 e questo trovo sia un progresso enorme.
    Ora beviamoci una gran birra ( anche 2) e sotto con i Pumas!!

  44. frank 11 Novembre 2017, 19:11

    Parisse probabilmente non troppo sugli scudi forse anche per consegna di COS.

    Su Gori…che dire? Se proprio deve esserci meglio che stia ala.

    Spero che per le prossime se la giochino Violi e Tebaldi.

  45. sandro 11 Novembre 2017, 19:18

    Ma quello che ha scritto, nei giorni scorsi, Castellone Boni sono solo dei mediocri…. oggi non dice nulla?

  46. sean79_ 11 Novembre 2017, 19:53

    Boni è insieme a Steyn quello che ha tentato le sortite in linee verticali di più e nel primo tempo si è “guadagnato” due placcaggi alti con relativi calci di punizione…fate un pò voi

  47. claudiano 11 Novembre 2017, 22:26

    Non possiamo prendere meta su un placcaggio mancato.

    • Hullalla 12 Novembre 2017, 01:09

      Oggi l’abbiamo presa e nonostante ció abbiamo vinto.
      Domani? Chissá.

  48. sandrogiobbi 12 Novembre 2017, 07:09

    Ciao raga. Io ieri purtroppo mi sono perso la partita. Qualcuno sa dove potrei rivedermela interamente ?

  49. tony 12 Novembre 2017, 08:41

    Partita non particolarmente spettacolare, giocata a buon ritmo da parte nostra nei primi 25/30 minuti , poi si sono affacciati all’attacco anche i figiani, pericolosi solo su svarioni nostri , incapaci di imbastire e innescare azioni costruite d’attacco pericolose, in questo senso siamo stati superiori noi anche se ho la sensazione che per migliorare l’attacco dovremmo aspettare i rientri di Morisi e Campagnaro,comunque Castello e Boni hanno fatto il loro dovere.Non era una partita facile da portare a casa e ci siamo riusciti e per il momento va bene così.

    • tony 12 Novembre 2017, 08:57

      Una nota sui giocatori : la prima linea è di buon livello se ci aggiungiamo i Quaglio,Gega e Riccioni etc. penso siamo coperti; non male la seconda forse ci manca un’alternativa a Fuser … potrebbero essere Sisi e Cannone, in terza linea un po’ sottotono Minto, ma qui i giocatori non mancano basti ricordare i vari non presenti da M’Banda a Favaro all’eventuale Meyer e magari in futuro Pettinelli. Mediana sufficiente non al top internazionale; triangolo allargato buono con i vari Sarto, Bellini,Haiward,Padovani e Minozzi e qualcosina anche tra gli assenti, ai centri molto solidi Castello e Boni mancano un po’ di esplosività per stare ai vertici internazionali , ma ricordiamoci che a casa ci sono i Morisi, Campagnaro e in futuro Brex… Senza farci illusioni assurde Io il futuro non lo vedo male.

      • LiukMarc 12 Novembre 2017, 13:33

        Il futuro al centro spero porti anche Zanon 🙂

  50. mistral 12 Novembre 2017, 10:14

    non era una partita semplice, Parisse l’aveva predetto e così è stato ma gli azzurri portano a casa una vittoria importante nel modo, più che nel risultato… un appunto scenografico extra-èpartita: ma proprio non c’erano altre H leggermente più alte da mettere in campo a Catania?… sembrava il solito campetto del calcio imprestato al ragbi, così come accade (troppo) sovente nelle partite di serie C o dell’Arci, e non un test-match internazionale… e poi un settore completamente vuoto, inquadrato a più riprese, anche questo fa parte della regia di una partita, e non è bello da vedere!

    • Giambo 12 Novembre 2017, 12:58

      Purtroppo quello degli stadi è un problema annoso in Italia. Se fatichiamo ad avere strutture di un certo livello al Nord, figuriamoci al Sud. Ho apprezzato invece molto il fatto che il pubblico, seppure non numerosissimo, si è fatto sentire per tutta la partita. Non una cosa scontata se si pensa che all’Olimpico di Roma spesso non ci si accorge neanche che ci sono 40000/50000 spettatori.

Lascia un commento

item-thumbnail

Marco Zanon verso le Summer Series: “Un privilegio giocare con l’Italia. Esperienza in Top 14 decisiva”

Terminata la stagione col Benetton e il primo raduno con la Nazionale, il centro guarda alle sfide con Samoa, Tonga e Giappone

item-thumbnail

Summer Series: i convocati della Francia per il tour sudamericano

Selezione decisa da coach Galthié ancor più larga e ricca di novità rispetto alla precedente

item-thumbnail

Test Match: i Barbarians battono le Fiji 45-32

A Twickenham la selezioni a inviti segna sette mete contro le quattro degli isolani

item-thumbnail

Test Match: a Twickenham il Sudafrica supera il Galles 41-13

Cinque mete per i campioni del mondo in carica che travolgono i dragoni nel secondo tempo

item-thumbnail

L’Inghilterra maltratta il Giappone di Eddie Jones

Gli uomini di Borthwick segnano otto mete e si impongono con un netto 17-52

item-thumbnail

Galles: un giocatore lascia il ritiro volontariamente e Warren Gatland finisce al centro delle polemiche

Il tallonatore Sam Parry è andato via dal camp di allenamento perchè si è sentito non rispettato