Zebre Rugby: ufficiale l’incarico a Dalledonne

Oggi a Parma l’incontro di Gavazzi con staff, giocatori e personale della società

COMMENTI DEI LETTORI
  1. cassinet 24 Luglio 2017, 11:36

    “”La FIR ha comunicato che, preso atto della volontà della vecchia società Zebre Rugby srl di partecipare al Pro12 2017/18 “”

    oh mamma l’ho riletto 5 volte perchè non ci volevo credere e per fortuna era un errore :

    La Federazione Italiana Rugby ha preso atto della comunicazione ricevuta dalla Società “Zebre Rugby Srl”, nella quale la scrivente ha manifestato la propria rinuncia a partecipare al Guinness PRO12 2017/18.

    • Roberto Avesani 24 Luglio 2017, 11:37

      Ciao cassinet, sì sì era rimasto un non nella tastiera

      • ginomonza 24 Luglio 2017, 12:12

        Si sa quanto è costato alla FIR?
        Magari quel famoso 5% ? 🙂 🙂

  2. 6nazioni 24 Luglio 2017, 11:54

    chiamate i cinesi

  3. Jock 24 Luglio 2017, 12:27

    E stiamo a vedere il resto, adesso.

  4. Airone valle Olona 24 Luglio 2017, 12:59

    Zebre Rugby Club è molto più bello di Zebre Rugby Srl
    😉

    Scherzi a parte spero per i ragazzi che sia arrivato il momento in cui si debbano solamente preoccupare di quello che accadrà in campo.

    • Jock 24 Luglio 2017, 13:22

      Sottoscrivo, e noi vedere del buon rugby, solamente. E non leggere le enormità di queste settimane.

  5. M. 24 Luglio 2017, 13:02

    Sul grillotalpa si scriveva che le vecchie zebre chiedevano 400 mila euro e i 300 mila della quota societaria. Io spero veramente che Gav non gli abbia allungato un centesimo.

    • malpensante 24 Luglio 2017, 13:38

      Sarebbe bastato revocare la licenza, con gli Aironi l’hanno fatto in quattro e quattr’otto mandandoli direttamente al fallimento senza nemmeno porsi il problema di chi ci sarebbe rimasto dentro, a partire dai giocatori. Correva l’anno 2012, addì 6 aprile. Ma diventa ovviamente più difficile se la revochi a un ectoplasma prestanome anziché ad un contraente reale.

      • try 24 Luglio 2017, 13:42

        mi hai anticipato, ho scritto sotto anche io +/- lo stesso dubbio.

      • gsp 24 Luglio 2017, 14:46

        eh ma li’ c’era un bando ed un qualcosa simile ad un contratto, qui non sappiamo… perche’ la gestione del bando della FIR dell’epoca era migliore.

        pero’ vediamo se e’ vero e se devono pagare o meno.

        • Giovanni 24 Luglio 2017, 15:44

          Sono varie le cose che non si possono sapere, modello setta segreta. Gestione al buio di pubblico denaro e chi prova a chiedere informazioni (da consigliere federale in carica!) viene minacciato di ritorsioni. Roba da “Freedom of Information Act”. Ah se Snowden non fosse in tutt’altre faccende impegnato…

    • try 24 Luglio 2017, 13:39

      non ne sarei così sicuro. In più tieni conto che gli sono stati elargiti anche un milioncino di neuri a gennaio/febbraio.
      Inconcepibile come abbia fatto la fir a svendere le Zebre in quella maniera.
      Ma una cosa non mi è chiara. I diritti a parteciapre al pro12 non sono della fir? Quando sosteneva che poteva togliere la licenza quando voleva era una bufala? Così come ha fatto con gli aironi.
      A questo punto mi sorge un dubbio; vuoi vedere che oltre a svendere per 300 mila euri il 51% delle zebre non sono nemmeno stati in grado di mettere come condizione sul contratto l’obbligo di un minimo di budget?
      Non verremo mai a sapere quanto gli sia costato alla fir questo passaggio, ma forse è meglio non sapere…

  6. Sergio Martin 24 Luglio 2017, 15:15

    Intervista di Rugbymeet a Campagnaro, che dice qualcosa anche riguardo alla questione Zebre…
    https://www.rugbymeet.com/it/news/nazionale/michele-campagnaro-su-campionato-inglese-e-italia

  7. Giovanni 24 Luglio 2017, 15:49

    Tranquilli per la buonuscita – il grazioso “cadeau alla signora” – ai cordiglieri della privatizzazione farlocca. Un aumentino alle tasse-gara e la copertura è trovata. O a cos’altro pensate serva il passaggio a 12 ed a 30…? 😉

  8. martin 24 Luglio 2017, 16:36

    Vi ricordate quando le franchigie per la Celtic avrebbero dovuto essere Aironi di Viadana e una dislocata a Roma? Fosse andata così, dove saremmo ora? Ma soprattutto, dove andiamo ora? https://www.youtube.com/watch?v=Af3inUxYWeo

    • Sergio Martin 24 Luglio 2017, 17:31

      Siamo parenti? 🙂

      • martin 25 Luglio 2017, 20:24

        Non credo. Il mio è un alias. Lo faccio di nascosto da mia moglie. Odia il rugby. Ammette youporn on rugby no.

  9. Claudioscotto 24 Luglio 2017, 18:04

    Trasferimento a Milano con nuovi sponsor. E subito anche.

    Nel frattempo quest’anno facciano una partita a Londra (sponda Harlequins) contro una gallese per promuovere il rugby italiano nelle scuole di qui.

    E magari uno dei tre derby all’Aquila.

    • chicodelrodeo 25 Luglio 2017, 15:32

      guarda, non succederà mai.
      Ma se dovesse succedere, stai a vedere che una volta ogni tanto non giocano davanti a 200 persone.

  10. parega 24 Luglio 2017, 18:16

    rifanno da zero i club senza capirci un cazzo ahahahha
    tanta solidarieta’ ai giocatori poveretti

  11. onit52 24 Luglio 2017, 18:20

    La cosa : zebre nel bene o meglio nel cosi cosi si sta delineando .
    Non si e’ invece più sentito niente dell’ affare Padovani ,o meglio ,la presa di posizione del G. sig G .in merito.
    Novità’???

  12. ginoconsorsio 24 Luglio 2017, 19:08

    non dire gatto se non ce l’hai nel sacco ( Trapattoni )

  13. mamo 24 Luglio 2017, 20:58

    Fino a qualche settimana fa non sapevo nemmeno chi fosse, ora immagino sia uno che sa il fatto suo e quindi penso possa rivelarsi un’ottima scelta quella di Dalledonne.
    Concordo con chi afferma che, nel suo ruolo di nuovo A.D. di Zebre, sia assolutamente irrilevante che non sappia nulla di rugby giocato e a tal proposito mi chiedo di quanti Dalledonne avrebbe bisogno F.i.r. e a quanti ex rugbisti, pessimi dirigenti nazionali o responsabili di settori federali, potrebbe finalmente rinunciare ?
    In ogni caso: in bocca al lupo

  14. Interza 24 Luglio 2017, 21:12

    Continuate a fare dietrologia. Fir non ha pagato nulla e niente doveva pagare. E stato un bene che grillotalpa abbia abbandonato onrugby insieme a lui sono andati via i più polemici ma vedo che ancora si ama fare polemiche
    Mi interessa poco delle Zebre perchè tifo da sempre Treviso, ma più voi le distruggete con le vostre fantasie e polemiche più mi sono simpatiche. E mi fate diventare simpatico gavazzi e persino dondi
    Ma quanti di voi hanno giocato a rugby ? Il sostegno sapete cosa vuol dire? Ai miei tempi chi parlava troppo in campo voleva dire che correva e placcava poco, chi parlava troppo fuori dal campo a fine partita voleva dire lo stesso

    • pipeto 24 Luglio 2017, 21:36
    • PedemontanaRugby 24 Luglio 2017, 21:45

      Possiamo dare per scontato che sai perchè sei dentro le cose federali, oppure sei un dietrologo alla rovescia? Nel caso puoi accodarti al grillotalpa.
      Per il resto un po di rispetto per gli utenti del forum non sarebbe male.

      • Interza 24 Luglio 2017, 22:28

        L unica cosa che puoi dare per scontato è che porto rispetto a chi scrive di rugby giocato, di tecnica, propone e non distrugge, non fa sempre polemica e dietrologia qualunque sia il titolo dell’articolo, eccc
        Tu caro amico che ti risenti del mio sfogo di che parte fai ?
        Vuoi sapere cosa significhi sostegno nel rugby ? Lo stesso che ho traslato nella mia vita ma che ho imparato solo attraverso quasi 30 anni di passione rugbistica in campo
        Il primo agosto assumo nella mia piccola ma prosperosa azienda quattro nuovi dipendenti. Due ragazzi di 20 anni, un uomo di 53 e una amministrativa di 27
        Come tre anni a questa parte, in agosto non chiudo e continuo la produzione in maniera più ridotta per consentire, anche, un affiancamento dovuto e necessario a questi quattro dipendenti, come i precedenti assunti nel 2015,2016.
        Forse ci rimetto ma alla lunga ci guadagno io e tutti i miei dipendenti, quando la produzione sarà al massimo
        Non è per fare lo spaccone, ma questo è un piccolo esempio di cosa significhi “sostegno” anche nel mio lavoro di imprenditore.
        Si lavora, si fatica per il bene comune e per uno scopo comune in questo momento di crisi di tutto, di soldi e di lavoro
        Ti serve un altro esempio banalissimo ?
        Sono anni che faccio l’abbonamento al Treviso con moglie e figlia e con me tanti amici.
        Non si può sedersi e scrivere sempre e solo polemiche per fare soldi in un blog o perchè non si conosce altro che polemizzare.
        La notizia è Dalledonne nuovo amministratore, non tutti i contorni dei commenti come sempre in questo blog.
        Se mi dai l’indirizzo mail ti spedisco l’ abbonamento alle zebre così puoi fare tutte le zuffe che vuoi anche in tribuna.
        Ma questo non è proprio sostegno, caro Lei che mi vuoi insegnare il rispetto

        • malpensante 24 Luglio 2017, 22:37

          Sostegno si da a chi sostegno merita, come direbbe il grande filosofo Forrest Gump.

        • try 24 Luglio 2017, 23:08

          Se ne sono viste e sentite troppe per non parlarne. E dato che la fir è la prima a non essere chiara, le idee che le facciamo e le scriviamo. Non so chi tu sia, ma di rugby ne mastico da quando avevo 6 anni e dopo quarant’anni e molti di abbonamento non solo nell’era pro12, non credo sia tu a dover insegnarmi cosa vuol dire sostegno. Io ai giocatori ho sempre avuto il massimo rispetto, avversari o compagni indifferentemente. Meno a certi dirigenti.
          Potrai dirmi quello che vuoi, ma dubito fortemente che la fir non abbia sborsato soldi in questa vicenda.

        • giomarch 24 Luglio 2017, 23:17

          Stai facendo sostegno quando l’arbitro ha già chiamato hands off..
          Non voglio far polemiche ma il sostegno non si dà mai alla cieca, in 30anni di rugby avrai capito che se uno si è isolato e il mediano avversario ha già fatto uscire il pallone cosa entri a fare in ruck?
          Rischierati, forse è meglio..
          Io lo farò,come tifoso (tv in primis) dei ragazzi delle zebre e dello staff…incolpevoli di quanto gli accade attorno…
          Ma che accetti passivamente qualsivoglia idiozia in nome del sostegno è un altro paio di maniche..bisogno capire all’esigenza quando rischierarsi e soprattutto dove e noi italiani siamo famosi per prendere in saccoccia ogni turnover..

        • frank 25 Luglio 2017, 00:55

          Rispetto per la tua esperienza e per la tua attività imprenditoriale, ma lasciamo fuori la falsa retorica rebbistica per favore.

          Il sostegno in campo ai compagni di squadra non va mischiato con fede cieca nell’operato di dirigenti arruffoni, inetti e protervi.

          Qua nessuno ce l’ha coi giocatori. Sostenere il contrario è analfabetismo funzionale.

        • narodnik 25 Luglio 2017, 07:36

          interza sostegno anche se si amministra male,si fanno fallire societa’ non si pagano giocatori?la notizia oltre dalledonne e’ che le zebre non hanno un roster per poter competere in pro12 e verranno massacrate,che la fir sta buttando un’altra vagonata di milioni,che potrebbero servire a ben altro.non sono polemiche a prescindere ma fatti,ci mancherebbe solo stare pure zitti!critiche a chi scende in campo come dici tu se ne leggono poche,si critica la gestione da manette.

        • franzele 25 Luglio 2017, 08:50

          Non sono d’accordo. Lo spirito del sostegno in campo è giusto, ma immagino tu sappia che il blog non è il campo e che non si possono applicare le stesse dinamiche. Qui, tra l’altro, non si parla, si scrive.
          In campo si gioca e non si parla, in spogliatoio si parla, nei blog si legge e si scrive.
          Quindi va bene assumere l’atteggiamento giusto in ogni ambito, in campo aiuto il mio compagno anche se è una carogna scorretta, in spogliatoio glielo dico, che è una carogna scorretta e poi magari lo metto nero su bianco, quando si tratta di votare il nuovo capitano, il nuovo presidente. Fuori dal campo ed in base alle mie esperienze e convincimenti posso esprimere le mie opinioni, rispettando le regole.
          In questo blog leggo moltissimi commenti interessanti, scritti con competenza e sostenuti dalla passione, non tutti avranno esperienze trentennali di campo, è un blog, non è un convegno di ex rugbisti dal pedigree inappuntabile.
          Se molti degli utenti hanno un atteggiamento critico nei confronti di Mr. G. e della sua corte, se appare così tristemente inadeguato a così tanti, un motivo ci sarà, perché poi, alla fine, è lui che ha in mano il destino della nostra passione.
          Adesso prova ad immaginare un tuo compagno che ti sta facendo perdere la partita perché non ne fa mezza di giusta e in più è antipatico, parla a vanvera, protesta a cacchio e ti fa prendere metri su metri di penalità…. altro che sostegno. Ho visto volare qualche sonoro e giustificatissimo sberlone, in campo e fuori. Il sostegno è quando tutti lavorano per un obiettivo, quando l’obiettivo è sbagliato, è sbagliato anche il sostegno.

          • frank 25 Luglio 2017, 08:59

            Sante parole.

        • boh 25 Luglio 2017, 09:47

          Interza, bello il tuo ragionamento, dove mi ci rivedo. Dimentichi (o tralasci) una cosa però. Che all’interno di una squadra o di un’ azienda, ci possono essere soggetti, che il concetto di sostegno non lo sopportano se lo devono fare, ben diverso se lo devono ricevere. Converrai allora che nel ruolo di dirigente per il club o di proprietario per l’azienda ci sia il dovere di intervenire perché la barca vada in una direzione comune e concordata. L’operazione Dalledonne, mi trova completamente d’accordo, per completare il mio parere favorevole mi piacerebbe sapere l’entità della sua autonomia e le persone che gli mettono a disposizione. E quanto queste persone, si metteranno a disposizione di un soggetto che di fronte alle incompetenze, ha carta bianca per distribuire calci in c…
          Comunque, mi fa enorme piacere leggere di persone con concetti sani. Purtroppo devi tenere in conto che ti può capitare di leggere commenti della terza di un club qualsiasi, che rincasando la mattina dopo aver partecipato alla festa del rugby di fine campionato, si ritiene in grado di argomentare sullo sviluppo dell’alto livello. fino ad ora mai affrontato.
          Oppure, gente ben conscia del valore della parola sostegno, che spara notizie confezionate apposta, perché si sfaldi (fra di noi ) il concetto di sostegno e spingere tutti dalla stessa parte.
          Questo strumento purtroppo non da la possibilità di mettere in ordine gli interventi per grado di attinenza all’argomento.

        • 6nazioni 25 Luglio 2017, 12:05

          bellissimo sermone sul sostegno e auguri x la tua impresa
          ma c’e’ un MA.
          questa dirigenza che ci sta portando sul fondo del barile
          lo merita ” il sostegno”?
          Ma le notizie sulle Zebre le leggi?
          E’ normale quello che e’ successo e che sta succedendo?
          Stiamo facendo ridere tutto il rugby europeo e in italia
          siccome siamo quattro gatti neanche dei trafiletti scrivono sui giornali.
          Se fosse successo nel calcio ci sarebbe stata la rivoluzione in Italia, sarebbero dovuti scappare all’estero per tutto
          quello che stanno facendo “sono dei quaquaraqua” punto

          • boh 25 Luglio 2017, 15:09

            6nazioni, dissento sull’ultima frase.
            Succede anche nel calcio e fanno andare tutto a tarallucci e vino. Pari pari come nel nostro ambiente. Siamo figli della stessa madre.

  15. deegan 25 Luglio 2017, 09:22

    A Bhe alora al sogh le fat……….gira e rigira al soreg al serca al formai…mia sempar

  16. Jock 25 Luglio 2017, 18:24

    C’è ancora qualcosa che, a me, pare poco chiaro: “deliberata la costituzione…” e “determinato di nominare…”

Lascia un commento

item-thumbnail

Zebre: la situazione degli infortunati, in vista della Rainbow Cup

Chi torna, chi è in dubbio e chi rivedremo la prossima stagione agonistica

13 Aprile 2021 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre, Mick Kearney: “Non vediamo l’ora di giocare la Rainbow Cup”

Il seconda linea irlandese racconta le sue sensazioni dopo l'uscita in Challenge ma nel mezzo di una stagione di grande crescita per i ducali

8 Aprile 2021 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre, Bradley: “Filosofia mai cambiata. Gli allenatori hanno riconosciuto il lavoro svolto in questi mesi a Parma”

L'head coach ducale ha affrontato diversi temi in una lunga intervista su OnRugby, dopo aver ottenuto il titolo di allenatore dell'anno in Pro14

7 Aprile 2021 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Zebre Rugby: Andrea Dalledonne lascia le Zebre dopo quattro anni

L’Amministratore Unico ha comunicato alla FIR la sua volontà di terminare entro giugno 2021 il proprio incarico con i ducali

6 Aprile 2021 Pro 14 / Zebre Rugby
item-thumbnail

Challenge Cup: gli highlights della battaglia tra Zebre e Bath

Lo show di Pierre Bruno, lo strapotere in chiusa degli inglesi e tanto altro

3 Aprile 2021 Foto e video