Il Brisbane Global Tens, ovvero di un’Ovalia che continua ad evolversi

E’ stato presentato il nuovo torneo per squadre pro, che si terrà a febbraio in Australia. E per qualcuno è più che un’occasione…

ph. Issei Kato/Action Images

ph. Issei Kato/Action Images

Quattordici squadre, dieci giocatori per parte con mischia a cinque, due tempi da dieci minuti. Non stiamo parlando di uno dei tanti tornei estivi di beach o touch rugby che sempre più animano la stagione estiva in giro per la nostra Penisola. Tutt’altro.

 

E’ stato infatti lanciata la prima edizione del Brisbane Global Tens, una nuova competizione che si terrà al Suncorp Stadium della città australiana con cadenza annuale nel secondo weekend di febbraio, ovvero due settimane prima dell’avvio del Super Rugby. Vi parteciperanno stabilmente le cinque franchigie di Australia e Nuova Zelanda più quattro squadre ad invito: nell’edizione 2017 saranno Tolone, Blue Bulls, la nazionale samoana e i Wild Knights della Top League giapponese. Si giocherà di sabato e domenica, per un totale di 28 partite ogni edizione (il primo accordo prevede quattro edizioni fino al 2020) che saranno trasmesse sicuramente in Australia, Nuova Zelanda, Regno Unito, Giappone, Sudafrica e Francia, in attesa di ricevere altre manifestazioni di interesse per la vendita dei diritti. Il tutto con il benestare della federazione australiana e neozelandese. Non il solito torneo off season, dicevamo. E nemmeno la partita esibizione tra Tolone e Sharks. Anche perché il vincitore becca un milione di Euro.

 

Il rugby a dieci non è una novità nel panorama di Ovalia. Si gioca per esempio al World Club 10’s, a cui nell’estate 2014 ha partecipato anche il Petrarca a Singapore (dove si è gravemente infortunato il gallese Owen Williams). Ma qui si sta parlando di una dimensione ben superiore per competitività ed attrazione mediatica, per di più con l’approvazione di due federazioni importanti come ARU e NZRU. E perché proprio il rugby a dieci? Perché “ha la velocità e l’ampiezza di spazi del Seven conservando però una struttura di gioco più simile al 15 dal punto di vista tattico e la divisione tra avanti e trequarti”, come si legge sul comunicato stampa di presentazione del torneo, più la mischia ordinata aggiungiamo noi. E cosa c’è di meglio di un ibrido che mescola ciò per cui piace il Seven e ciò per cui piace il quindici? Delle enormi potenzialità del Rugby Seven in termini di diffusione della palla ovale si è scritto molto e i Giochi Estivi di Rio ne saranno un’ulteriore conferma. Ma Ovalia sta cambiando ad una velocità pazzesca: fino a qualche anno fa era impensabile un weekend di rugby a dieci a metà febbraio trasmesso in almeno sei paesi e con squadre professionistiche del calibro di quelle sopra elencate.

 

E per qualcuno potrebbe essere solo l’inizio, almeno a giudicare dalle parole del coach di Samoa Ieremia Alama a stuff.co.nz. “Questo torneo è perfetto per noi. Prendere parte ad un torneo professionistico è qualcosa che sognavamo da tempo. Possiamo dimostrare di valere questi palcoscenici, arriveremo con la miglior squadra possibile e inizieremo da subito a prepararci, per prima cosa parlando con i club dei nostri giocatori oversea. Dobbiamo restare in dialogo con la federazione neozelandese e con le franchigie”. L’obiettivo è l’ingresso di una selezione pacifica nel Super Rugby: “C’è qualcosa in ballo ma per ora non posso parlarne”.

onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Richie Mo’Unga lascerà gli All Blacks dopo il Mondiale: andrà in Giappone

Dopo la Coppa del Mondo si chiuderà l'avventura internazionale del mediano d'apertura, che ha già firmato con Tokyo

26 Dicembre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

La SLAR cambia: nasce il Super Rugby Americas

Sette squadre da 6 paesi diversi, dentro anche una franchigia statunitense

24 Dicembre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Pacific 2023: i roster completi di tutte le squadre neozelandesi

Blues, Chiefs, Hurricanes, Crusaders e Highlanders mettono nel mirino la prossima stagione

26 Ottobre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Super Rugby Pacific: ecco il calendario 2023 con tante novità

Si parte il 24 febbraio con una stagione densa di appuntamenti. Per la prima volta il torneo sbarcherà a Samoa, con ben sei partite nelle Fiji

26 Settembre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Monty Ioane è un nuovo giocatore dei Melbourne Rebels

L'ex ala del Benetton diventa un nuovo giocatore della franchigia del Victoria che partecipa al Super Rugby. Ecco le sue parole

12 Settembre 2022 Emisfero Sud / Super Rugby
item-thumbnail

Nemani Nadolo lascerà l’Europa per tornare in Australia

Dopo sei stagioni consecutive tra Francia e Inghilterra, l'ala figiana ripartirà dal Super Rugby per ragioni familiari

10 Agosto 2022 Emisfero Sud / Super Rugby