Nations Cup 2016: Argentina e Romania non steccano alla prima

Entrambe le squadre faticano più del previsto per superare i rispettivi avversari

ph. Mihai Georgescu

ph. Mihai Georgescu

BUCAREST – Si è conclusa a Bucarest la prima giornata della Nations Cup 2016, che ha fatto registrare le vittorie di Argentina e Romania.

 

Argentina-Spagna: il primo tempo vede la squadra in rosso con più possesso e territorio e superiore in mischia ordinata,ma nonostante diversi tentativi nei 22 ospiti non trova la via della meta. Il tabellino non si muove ma la partita resta piacevole soprattutto per i multifase spagnoli e per i contrattacchi argentini. E proprio da turnover ball, a tempo scaduto di prima frazione, arriva il ribaltamento di fronte che porta alla meta in bandierina dei Jaguares (la prima meta da sei punti mai marcata nell’Emisfero Nord). Il colpo subito è da potenziale ko e taglia gambe e polmoni alla Spagna. Nella ripresa arrivano infatti altre cinque mete della squadra allenata da Felipe Contepomi, alcune ben costruite altre per errori individuali della difesa. Nel finale la marcatura della bandiera spagnola, che ripaga la squadra degli sforzi e di quanto di buono fatto vedere soprattutto nei primi due quarti di gioco. Finisce 44-8.

 

Romania-Namibia: partono bene Vlaicu e compagni, più fisici e presenti al momento dell’impatto. Ma neanche con l’uomo in più i padroni di casa riescono a trovare la via della meta, con gli ospiti che difendono coi denti provando pericolose ripartenze. Il gioco resta comunque nei 22 namibiani, ma per varcare la linea bianca serve una meta di penalità che arriva al minuto ’24. Prima dell’intervallo c’è tempo per un secondo giallo ospite e per la marcatura di Dumitru, dopo bella iniziativa di Fercu, che chiude i primi quaranta sul 18-0 Romania. La ripresa è combattuta e vede andare a referto Vlaicu al minuto ’68 e Uanivi a due minuti dal termine (ma da segnalare c’è anche uno Swing Low, Sweet Chariot dei tifosi di casa) che sigla la prima meta della Namibia nel torneo. Finisce 20-8.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Test Match: la formazione del Galles per l’incontro con il Sudafrica

Molte certezze per i Dragoni, che avranno alcuni giocatori poi pronti a esordire durante il match

item-thumbnail

Test Match: la formazione del Sudafrica per la sfida al Galles

Pieter-Steph du Toit sarà il capitano di una squadra con 4 potenziali esordienti

item-thumbnail

La formazione dell’Inghilterra per il test match col Giappone

Le scelte di Steve Borthwick per la prima sfida dell'estate internazionale

item-thumbnail

Francia, Galthié senza mezzi termini: 19 esordienti per i test estivi

La prima selezione transalpina per il tour in Sudamerica ha ancora più volti nuovi del previsto

item-thumbnail

Sam Whitelock non ha ancora finito: l’ultima è con i Barbarians

Il seconda linea chiude la propria carriera con il test match del club a inviti contro le Fiji

item-thumbnail

Summer Series 2024: Tommaso Boni convocato con gli USA

Dopo l'esordio dello scorso anno, ecco la conferma nel gruppo delle Eagles per il trequarti centro ex Zebre