Guinness Pro12: statistiche e curiosità di una stagione celtica

Indisciplina, percentuali al piede e altro. I numeri del Pro12 2015/16

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Si è concluso lo scorso weekend con la vittoria in finale di Connacht il torneo celtico 2015/16, sesta edizione da quando la competizione è stata allargata a due rappresentanti italiane. Il Board del Pro12 ha diffuso le statistiche complessive del torneo, che permettono di leggere in modo più approfondito gli ultimi nove mesi di rugby celtico, anche con qualche piacevole curiosità per i nostri colori.

 

Punti realizzati: in testa alla classifica dei punti realizzati c’è Rhys Patchell di Cardiff, che in 19 presenze ha accumulato 174 punti frutto di 6 mete, 24 trasformazioni e 32 punizioni. Al secondo posto c’è il trequarti della Benetton Jayden Hayward a quota 155, prodotto di 4 mete, 21 trasformazioni e 31 punizioni, il tutto in 21 presenze. Al terzo posto staccato di appena tre punti Sam Davies con 152. In questa speciale classifica il secondo giocatore militante in franchigia italiana è Carlo Canna, settimo: le 13 presenze gli hanno permesso di mettere assieme 80 punti (1 meta, 15 conversioni e 15 punizioni).

 

Percentuale al piede: l’apertura beneventana compare anche nella Top 20 dei calciatori e più precisamente in sedicesima posizione con una percentuale di successo dalla piazzola del 73.17% (30 riusciti su 41 tentativi). Chi ha calciato meglio di tutti sono Angus O’Brien di Newport (18 su 21, 85.71%) e Johnny Sexton di Leinster (22 su 26, 84.62%). Il primo giocatore di Treviso è Hayward, ventottesimo con una percentuale di 68.42% (52 su 76). E solamente Rhys Patchell e Sam Davies ha tentato più volte del giocatore dei Leoni la via dei pali, con un totale rispettivamente di 81 (di cui 56 riusciti, 69.14%) e 77 (di cui 53 riusciti, 68.83%). Percentuali praticamente identiche a quelle di Hayward.
Se questa classifica si limita invece ai calciatori che sono andati almeno 30 volte dalla piazzola, Carlo Canna sale al settimo posto preceduto in ordine crescente da Aled Thomas, Craig Ronaldson, Jason Tovey, Paddy Jackson, Steve Shingler e Gareth Anscombe.

 

Indisciplina: nella classifica che assegna 1 punto per ogni cartellino giallo e per ogni citazione, e 3 per un cartellino rosso e per ogni citazione che si conclude con una sospensione, le 10.000 sterline di premio (da investire obbligatoriamente in progetti destinati allo sviluppo del rugby giovanile) vanno ad Ulster che totalizza solo sei punti frutto di altrettanti cartellini gialli. Al secondo posto con 8 punti gli Ospreys (7 gialli e 1 citazione senza sospensione), mentre all’ultimo finiscono a pari merito Glasgow e Zebre con 19 punti (per i ducali 16 gialli e 1 sospensione). Due soli i rossi estratti, contro Sila Puafisi di Glasgow (spallata ad un avversario contro Connacht) e a Dean Budd della Benetton per doppio giallo nel match di aprile contro gli Ospreys.

 

Formazione tipo 2015/16: 15 Isa Nacewa, (Leinster), Captain – 14 Matt Healy (Connacht) – 13 Bundee Aki (Connacht) – 12 Ben Te’o (Leinster) – 11 Craig Gilroy (Ulster) – 10 Sam Davies (Ospreys) – 9 Kieran Marmion (Connacht) – 1 Dennis Buckley (Connacht) – 2: Tom McCartney (Connacht) – 3 Finlay Bealham (Connacht) – 4 Leone Nakarawa (Glasgow Warriors) – 5 Ultane Dillane (Connacht) – 6 CJ Stander (Munster) – 7 Josh Van Der Flier (Leinster) – 8 Cornell du Preez (Edinburgh).

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Benetton, la situazione a una giornata dalla fine: il punto coi Bulls può essere decisivo?

Le 5 mete di Pretoria permettono ai biancoverdi di restare in zona playoff e di essere padroni del proprio destino

item-thumbnail

URC: Benetton sbriciolato dai Bulls, ma c’è il bonus che serviva

Partita mai in discussione che finisce 56-35, ma le cinque mete dei biancoverdi sono preziosissime per la classifica

item-thumbnail

URC, due squadre a caccia di punti pesanti: la preview di Bulls-Benetton

Ad una settimana dalla vittoria di Durban, un nuovo impegnativo banco di prova per i biancoverdi

item-thumbnail

URC: Munster vince e frena la corsa ai play-off di Edimburgo

Il Benetton Rugby in attesa della sfida di Pretoria con i Bulls è distante un punto dalla squadra scozzese, che affronterà sabato 1 giugno

item-thumbnail

URC: gli highlights di Zebre-Scarlets

Tutte le azioni principali della sfida del diciassettesimo turno

item-thumbnail

URC: Zebre imprecise e Scarlets concreti, a Parma vincono i gallesi

L'ultimo match casalingo della franchigia ducale finisce con una sconfitta senza bonus