Inghilterra: respinto il ricorso per Ashton

Confermate le dieci settimane di squalifica: l’ala dei Saracens potrà tornare solo dopo il Sei Nazioni

ph. Paul Harding/Action Images

ph. Paul Harding/Action Images

L’EPCR ha annunciato di aver respinto il ricorso per la squalificata comminata ad Ashton dopo la gara di Champions Cup tra Saracens e Ulster. Per l’ala inglese sono state infatti confermate le dieci settimane di stop, a causa delle quali il 28enne sarà costretto a saltare l’intero Sei Nazioni 2016 proprio quando Eddie Jones lo aveva riportato inizialmente in nazionale dopo quasi due anni dall’ultima volta. “Sono deluso per da questa decisione – ha dichiarato Ashton -, ma ora guardo avanti al resto della stagione e a lavorare duramente da qui alla fine della squalifica. E’ frustrante, ma accetterò e rispetterò il giudizio”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

L’inglese Henry Pollock eletto Miglior giocatore del Sei Nazioni U20

Il terza linea inglese è un giovane di grande prospettiva

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni