“Speciale Serie A”: terza puntata, la Pro Recco Rugby

Il nostro viaggio fa tappa all’inespugnabile Carlo Androne. Dove non si passa dal lontano 6 maggio 2012…

prorecco

Prosegue il viaggio su e giù per la Penisola alla scoperta dei club che partecipano alla Serie A 2015/16. Dopo aver visitato Reggio Emilia e Capitolina, ci spostiamo in Liguria e più precisamente a Recco.

 

Un po’ di storia
Inizia tutto alla fine degli anni ’60, una manciata d’anni prima che Genova attraversi il suo momento di maggior splendore rugbistico con il Cus di Marco Bollesan: il rugby a Recco nasce infatti nella calda estate del 1968. Tra i protagonisti della prima ora c’è anche quel Carlo Androne al quale, dopo la sua prematura scomparsa, viene dedicato il campo di Via Fieschi sul quale la Pro Recco Rugby gioca tuttora.
Nel 1993 la tragica morte di Ermanno Bertamino (al quale è attualmente dedicato un importante torneo giovanile che si svolge ogni anno) segna indelebilmente un gruppo forte e unito che sarà alla base delle successive fortune sportive della società. Il 1995 vede la squadra promossa in serie B e, alcuni anni dopo, arriva l’autentico trionfo: nel 2002/2003 la Pro Recco, battendo all’Androne gli storici rivali del CUS Genova, si guadagna la promozione in serie A. Sono gli anni di una crescita incredibile di tutto il movimento ovale rivierasco.
La stagione 2009/2010, sesta in serie A, ha visto il lavoro, l’entusiasmo e la passione di sempre portare ad un risultato storico: la promozione nel girone A della seria A, la cosiddetta A1. Purtroppo, proprio alla vigilia dell’apertura della stagione 2010/2011, la Pro Recco Rugby ha dovuto improvvisamente dare l’ultimo saluto all’amato Presidente Antonio Venturelli. La stagione 2011/2012, la prima sotto la presidenza di Stefano Di Liberto e con un nuovo assetto societario, ha visto la Pro Recco Rugby migliorare il suo piazzamento in A1 rispetto alla stagione precedente ed è stata preambolo alla storica annata 2012/2013, nella quale la Prima Squadra, dopo aver concluso al primo posto la stagione regolare del campionato di A1, si è anche guadagnata l’accesso alla finale nazionale di serie A, dove gli Squali sono stati sconfitti dalla Capitolina al termine di una bellissima partita che ha portato al Peroni Stadium di Calvisano (BS) ben 700 tifosi biancocelesti. La stagione 2013/2014 ha visto gli Squali della Prima Squadra guadagnarsi nuovamente l’accesso ai play off e concludere la loro corsa in semifinale, ribadendo in ogni caso una posizione di primo piano nel panorama ovale nazionale. Nel campionato 2014/2015, che ha visto una formula inedita per la serie A, i biancocelesti, dopo essere rimasti in vetta alla classifica per tutta la seconda fase del torneo, hanno di nuovo sfiorato l’obiettivo più alto, arrivando fino in finale, disputata nel bellissimo stadio Zaffanella di Viadana, e perdendo contro gli ormai storici rivali Lyons Piacenza al termine di una grande lotta.
Intanto il nostro settore giovanile cresce ad ogni stagione, sia numericamente che, soprattutto, qualitativamente, e si guadagna risultati e soddisfazioni, incluse le ammissioni dei nostri ragazzi nelle Accademie Federali e le loro convocazioni nelle Nazionali giovanili.

 

Bacino di riferimento
Provincia di Genova, sia di Levante che di Ponente, Genova città.
Atleti italiani provenienti da fuori Liguria: Lombardia, Abruzzo, Toscana.
Stranieri: Francia, Argentina, Albania.

 

Palmares Seniores e Juniores
Prima squadra
Serie A (dal 2003/2004).
Finale di serie A (2012/2013 e 2014/2015), semifinale di serie A (2013/2014).
Juniores
Elite U16 e U18.

 

Allenatori e giocatori celebri
Manuel Ferrari, attuale tecnico della mischia di Treviso, che continua a vivere a Recco e a venirci a vedere ogni volta che può.

 

Momenti significativi
La promozione in serie A nel 2003 e le ultime tre stagioni (2012/2013, 2013/2014, 2014/2015).

 

Obiettivi Prima Squadra stagione 2015/16
L’accesso alla poule promozione ed un successivo piazzamento migliore possibile nella stessa. Squadra di qualità ma con tanti giovani e nuovi innesti, per cominciare un nuovo ciclo dopo tre stagioni al vertice ma due finali perse.

 

Rosa Prima Squadra 2015/16
Mischia: Avignone, Barisone, Bedocchi, Cacciagrano, Corbetta, Costa, Gerli, Giorgi, Maggi, Massone, Metaliaj, Mastrolorenzo, Nese, Noto, Regestro, Rosa, Salsi, Sciacchitano, torres, Vallarino A., Vallarino M.
Trequarti: Agniel, Bisso, Breda, Cinquemani, Correoso, D’Agostini, Di Tota, Gaggero, Neri, Tagliavini J.D., Tagliavini L., Tassara, Torchia, Villagra.

 

Puntate precedenti: Reggio Emilia, Unione Rugby Capitolina.

onrugby.it © riproduzione riservata
item-thumbnail

Serie B: Cus Milano, Florentia, Villorba e Primavera si impongono a valanga

Le leader dei quattro gironi non sbagliano un colpo proseguendo le loro corse di testa

item-thumbnail

Serie A: Accademia Nazionale, Verona e Noceto volano in testa ai rispettivi gironi

Partite vinte di misura e duelli decisi all'ultimo respiro: tutto questo nella dodicesima giornata della serie cadetta

item-thumbnail

Serie B: si è chiuso il girone d’andata

Dopo metà campionato, CUS Milano, Florentia, Bologna e Primavera guidano le classifiche dei quattro gironi.

item-thumbnail

Serie A: Verona torna a correre. Quante sorprese nel girone 3

Prima vittoria per Romagna. Prosegue il duopolio al vertice nel girone 1

item-thumbnail

Serie B: Primavera vince lo scontro al vertice con Avezzano, il CUS Milano fa 10 su 10

Florentia Rugby, altra squadra a punteggio pieno, a riposo

item-thumbnail

Serie A: tutti i risultati della decima giornata

Prima sconfitta per Verona, Noceto si prende la vetta del Girone 3