Il futuro della panchina azzurra: Conor O’Shea dice no all’Italia

Il tecnico irlandese che guida gli Harlequins non lascerà la Premiership. A dirlo alla stampa è stato lui stesso

COMMENTI DEI LETTORI
  1. marcoV 8 Aprile 2015, 23:59

    Dai che se rifiutasse anche Galtie magari, e sottolineo magari, potrebbe esser preso in considerazione Franco Smith… 😉
    Scherzi a parte, c’è poco da star sereni. Ennesima conferma di quante chances ci danno all’estero. Siamo indietro e non c’è praticamente niente che faccia pensare ad un nostro avvicinamento ai primi 10

    • gsp 9 Aprile 2015, 01:01

      Non sarebbe per niente male.

      • malpensante 9 Aprile 2015, 08:53

        OT occhio che sei nel mirino:

        Miliband vuole tassare i super-ricchi in Inghilterra: “Così incasseremo 1,3 miliardi”
        Una esenzione di due secoli fa permette ai residenti in Gran Bretagna con domicilio all’estero di non pagare le tasse sui guadagni generati fuori dai confini Uk. Da Roman Abramovich a Peppe Gsp, 100mila persone nel mirino dei labouristi

        • gsp 9 Aprile 2015, 09:56

          eh fanno bene, cosi’e’ una vergogna. non mi tange perche’, grazie ad un mio amico simil-argentino, sono domiciliato al Vaticano, ed i miei poderi in puglia, lazio e suffolk, sono extraterritoriali vaticani, e pago due ceci e tre zucche ogni 3 mesi.

          ho appena sentito Roman ed ha detto che serve un conoscitore di vino alla house of lords, che hanno un po’ sete. posso dare i tuoi estremi? paga lui.

          • malpensante 9 Aprile 2015, 10:56

            Ho grande considerazione per Roman, e sarà un piacere. Fagli avere il mio IBAN, per ogni ulteriore e non prosaica comunicazione.

          • Hullalla 9 Aprile 2015, 10:57

            Non hanno solo sete, ma anche una gran fame: infatti anche loro magnano parecchio…

  2. RigolettoMSC 9 Aprile 2015, 00:01

    Mica è scemo…..

  3. Rabbidaniel 9 Aprile 2015, 00:21

    Chi glielo fa fare?

  4. fracassosandona 9 Aprile 2015, 00:33

    E alla fine restò solo Presutti. ..

  5. San Isidro 9 Aprile 2015, 00:36

    Ma quella è la faccia che ha fatto quando gli hanno detto di venire ad allenare l’Italia?

    • Stefo 9 Aprile 2015, 00:49

      No quella e’ la faccia quando gli ho spiegato cos’e’ la LOV!!!!

  6. San Isidro 9 Aprile 2015, 00:38

    Eccola là…e io che ci avevo quasi creduto…non conoscevo questo O’Shea, ma me ne avevano parlato molto bene…
    Vediamo che decide Galthiè, a me lui non dispiacerebbe…

  7. San Isidro 9 Aprile 2015, 00:42

    Io comunque un nome ce l’ho: Santiago Phelan…

    • gsp 9 Aprile 2015, 00:58

      Loffreda che fa di questi tempi?

      • San Isidro 9 Aprile 2015, 01:04

        Loffreda non mi piace, viene dall’altra sponda di San Isidro…

        • Stefo 9 Aprile 2015, 01:05

          Beh beh tra loffreda e phelam prenderei loffreda senza manco pensarci

          • San Isidro 9 Aprile 2015, 01:09

            vabbè, onestamente anch’io…però il nuovo ciclo di Hourcade mi sta piacendo molto…

  8. Stefo 9 Aprile 2015, 00:52

    Dite a Gavazzi che qua a me avanza un allenatore australiano…

    • Rabbidaniel 9 Aprile 2015, 00:55

      Tienteo 😛

      • Stefo 9 Aprile 2015, 00:57

        Ma che vi costa prenderlo scusa?Treviso, Parma, Nazionale fate voi …poi noi andiamo e prendiamo O’Shea 🙂

        • malpensante 9 Aprile 2015, 08:39

          Guidi in nazionale senza se e senza ma. Giuro che non ho alcun secondo fine né interessi di qualsivoglia sorta. Se no, all’Irlanda, alla Georgia, a Reggio, al Vaticano che c’ha pure un’eminenza compagno di merende.

          • 6nazioni 9 Aprile 2015, 14:29

            @mal tra guidi e presutti scelgo sempre presutti.

  9. Alberto da Giussano 9 Aprile 2015, 07:35

    Per quel poco che ne so io, trovo bizzarro che un giornalista del daily mail ponga una domanda del genere a Conor O’Shea, significherebbe che gli inglesi, lettori e giornalisti sono interessatissimi alle vicende della nazionale italiana di rugby. Cosa molto improbabile. Appartiene piuttosto ad una “guerra interna” tesa a mettere in difficoltà e sotto pressione l’allenatore ormai fuori dai play off.
    Se anche fosse vicinissimo a firmare per la FIR , altro non potrebbe dire.

    • Stefo 9 Aprile 2015, 08:27

      AdG scusa ma e’ l’allenatore di uno dei club grossi di Premier, ci sono voci che la Fir fosse interessata, gli pongono la domanda…gli erano state poste domande simili ne; 2013 riguardo alla panchina dell’Irlanda visto che era uno dei nomi piu’ gettonati per il dopo Kidney…mi sembra tuto molto normale.

      • malpensante 9 Aprile 2015, 08:42

        Di sicuro al Daily e ai suoi lettori ovali interessa cosa facciano i Quins e O’Shea, non cosa facciamo noi.

  10. boh 9 Aprile 2015, 08:01

    AdG, e se semplicemente gli han posto la domanda perché l’han letto su onrugby?

  11. Da 9 Aprile 2015, 08:34

    Tenendo presente le parole di Parisse dell’altro giorno (Brunel deve scegliere su una rosa di 30 giocatori mentre la Francia ne ha testati più di 80) mi domando chi gliel’ho fa fare al buon Conor di lascaire i Quins..
    Chi accetterà di guidare la nostra nazionale sa che le difficoltà sono tante e non penso che tutti saranno disponibili ad ereditare un fardello che, al momento, è bello pesante.
    Ad ogni modo, son proprio curioso di vedere chi, alla fine, diventerà il nuovo commissario tecnico..

    • western-province 9 Aprile 2015, 09:01

      se Brunel avesse testato qualche giocatore in più e SaintAndrè qualcuno meno probabilmente starebbero meglio sia Francia che Italia

      • Da 9 Aprile 2015, 09:59

        quali giocatori Italiani andavano testati a tuo parere?

        • western-province 9 Aprile 2015, 12:37

          non pensavo a niente di particolare e in realtà tanti giocatori nuovi da provare non ci sono,il mio riferimento era più che altro alla follia di Saintandrè

          • Da 9 Aprile 2015, 15:43

            hai ragione

      • San Isidro 10 Aprile 2015, 02:14

        Ragazzi di giocatori però Brunel ne ha provati parecchi, questo 6N ha fatto fare esperienza nel gruppo anche a Boni e Violi…

    • marcoV 9 Aprile 2015, 10:24

      gliel’hai… cosa??

      • Da 9 Aprile 2015, 11:58

        @marcoV porta pazienza ma ho fatto casino con lo smartphone.. 😀

        • ginomonza 9 Aprile 2015, 12:12

          Sempre la solita scusa correttore,smartphone e così via ;
          Mai assumersi la responsabilità 🙂 🙂
          Si scherza, mi raccomando!

          • Da 9 Aprile 2015, 15:43

            😉

  12. Stefo 9 Aprile 2015, 08:47

    Comunque interessante che O’Shea si tiri fuori oggi come molto velocemete si era tirato fuori due anni fa dalla corsa alla panchina irlandese, evidentemente e’ molto attaccato ai suoi Quins che ha raccolto nel dopo bloodgate e portato ad un titolo.

  13. giannino 9 Aprile 2015, 08:48

    Robbie Deans!

    • malpensante 9 Aprile 2015, 08:51

      Magara. Vado a prenderlo in risciò.

      • Stefo 9 Aprile 2015, 08:54

        @mal ripeto ho un O’Connor del 1971 (ottima annata per l’ O’Connor autraliano), e’ un premier cru…dai su parla con i tuoi amici a Parma!

        • malpensante 9 Aprile 2015, 09:36

          Fosse per me, a Parma hanno già De Rossi e Jimenez: prendono Pippo e tengono Roland. SinBin per le rimesse, servirebbe uno per i punti di incontro, e ce ne sarebbe abbastanza.

          • marcoV 9 Aprile 2015, 10:26

            Pippo…? Frati?

          • malpensante 9 Aprile 2015, 10:58

            Eh, proprio Fra Pippo da Noceto.

          • San Isidro 10 Aprile 2015, 02:18

            ecco, Frati alle Zebre non mi dispiacerebbe e comunque SinBin un altro anno in campo, magari a mezzo servizio, può farselo (allenando contemporaneamente la rimessa)…

      • ginomonza 9 Aprile 2015, 14:20

        Mal per dirgli, poi, che è tutta colpa sua? 🙂

  14. Mr Ian 9 Aprile 2015, 09:13

    I nostri dirigenti si sono impegnati così bene a screditare il rugby italiano che oggi contattare qualche nome “grosso” è diventato molto difficile.
    Degli allenatori passati per l Italia, nessuno ha utilizzato quest esperienza come trampolino per lidi migliori, anzi alcuni o si sono affossati o non allenano più.
    Con i soldi che girano nei vari campionati, allenare una nazionale ormai ha poco appeal, almeno che non sia di prima fascia.
    Leggevo di Smith, purtroppo ormai è bruciato, sarebbe stata un ottima scelta se si fosse deciso di promuoverlo a CT l anno successivo alla diaspora trevigiana, oggi sarebbe solamente l ennesimo nome da bruciare…
    Non ho la minima idea di chi realisticamente potrebbe essere il nome giusto per noi…

  15. Gigi da Dolo – Ve 9 Aprile 2015, 09:32

    Per risalire la classifica basta incontrare qualche squadara alla ns. portata, si salirà qualche posizione, ma per migliorare ci vuole ben altro!
    E’ inutile, che vengano i migliori allenatori con il materiale che c’è, prima dev’essere fatta una seria programmazione (sui giovani, sull’eccellenza, far arrivare qualcuno che insegni ai tecnici ).
    Con questo modo di vedere si andrà meglio nel giro di 5 – 10 anni, senza di questo può venire anche Sant’Antonio o il santo che volete, dubito che andremo meglio.
    Oppure ci sarebbe un’altra possibilità, mettere in maglia azzurra tutti gli All Blacks, costerebbe qualcosina però …..

  16. fracassosandona 9 Aprile 2015, 09:44

    anyway…

    arrivare sulla panchina italiana dopo la RWC 2015 e dopo il sorpasso georgiano nel ranking è la situazione ideale… puoi lavorare tranquillo e la situazione può soltanto che migliorare, ti porti a casa pure i meriti che non hai…

    come dissi in altre occasioni nessuna persona sana di mente verrebbe a macchiare il suo curriculum allenando alle dipendenze di questa federazione, dobbiamo accontentarci di qualche avventuriero (o sprovveduto) oppure di qualche nostro tecnico di “comprovata esperienza”
    è noto il mio pensiero: io qui darei il premio alla carriera a Presutti, sommo distillatore di sangue dai muri, che potrebbe far giocare all’Italia un rugby brasato, pesante ed indigeribile soprattutto per gli avversari, piatto saporito per palati rudi…

    • gsp 9 Aprile 2015, 09:57

      ed anche l’ambiente extrafederale non e’ male dai.

      • Da 9 Aprile 2015, 10:03

        Duo Casellato/Properzi!!

        • Hullalla 9 Aprile 2015, 11:04

          Si, ma dovrebbero obbligare Properzi ad indossare sempre i guantoni supermorbidi… e anche i paragomiti supermorbidi, che lui coi gomiti ci ha sempre saputo fare… ;-D

    • Sergio Martin 9 Aprile 2015, 11:11

      #brigatapresutti #rocciosocoachaquilano #nofighetteinazzurro

  17. Francesco.Strano 9 Aprile 2015, 10:07

    Galthie….. Un perdente per una squadra perdente???

    • mezeena10 9 Aprile 2015, 10:21

      ahahahahah galthie perdente..
      informati meglio su chi è e cosa ha fatto da giocatore e da allenatore..
      avercene “perdenti” di quella risma!

  18. gsp 9 Aprile 2015, 10:08

    ho parlato con conor, ha detto che e’ pronto a venire, a condizione che le conferenze stampa post partita le fa Gianni Berton, al quale sara’ lasciato liberta’ assoluta di dire e/o bere quando, cosa e come vuole davanti alla stampa. ha detto che che Figaro e wanna giocheranno nella sua nazionale, ma Montagnola non sa chi sia. “who the f..k is mountag-nolia” testuali parole di Conor.

  19. carpediem 9 Aprile 2015, 10:17

    miseria, siamo appetibili come le creste de gal di militaresca memoria!

  20. lupin 3 9 Aprile 2015, 10:39

    i quins hanno fatto uno squadrone per il prossimo anno e lui viene in italia …

  21. soa 9 Aprile 2015, 11:07

    L’italia è un uomo di mezza età vestito bene e che gira in Ferrari, salvo poi scoprire che la macchina è sempre in riserva e a casa mangia roba in scatola. Da solo e al buio.

  22. luis 9 Aprile 2015, 11:11

    Il problema del prox allenatore della nazionale è un falso problema : chi è la persona sana di mente che voglia “imbarcarsi” con questa federazione e questo movimento ? La risposta parzale è già venuta dai NO già incassati da un buon numero di interpellati. Ora mi sembra che nel recente passato qualche personaggio che di rugby se ne intendeva sia già passato da noi con risultati alterni e finendo come sta finendo ora monsieur Brunel. Ora vogliamo una volta per tute pensare di cambiare veramente le cose intervenendo sull’intero movimento o pensiamo che i problemi della nostra nazionale siano risolvibili solo cambiando CT ? E’ lo stesso discorso degli italianissimi allenatori delle ns. franchigie : non era forse meglio che inizialmente facessero i primi assisetenti di due allenatori stranieri veramente esperti e capaci, o vogliamo continuare a spendere 12/14 mil di euro per avere due squadre che nel torneo celtico fanno le comparse in una lotta fratricida per evitare l’ultimo posto ?

  23. Sergio Martin 9 Aprile 2015, 11:17

    Ormai abbiamo capito che il problema sta a monte e che dobbiamo aggredire la cima, come direbbe Messner. Chiunque venga bisogna risolvere il prius e chiunque venga interpellato vuole anche vedere il progetto. Non è solo una questione di soldi. Io vengo in Italia, ci metto la faccia, faccio brutte figure anche perché il sistema non mi supporta adeguatamente, e poi? Chi mi chiama dopo la scadenza del mio contratto con la FIR?

    • soa 9 Aprile 2015, 11:24

      Non è questione di vedere il progetto, è questione di fissare le competenze nero su bianco al momento della firma. Servirebbe uno con le spalle larghe abbastanza per imporre le proprie condizioni contrattuali.

      • Sergio Martin 9 Aprile 2015, 11:31

        Sulla carta puoi concordare quello che vuoi, ma se quando passi a riscuotere la controparte non mantiene le promesse, puoi chiamarti anche Eddie Jones…

        • soa 9 Aprile 2015, 11:37

          Se controparte non mantiene allora che paghi! Il ct se ne va e la FIR paga, eccome se paga. Però bisogna sempre trovare uno che abbia gli attributi per guardarli in faccia e mandarli in mona apertamente, non uno che si accontenta come un bambino dicendo “però le caramelle me le avevi promesse..”

          • Sergio Martin 9 Aprile 2015, 13:55

            Non è un fatto di soldi, è un fatto di reputazione.

          • soa 9 Aprile 2015, 14:43

            @Sergio, sarebbe anche un fatto di soldi. Se veramente succedesse, faremmo una tale figuraccia che in FIR sarebbero obbligati a cambiare qualcosa.

          • Sergio Martin 9 Aprile 2015, 18:03

            @Soa, dico che non è un fatto di soldi, perché è logico che la FIR se fosse inadempiente, pagherebbe. Il problema è che – per ipotesi – se io concordo per iscritto determinate cose tecniche e queste non vengono realizzate, poi posso citare la controparte per risarcimento del danno all’immagine, forse. Però rimane il fatto che io ci ho messo la faccia, le cose sono andate molto male e sono andate diversamente da quello che avevo fatto mettere per iscritto, perché quello che avevo fatto scrivere non teneva conto di tutte le altre condizioni esterne preesistenti e che giocoforza non possono dipendere da me: sono solo il coach della Nazionale. Scade il contratto. Chi mi chiama? I risultati contano. E poi non è che ti valuta per darti l’incarico sta lì a vedere se è colpa tua o no. Per questo chi viene vuole sapere qual è il progetto di chi gli propone la firma. Ma secondo te, se tu chiami Vettel per correre su un trattore e lo paghi un pozzo di soldi, quello viene sic et simpliciter, o vuole sapere prima anche chi compone e come lavora la squadra, che progetti ha, quale sarà la macchina? Io sono Vettel, un pozzo di soldi me lo danno comunque, anche quelli che hanno un background tale per cui è molto facile per me vincere. Perché devo andare ad invischiarmi?

          • soa 10 Aprile 2015, 09:45

            @Sergio, il punto è che se dopo un po’ voi non fate quello che c’è scritto in contratto, io faccio su baracca e burattini e me ne vado. Quello è il punto, questo intendevo con uno che abbia gli attributi. Uno che non se ne stia buono ad aspettare la scadenza del contratto, lamentandosi che non sono state fatte le cose a dovere. Se l’allenatore alzasse un polverone dicendo “Signori, era scritto x, avete fatto y, me ne vado e voi pagate”, allora sarebbe la FIR a fare una figura pessima. Brunel non ha avuto gli attributi e la colpa, su questo, è sua e sua soltanto.

    • gsp 9 Aprile 2015, 12:10

      A me basta uno che fa l’allenatore della nazionale e bene. con uno staff completo e di livello e che si vede settimanalmente con le celtiche.

      uno che capisce che noi possiamo darti buona carne di maiale, pasta e parmigiano e pecorino, e che quindi fa i tortellini o la carbonara. e basta. e non ti puoi lamentare della formazione, ma devi fare il meglo con quello che hai. chiedendo alle squadre di lavorare sui giocatori che il tuo occhio decide siano interessanti.

      ostriche e champagne, caviale, non te lo possiamo dare. e per questo ti paghiamo.

  24. fracassosandona 9 Aprile 2015, 11:53

    al di là degli scherzi… che c’ha da fare Berbizier di bello?
    sono l’unico che ne serba un buon ricordo?

    • Mr Ian 9 Aprile 2015, 12:15

      Per me il migliore ct dall ingresso nel 6N

    • ginomonza 9 Aprile 2015, 12:18

      Sbagli anche io ho il piattino del buon ricordo e l’ho detto più volte e Stefo dovrebbe ricordarselo ! 😉 🙂

  25. berton gianni 9 Aprile 2015, 12:11

    Fonti ultrasicure, interne alla Fir, a cui ho garan-tito-boia l’anonimato, mi hanno data per certa la firma, come nuovo CT, di Sarkozy.
    Ben ha tutta la raccolta delle canzoni di Carla Bruni…

    • mezeena10 9 Aprile 2015, 13:19

      vero! avantieri al campo a olbia canticchiava “quelqu’un m’a dit”! 🙂

      • soa 9 Aprile 2015, 13:25

        Que tu m’aimais encore?
        A chi la stava dedicando @mez?

        • berton gianni 9 Aprile 2015, 13:35

          Alla dottoressa del Calvisano…

          • soa 9 Aprile 2015, 14:46

            Donna fortunata!

        • mezeena10 9 Aprile 2015, 22:53

          non son sicuro, ma credo al nostro mitico presidente! 🙂

          • mezeena10 9 Aprile 2015, 22:53

            ha anche detto che AdG non lo conosce ma gliene hanno parlato bene!

  26. TommyHowlett 9 Aprile 2015, 13:43

    Vediamo un po’: un director of rugby di una squadra che il prossimo anno si è posta come obiettivo praticamente la conquista del mondo, ben pagato, circondato da giocatori e dirigenti che masticano pane e rugby da sempre, in un ambiente pieno di tifo e passione… perché dovrebbe venire in Italia ad allenare una Nazionale più simile ad un’armata Brancaleone che ad una squadra di rugby e “guidata” da una Federazione abile solo a farsi ridere dietro da mezzo mondo?

    • Hullalla 9 Aprile 2015, 14:18

      Tanto piu’ che anche gli Harlequins fanno piu’ volte all’anno un pubblico pagante da oltre 60,000 persone, tanto per dire…

    • gsp 9 Aprile 2015, 15:44

      allenare una nazionale ti da esperienza in piu’ se il tuo obbiettivo e’ allenare la tua nazionale, e’ la scelta che hanno fotto molti altri. e ti pagano bene, se il contratto e’ intorno a quello che davavno a Mallett. giustamente.

    • Alberto da Giussano 9 Aprile 2015, 16:07

      Super 15 (tutte), Premiership( tutte), Top14 (tutte) Ulster, Leinster, dopo di queste secondo me , ci può essere l’Italia come scala di interesse degli allenatori. Detto questo, allenare un team dovrebbe essere un progetto comune tra obiettivi tecnici e organizzativi e la FIR dovrebbe costruire questo minimo progetto e trovare un tecnico che lo condivida. Più semplice e pragmatico è questo progetto più è facile ancorarlo a quel poco di strutturato che abbiamo.

  27. And 9 Aprile 2015, 14:21

    Se Galthie’ si tira fuori vedo un altro MM in pole position, vai Tronky..

  28. davide p. 9 Aprile 2015, 16:21

    fa male due volte.
    la prima perchè dice no un tizio che allena in premiership, la seconda perchè se dice di no il primo chi glielo fa fare ad un secondo di pari livello di dire ‘si’ ???
    direi che con questo all’estero abbiamo dato, ridato e toccato il fondo, semmai il barile c’è stato…figure del genere le altre federazioni di tier 1, ma anche deux non ne hanno mai fatte.
    w l’italia.

Lascia un commento

item-thumbnail

Italia: missione compiuta a Tonga, ora la prova più difficile

Il successo di Nuku'alofa lancia gli Azzurri verso la sfida contro il Giappone, la più dura del trittico estivo

13 Luglio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Le reazioni della stampa estera alla vittoria dell’Italia con Tonga. E i giornali “sbagliano” i fratelli Garbisi

Nonostante la copertura mediatica ridotta, i commenti sulla prestazione degli Azzurri sono positivi, con un piccolo particolare: in molti hanno confus...

12 Luglio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Italia, Gonzalo Quesada: “Soddisfatto della partita. Contro il Giappone ci aspetta una grande sfida”

Il capo allenatore analizza la prestazione azzurra contro Tonga e guarda già avanti alla sfida contro i nipponici. Problema fisico per Federico Ruzza

12 Luglio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Come cambia il World Rugby Ranking dell’Italia dopo la vittoria su Tonga

Gli Azzurri ottengono un salto nella classifica per nazionali grazie al successo di Nuku'alofa

12 Luglio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

Summer Series 2024: le pagelle di Tonga-Italia

Azzurri non brillantissimi e penalizzati da tanti errori di handling, ma dominanti in mischia e nel punto d'incontro: ne viene fuori comunque una vitt...

12 Luglio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale
item-thumbnail

A Tonga l’Italia non brilla, ma vince senza patemi: finisce 36-14

Ikale Tahi battute dagli Azzurri grazie a una partita dominata nel possesso e nel territorio

12 Luglio 2024 Rugby Azzurro / La Nazionale