Sei Nazioni: in casa Francia scoppia il caso Camille Lopez

A Twickenham non gioca perché infortunato, ma per il ct stava bene e ad intervenire sarebbe stato il Clermont…

 

ph. Sebastiano Pessina

ph. Sebastiano Pessina

Camille Lopez è infortunato a un ginocchio e deve stare fermo tra le 4 e le 6 settimane, quindi contro l’Inghilterra gioca Jules Plisson. Questa la notizia in casa Francia di questa mattina. Ma le cose non starebbero esattamente così: il ct dei bleus Philippe Saint-André ha infatti  detto quanto segue: “Lopez mercoledì mattina si è allenato normalmente, senza problemi. Ha pure calciato. Mercoledì sera il Clermont tramite lo staff medico mi ha fatto sapere che doveva stare a riposo per circa un mese. Ho parlato con Camille, ed era dubbioso: io ho bisogno di giocatori al 120% per la partita di Twickenham”.

 

Cosa è successo? Di preciso al momento non si sa, o quantomeno non c’è una versione ufficilae ma l’affaire Lopez è la rappresentazione plastica dei diversi interessi di club e nazionale. Secondo L’Equipe il Clermont mercoledì mattina ha contattao direttamente il giocatore, che durante la partita con l’Italia era uscito anzitempo per un problema al ginocchio. Un contatto avvenuto però bypassando completamente lo staff della nazionale. Il club avrebbe chiesto al giocatore di lasciare il ritiro per rientrare subito; da non dimenticare che il Clermont ha perso per infortunio anche un altro internazionale, ovvero Morgan Parra.
A RMC Sport arriva la risposta del Clermont, tramite il manager Jean-Marc Lhermet: “Quello che dice saint-André non è la realtà. I club non hanno alcun potere sulle convocazioni. Se la nazionale decide di schierare un giocatore che il club sia d’accordo o meno quel giocatore scenderà in campo. Lo staff medico del Clermont non decide sull’utilizzo o meno di un giocatore della nazionale. Lopez è infortunato ed è per questo che non gioca”.

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: la classifica dopo il secondo turno, balzo dell’Italia

La vittoria in Irlanda rilancia le Azzurre, e non solo nel ranking

item-thumbnail

Sei Nazioni Femminile: la sanzione disciplinare a Sarah Beckett dell’Inghilterra

La giocatrice inglese si era resa protagonista di un intervento scorretto ai danni di Michela Sillari

item-thumbnail

Sei Nazioni: Lorenzo Pani candidato per la miglior meta del Torneo

Tra le quattro marcature in corsa per il titolo di più bella c'è quella dell'Azzurro contro il Galles

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: risultati, classifica e highlights della prima giornata

Le Azzurre reggono finché possono, grande sorpresa tra Galles e Scozia mentre la Francia parte bene