Sei Nazioni femminile: grandi azzurre, fermata la Francia (17-12)

Grande prova delle nostre ragazze che battono le lanciatissime transalpine con una meta all’ultimo respiro

ph. Alfio Guarise

ph. Alfio Guarise

Sul campo di Badia a Polesine partono fortissimo le ragazze azzurre che trovano la meta già al 4′ minuto con Magatti, che viene però pareggiata meno di 5 minuti dopo dalla Billes. Transalpine che provano a prendere in mano la gara ma le ragazze di Di Giandomenico giocano davvero bene, tengono testa a una squadra che – lo ricordiamo – cerca il Grande Slam e al 37′ trovano la seconda marcatura pesante con la Stefan. Immdiata però la risposta delle ospiti che vanno in meta con Boujar. Si va al riposo sul 12 a 12.
Secondo tempo che è una vera battaglia con le azzurre che mettono in mostra una grandissima difesa e che non rinunciano mai a cercare di pungere le avversarie. Il risultato cambia all’ultimo secondo con la meta azzurra ancora una volta della Magatti: 17 a 12 e seconda vittoria consecutiva per il gruppo di Di Giandomenico.
Ieri sera alla Northern Echo Arena di Darlington l’Inghilterra ha battuto la Scozia 42 a 13. Chiude il quadro della quarta giornata del Sei Nazioni Galles-Irlanda in programma domenica alle 12.
Il comunicato FIR:

 

Le Azzurre di Andrea Di Giandomenico regalano una serata indimenticabile al pubblico di Badia Polesine superando per 17-12, dopo ottanta minuti al cardiopalmo, la Francia capolista nella quarta giornata del 6 Nazioni di categoria.

A decidere ottanta minuti giocati da Gaudino e compagne ad un ritmo altissimo, con qualche difficoltà sui punti d’incontro ed in rimessa laterale, una meta dell’ala monzese Maria Magatti all’ultimo secondo dopo che già in due occasioni, nel primo tempo, le Azzurre si erano portate in vantaggio facendosi rimontare.

Aggressive in difesa e spregiudicate con la palla in mano, le ragazze di Andrea Di Giandomenico, dopo essere andate a riposo sul 12-12, hanno attraversato un momento di difficoltà nel terzo quarto di gara, quando hanno faticato ad uscire dalla propria metà campo ma sono riuscite a mantenere una linea difensiva efficace, con Flavia Severin – eletta migliore in campo – autrice di una prova di grande qualità, al pari di capitan Gaudino, capace di far avanzare la propria squadra anche sotto pressione.

Proprio da una mischia in cui il pack francese, all’ultimo minuto di gioco, sembrava avere il sopravvento, all’ultimo minuto, è arrivata la meta finale di Magatti, su ripartenza di Gaudino e giocata veloce al largo della Barattin, brava a mandare fuori giri la difesa transalpina ispirando la marcatura decisiva.

“La Francia ha sbagliato molto, ma sapevamo che se fosse stata messa sotto pressione avrebbe potuto farlo” ha spiegato, a fine gara, il CT dell’Italdonne Andrea Di Giandomenico.

“Sono orgoglioso di quanto la squadra ha ottenuto, della maturità che le ragazze hanno dimostrato, della capacità di gestire le situazioni che il gruppo ha dimostrato”.

“La chiave dell’incontro – ha proseguito il tecnico aquilano della Nazionale Femminile – è stata nella prima parte della ripresa, quando pur in grande difficoltà non abbiamo concesso punti alla Francia, rimanendo in parità e sfruttando nel finale di gara le loro indecisioni. Al di là del risultato finale, una grande prova di maturità per la squadra. Adesso godiamoci la vittoria ma, già da stasera, iniziamo a pensare alla gara di Padova contro il Galles di sabato prossimo al Plebiscito”

“Superare la Francia, medaglia di bronzo agli ultimi mondiali e prima in classifica, è un grande traguardo per tutto il movimento femminile. Complimenti alla squadra ed allo staff per averci saputo regalare, dopo quella di Rovato nel 2013, una vittoria ancora più emozionante e convincente sulla Francia” ha aggiunto Cristina Tonna, responsabile del settore femminile della FIR.

Questo il tabellino dell’incontro:

Badia Polesine, Nuovi Impianti Sportivi – sabato 14 marzo

6 Nazioni Femminile, IV giornata

Italia v Francia 17-12

Marcatori: p.t. 4’ m. Magatti tr. Schiavon Ve. (7-0); 9’ m. Billes tr. Tremouliere (7-7); 36’ m. Stefan (12-7); 39’ m. Boujard (12-12); s.t. 40’ m. Magatti (17-12)

Italia: Furlan; Magatti, Sillari, Rigoni, Stefan S.; Schiavon Ve., Barattin; Gaudino (cap), Giordano, Este; Trevisan, Severin; Gai (33’ st. Cammarano), Bettoni, Cucchiella (20’ st. Coulibaly)

all. Di Giandomenico

Francia: Tremouliere (22’ st. Guerin); Boujard, Poublan, Heguy (14’ st. Abadie), Billes; Cabalou, Rivoalen; N’Diaye, Grand (30’ st. Pin), Rayssac (38’ pt. Diallo); Forlani, Bobo; Duval (14’ st. Mathieu), Mignot (cap), Arricastre

all. Gonzalez/Laurent

Note: 2000 spettatori circa, campo in buone condizioni.

Woman of the Match: Flavia Severin (Italia)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

Rugby a 7, Italia Femminile: le convocate per le Rugby Europe Championship Series

Sono 13 le selezionate per il primo appuntamento in Croazia

29 Maggio 2024 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

La meta di Alyssa D’Incà è la più bella del Sei Nazioni femminile 2024

Premiata la marcatura della trequarti del Villorba nella sfida contro la Francia

14 Maggio 2024 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Alyssa D’Incà candidata anche per la miglior meta del Sei Nazioni 2024

La trequarti azzurra è stata nominata anche per la "Try of the Tournament", dopo un torneo di alto livello

item-thumbnail

Sei Nazioni Femminile 2024: Alyssa D’Incà in lizza come “Player of the Championship”

L'azzurra è stata inserita nella lista delle 4 candidate per vincere il prestigioso riconoscimento

30 Aprile 2024 Rugby Azzurro / Nazionale femminile
item-thumbnail

Il World Rugby Ranking al termine del Sei Nazioni Femminile. Italia ottava

Azzurre in caduta e senza automatica qualificazione per la prossima Rugby World Cup

29 Aprile 2024 Rugby Azzurro / Nazionale femminile