Sei Nazioni 2015: Galles corsaro, Francia battuta 20-13

Brutta partita a Parigi e che si accende solo nel finale. La Francia esce tra i fischi

COMMENTI DEI LETTORI
  1. Stefo 28 Febbraio 2015, 19:50

    Francesi che restano inguardabili, non hanno un gioco di squadra ma non hanno neanche la qualita’ nei giocatori per creare qualcosa…6 punti in quasi 70 minuti…sembra che rieacano afare qualcosa piu’ per orgoglio e rabbia che altro alla fine.
    Galles, neanche loro straordinari, ma quel tanto che basta per vincere con pieno merito…sembrano comunque in ripresa.

  2. Sergio Martin 28 Febbraio 2015, 19:53

    E ora i Francesi vengono a Roma… Coltello tra i denti, ma anche tanti dubbi nella testa. Gli facciamo recapitare a ciascuno della squadra + staff un gadget con il faccione di Sergio Parisse? ‘Na cosa che si possano guardare la sera prima di andare a letto… Cosí, per dare loro una mano di incoraggiamento…

  3. Mr Ian 28 Febbraio 2015, 20:00

    Partita non straordinaria, ma di quelle che si devono vincere ed il Galles lo ha fatto. Che dire, skills di livello stellare però poco propositivi in fase di attacco da ambo le parti. Buona prova della mischi gallese, Samson Lee in campo tutta la partita, ottimo l impatto di Priestland in fase difensiva. Forse Liam Williams ha sofferto la fisicità Huget.
    Dall altra parte una Francia che non sa inventare, Basta imprenscindibile, meno brava oggi la mediana…Un bel sabato di rugby per me!

  4. berton gianni 28 Febbraio 2015, 20:12

    Ovviamente, calma e gesso.
    Ogni volta che ne vinciamo una, subito ci riportano sulla terra.
    Step by step, pero’ abbiamo fatto 5 mete in due partite fuori casa e, per il nostro standard non e’ per niente poco, anzi.
    Ripeto l’accorato invito : mai vincessimo vs i galletti e nella stessa giornata esalasse OP, mi aiutate a raccogliere firme perché quel giorno diventi festa nazionale ?

    • ginomonza 28 Febbraio 2015, 20:33

      Si ti aiuto! 🙂 🙂

    • Maxwell 28 Febbraio 2015, 20:43

      Non ti offendere…. io spero che campi almeno un altro paio d’anni…. mi piace troppo come la perculi.
      Lo so, sono egoista. 🙂

      • pigi 28 Febbraio 2015, 21:10

        chi è OP? perchè lo vuole morto? e soprattutto Dio esiste?

    • conteoliver 28 Febbraio 2015, 21:29

      gianni,quoto tutto, a parte le mete che sono 6 🙂

  5. pigi 28 Febbraio 2015, 21:14

    metti che vincano anche le celtiche, che si vince anche contro i francesi che succederebbe? ci si tiene Alfredo?

    • il carogna 28 Febbraio 2015, 21:57

      piuttosto ricomincio a bere anche l’acqua !

    • Sergio Martin 28 Febbraio 2015, 22:15

      Se dovesse succedere quella roba lá con riferimento alle prossime due partite, ovviamente non avremmo sabato tutti problemi dell’italico ovale. Coerentemente, le critiche qui sopra continuerebbero. Anche le probabilità di rielezione rimarrebbero invariate, in quanto non mi sembra dipendano dal numero di vittorie della Nazionale, ma piuttosto da ben altro.
      Di sicuro, però, io sarei più contento…

  6. pigi 28 Febbraio 2015, 21:15

    ciao ADG come la va? che ne pensi? ti fai sentire????

  7. Alberto da Giussano 28 Febbraio 2015, 22:14

    Caro e simpatico PIGI per me le 22,00 sarebbero già off limits, ma oggi è festa grande e la piccola scorta di Urquell è sensibilmente calata.
    Sulla Francia ho espresso dei seri dubbi ad inizio torneo ed, incontro dopo incontro, si sta dimostrando la quarta forza del torneo 2015. Se noi oggi siamo la quinta una gran differenza non ci dovrebbe essere.
    Come suggeriva il saggio @g.berton , sopra, andare con i piedi di piombo è d’uopo e intelligente.
    Certo qualche altra trovata rivoluzionaria,J.B. dovrebbe estrarla dal cilindro, tipo schierare Violi all’apertura e farlo anche calciare . Ma aspettiamo con fiducia. Finora , con il poco che c’era in frigorifero, qualcosa di buono è riuscito a cucinare.

  8. kinky 28 Febbraio 2015, 22:50

    Se rientra Masi (lo spero vivamente) sposto Bacchin all’ala contro la Francia!

  9. kinky 28 Febbraio 2015, 22:52

    Biagi, Ghirladini e Favaro i migliori oggi per l’Italia!!

  10. gian 28 Febbraio 2015, 22:54

    finalmente una giornata ricca di ovali soddisfazioni, vince l’italia e perde la francia

    • ervertebra 1 Marzo 2015, 00:01

      e se domani l’irlanda dovesse farcela
      sarebbe full house…

  11. Andria 1 Marzo 2015, 01:57

    Tocca a du bogai Santandria chi seus a martzu

  12. San Isidro 1 Marzo 2015, 03:51

    Partita poco esaltante dove si è visto un buon Galles e una brutta Francia…concordo con @Stefo di sopra, come al solito i francesi non sono niente di che, ottime individualità, ma reparti scollegati, azioni che sono più il frutto di inventiva dei singoli che l’espressione di un gioco di squadra e come se non bastasse oggi ci si è messo pure un Lopez poco preciso al piede…oltre alle responsabilità di PSA comincio a pensare che magari alcuni giocatori non si prendono all’interno del gruppo, solo ipotesi comunque…ad ogni modo non sottovalutiamo la Francia, questi sono capaci di tutto, dal perdere con le Tonga a giocarsi una finale di RWC contro gli AB, io spero ci sia una terza edizione di “Vacanze Romane”, ma non so…se penso a quella Francia compatta che a Novembre sconfisse l’Australia qualche timore ce l’ho…

  13. San Isidro 1 Marzo 2015, 03:55

    Non so perchè ma da ragazzino mi rimase impressa quel Francia-Galles del 6N 2001…i dragoni in quell’occasione espugnarano Parigi per 43-35, tanti punti, bella partita, la riposto per gli amarcord…

  14. Alberto da Giussano 1 Marzo 2015, 07:31

    PSA ( intervista sull’Equipe):
    “Après la défaite du XV de France face au pays de Galles (13-20), samedi au Stade de France, lors de la 3e journée du Tournoi, Philippe Saint-André a fait le triste constat que la France est devenue une petite nation du rugby mondial”
    Seguono 218 commenti sull’Equipe.Riporto il post con il maggior numero di like:
    “Lasmolles – 1 mars à 1:49
    Tant qu’il y aura autant de joueurs étrangers qui occupent les postes clés dans certaines équipes de notre championnat, nos joueurs ne progresseront pas.”

    Come vedete tutto il mondo è paese, proteste perchè gli stranieri rubano, nel campionato, il posto agli autoctoni. Strano, però, quanto il Tolone vince in Europa nessuno si lamenta.

    Riporto l’articolo dell’equipe, sull’Italia;

    Rugby

    Tournoi Héroïques Italiens
    L’Italie est venue à bout de l’Ecosse dans les dernières secondes d’un match très équilibré (19-22). C’est la douzième victoire transalpine dans le Tournoi des VI Nations.

    Le match : Une lutte héroïque

    Régulièrement à la lutte pour éviter la dernière place, l’Ecosse et l’Italie voulaient sortir de leur rôle de faire-valoir. Alors elles n’ont pas ménagé leurs efforts pour animer le jeu. On attendait du grand mouvement de la part des Ecossais et une défense de fer de la part des Italiens, et c’est à peu près ce que l’on a eu. Mais l’opposition de style n’a pas été aussi tranchée. Un essai de Bennett après une interception (8e, 10-0) lançait parfaitement le match pour l’Ecosse. Sauf que le pack italien répliquait avec un essai en force derrière un maul de 20 mètres (10e, 10-5). Le reste de la première période correspondait au scénario attendu, avec un duel de buteurs qui tournait à l’avantage des Ecossais. Mais sur une pénalité d’Haimona qui touchait les poteaux, Venditti parvenait à aplatir l’essai de la révolte et de l’espoir (37e, 16-15).

    La suite de la rencontre voyait les Ecossais perdre leur poumons dans des offensives stériles. La défense de fer italienne finissait par prendre le pas et concassait du chardon sans sembler vouloir s’arrêter. Cette domination du pack allait d’ailleurs sceller le sort de la rencontre, dans les dernières minutes, avec une suite de mêlées remarquables et un dernier maul sanctionné d’un essai de pénalité. Murrayfield était abattu; l’Italie remportait sa douzième victoire dans le Tournoi. De quoi attendre la venue de la France (15 mars, 16h00) avec un peu plus de sérénité.

    L’action : La mêlée parfaite

    75e minute. Mêlée à 5 mètres de la ligne écossaise. Introduction italienne. Les deux packs entrent en collision et plus rien ne bouge. Le temps s’arrête, les mêlées effondrées, si habituelles, sont oubliées et on entre dans une autre dimension. Pendant de longues secondes, le ballon reste dans le couloir. Impossible de talonner tant la pression est à la fois énorme et égale. Du grand art façonné par l’énergie du désespoir. S’ils cèdent, les Ecossais savent qu’ils perdront. S’ils avancent, les Italiens savent qu’ils pourront aller chercher la victoire. Les Ecossais finissent par reculer, mais l’avancée italienne n’est pas suffisante pour aller jusque dans l’en-but.

    Le pack italien, héros du match

    Même si l’abattage du centre écossais Bennett a été très intéressant, comment ne pas récompenser la prestation du pack italien? Sergio Parisse et ses avants ont été héroïques. C’est par une première démonstration de force qu’est venu le premier essai italien. Mis à part sur une interception, la défense n’a jamais été prise en défaut. Les mêlée se sont enchaînées et les Italiens ont été maîtres de leur sujet. Et c’est sur un dernier maul qu’une faute écossaise a donné la victoire aux transalpins. Les prochains adversaires, les Français, peuvent s’attendre à avoir les épaules qui vont chauffer

    • Appassionato_ma_ignorante 1 Marzo 2015, 08:24

      Due cose.
      Primo: a onore degli sportivi francesi che commentano sull’Equipe bisogna dire che la stragrande maggioranza mostra forte simpatia per l’Italrugby (e non solo gli sportivi italofrancesi).
      La seconda è che la Francia del rugby, con l’invasione di stranieri, più che la nostra situazione nostrana ovale mi ricorda molto più quella pallatondara. Storicamente, anche l’organico delle legioni romane venne tutto sostituito da provinciali e barbari (addrittura per legge!) e sappiamo come andò a finire.
      Se ne deduce che l’inclusione e la partecipazione dell’esterno sono una ricchezza aggiunta, ma lasciare che si trasformi in sostituzione equivale a una totale rinuncia e abdicazione.

      • dieg 1 Marzo 2015, 09:49

        I francesi hanno sempre avuto un grande rispetto per il rugby italiano
        questo non è sempre il caso di alcuni italiani su questo forum, per la Francia
        Perché ?

    • Stefo 1 Marzo 2015, 08:52

      Beh AdG veramente le discussioni sugli strnaieri in Francia ci sono anche quando il Toulon vince, che la politica degli stranieri stia portando pessimi effetti sulla NAzionale non e’ una novita’ e non sono una novita’ le polemiche al riguardo a tutti i livelli, da PSA che si dimentica che quando allenava Toulon era parte di quel sistema ai tifosi.

  15. Gianni F 1 Marzo 2015, 09:58

    “brutta partita”,questa?

    e “bellissima”quella dell’italia?

    brutta bestia,il tifo!

Lascia un commento

item-thumbnail

Sei Nazioni, si pensa a un cambiamento: disputare tutti gli incontri il sabato

In futuro potrebbero non esserci più partite al venerdì sera e alla domenica

10 Luglio 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

L’inglese Henry Pollock eletto Miglior giocatore del Sei Nazioni U20

Il terza linea inglese è un giovane di grande prospettiva

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra