Sei Nazioni 2015: Galles corsaro, Francia battuta 20-13

Brutta partita a Parigi e che si accende solo nel finale. La Francia esce tra i fischi

ph. Philippe Wojazer /Action Images

ph. Philippe Wojazer /Action Images

A muovere il tabellino per primi sono i Dragoni, per un fallo francese sul breakdown. La Francia cerca di muovere l’ovale ma trova soluzioni poco efficaci con Lopez in cross kick, e i Bleus vanificano buone manovre con offload forzati ed esecuzioni poco precise. Da parte suo il Galles resta ancorato al proprio credo: poche fasi ed impatti a mille, con Biggar che alza l’ovale al piede quando non arriva l’avanzamento. Complici diversi errori la partita si mantiene poco spettacolare e vive di lanci del gioco da prima fase, e il tabellino si muove solo dalla piazzola con Halfepnny che risponde a Lopez. L’atmosfera si scalda nel finale di tempo: lunghissima azione e ovale che cambia di possesso, con pazzesco offload di Bastareaud subentrato a Lamerat colpito duro. All’ultima azione Lopez angola troppo e i primi (brutti) quaranta si chiudono sul 6-3 Galles.

 

La partita si mantiene sulla falsariga del primo tempo, con le squadre che attaccano per vie dirette affidandosi poi al piede. Il tabellino si muove dalla piazzola tra i minuti ’48 e ’51, ma il gap rimane invariato. Poi d’improvviso all’ora di gioco i Dragoni trovano la prima meta dell’incontro, che consegna la partita nelle loro mani. Buco di Webb dopo aver beffato la prima guardia, sostegno di Lydiate che dietrola schiena offre magistralmente a Biggar che schiaccia di traverso. La Francia ha perso la bussola e Halfpenny ne aggiunge tre. Si entra nell’ultimoquarto d’ora con il Galles a più 11. Quando sembra tutto finito arriva però lamarcatura della Francia che riapre il match: splendida azione e splendide mani degli avanti, ovale allargato e Dulin schiaccia. Di nuovo però i galletti pagano l’indisciplina e Halfpenny riporta i suoi a distanza di break. A due dal termine bella azione francese ma Tales sbaglia scelta e rientrando perde l’ovale sul placcaggio. Finisce 20-13 per il Galles.

 

Francia: 15 Brice Dulin, 14 Yoann Huget, 13 Rémi Lamerat, 12 Wesley Fofana, 11 Sofiane Guitoune, 10 Camille Lopez, 9 Morgan Parra, 8 Damien Chouly, 7 Bernard Le Roux, 6 Thierry Dusautoir, 5 Yoann Maestri, 4 Romain Taofifenua, 3 Rabah Slimani, 2 Guilhem Guirado, 1 Eddy Ben Arous.
Riserve: 16 Benjamin Kayser, 17 Uini Atonio, 18 Vincent Debaty, 19 Jocelino Suta, 20 Loann Goujon, 21 Sebastien Tillous-Borde, 22 Rémi Talès, 23 Mathieu Bastareaud.

Marcatori Francia
Mete: Dulin (67)
Conversioni: Lopez (67)
Punizioni: Lopez (17, 48)

 

Galles: 15 Leigh Halfpenny, 14 George North, 13 Jonathan Davies, 12 Jamie Roberts, 11 Liam Williams, 10 Dan Biggar, 9 Rhys Webb, 8 Taulupe Faletau, 7 Sam Warburton (c), 6 Dan Lydiate, 5 Alun-Wyn Jones, 4 Luke Charteris, 3 Samson Lee, 2 Scott Baldwin, 1 Gethin Jenkins.
Riserve: 16 Richard Hibbard, 17 Paul James, 18 Aaron Jarvis, 19 Bradley Davies, 20 Justin Tipuric, 21 Mike Phillips, 22 Rhys Priestland, 23 Scott Williams.

Marcatori Galles
Mete: Biggar (59)
Conversioni:
Punizioni: Halfpenny (7, 28, 51, 64, 73)

Per essere sempre aggiornato sulle nostre news metti il tuo like alla pagina Facebook di OnRugby e/o iscriviti al nostro canale Telegram.
onrugby.it © riproduzione riservata

Cari Lettori,

OnRugby, da oltre 10 anni, Vi offre gratuitamente un’informazione puntuale e quotidiana sul mondo della palla ovale. Il nostro lavoro ha un costo che viene ripagato dalla pubblicità, in particolare quella personalizzata.

Quando Vi viene proposta l’informativa sul rilascio di cookie o tecnologie simili, Vi chiediamo di sostenerci dando il Vostro consenso.

item-thumbnail

L’inglese Henry Pollock eletto Miglior giocatore del Sei Nazioni U20

Il terza linea inglese è un giovane di grande prospettiva

item-thumbnail

Sei Nazioni femminile: Inghilterra ancora rullo compressore, l’Irlanda si rialza

Red Roses mai in difficoltà contro la Scozia malgrado un altro cartellino rosso, il Galles cade a Cork

14 Aprile 2024 6 Nazioni – Test match / 6 Nazioni
item-thumbnail

Due Azzurri nel XV ideale del Sei Nazioni 2024

Reso noto il Team of the Championship, dove l'Irlanda la fa da padrona e l'Italia ha più giocatori dell'Inghilterra

item-thumbnail

Scozia: fiducia in Gregor Townsend, nonostante tutto

Il capo allenatore rimane al suo posto, ma la federazione ha fatto intendere di non essere troppo soddisfatta dell'ultimo Sei Nazioni